Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Antonio di Padova

Date rapide

Oggi: 13 giugno

Ieri: 12 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico Costiera Amalfitana

Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Vi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Territorio e AmbienteEcosistema Scuola di Legambiente: la sicurezza non abita negli istituti campani

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Territorio e Ambiente

Legambiente, scuola, sicurezza, ecosistema

Ecosistema Scuola di Legambiente: la sicurezza non abita negli istituti campani

In Campania più di otto edifici su dieci non dispongono ancora del certificato di collaudo statico, nove su dieci manca quello di agibilità, migliore la situazione per la prevenzione incendi con 6 edifici su dieci che ne sono in possesso

Inserito da (Redazione Costa d'Amalfi), mercoledì 24 gennaio 2024 11:43:04

In Campania più di otto edifici su dieci non dispongono ancora del certificato di collaudo statico, nove su dieci manca quello di agibilità, migliore la situazione per la prevenzione incendi con 6 edifici su dieci che ne sono in possesso. Gli edifici scolastici posti in zona sismica 1 sono 20, tra questi nessuno risulta progettato o adeguato alla normativa tecnica di costruzione antisismica, quelli in zona sismica 2 sono 323 anche qui solo 8% è progettato o adeguato alla normativa. Sul fronte manutenzione straordinaria gli edifici in cui si è intervenuti negli ultimi 5 anni sono il 67%, tuttavia non si è riusciti a soddisfare tutte le necessità visto che il 64% richiede interventi urgenti.

Inoltre solo nel 32% degli edifici sono stati effettuate indagini diagnostiche sui solai. La sicurezza non abita ancora nelle scuole campane. È quanto fotografa Legambiente con Ecosistema Scuola in cui fa il punto, con dati riferiti al 2022, sullo stato di salute di 341 edifici scolastici in Campania frequentati da una popolazione di oltre 50mila studenti. L'indagine restituisce una fotografia di quanto le amministrazioni comunali, che hanno competenza sulle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado, investono su politiche che intrecciano sicurezza e sostenibilità degli edifici con la diffusione di buone pratiche. Realizzata sui dati forniti dai Comuni capoluogo di provincia, è la ricerca annuale di Legambiente sulla qualità dell'edilizia scolastica, delle strutture e dei servizi messi a disposizione delle istituzioni scolastiche.

"Obiettivo della nostra indagine annuale è garantire scuole di qualità e sicure a tutte le ragazze e i ragazzi. E la strada da percorrere è ancora lunga e tortuosa- commenta Francesca Ferro, direttrice Legambiente Campania. - Il grande nodo rimane la sicurezza delle scuole che, dall'osservatorio privilegiato dei 23 anni della nostra indagine, vede pochi e lenti miglioramenti che rischiano, in assenza di interventi diffusi e rapidi, di non superare mai il cronico stato di emergenza. Preoccupa che solo il 32 % degli edifici abbia effettuato indagini diagnostiche dei solai negli ultimi cinque anni e solo 11% abbia effettuato interventi di messa in sicurezza. Dati ancora insufficienti visto che parliamo di un intervento di fondamentale importanza per prevenire fenomeni di crollo, principale motivo di incidente e di pericolo per la vita di studenti, docenti e personale scolastico. Occorre- conclude Francesca Ferro- quindi fissare obiettivi ambiziosi anche nella riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, invece di continuare con interventi parziali di miglioramento. E' giunto il tempo di "alzare l'asticella della qualità", con obiettivi e prestazioni da raggiungere che garantiscano davvero la sostenibilità ambientale e la salubrità degli edifici, la qualità indoor, il benessere e la salute."

Scuola e ritardi della transizione ecologica: A livello regionale, nel 2022 nessun edificio è costruito secondo i principi di bioedilizia L'efficientamento energetico, pur affrontato da alcune amministrazioni su un numero consistente di edifici di propria pertinenza, riguarda il 40 % del totale degli edifici scolastici tra quelli realizzati negli ultimi 5 anni mentre solo il 21% degli edifici scolastici presentano la certificazione energetica. Questo a fronte di un dato sconfortante rispetto alla pressione del problema energetico: nessun edificio scolastico si trova in classe A, mentre ben il 73% in classe G.Nota positiva riguarda invece l'interesse delle amministrazioni (100%) a realizzare comunità energetiche scolastiche. Le scuole in cui è presente un servizio di mobilità collettiva, fattore che potrebbe migliorare molto la congestione delle nostre città, sono ancora solo il 3% per gli scuolabus e il 10% per le linee scolastiche.

Sul fronte sicurezza, gli edifici scolastici posti all'interno di isole pedonale sono l'0,7%, in ZTL il 1,7%, in Zone 30 il 13,2%, in strade scolastiche il 2,1%. Gli edifici con impianti per lo sport (palestre, campi esterni, ecc.) sono il 63% ma solo il 28% degli edifici con impianti sportivi sono aperti in orario extrascolastico. E ben il 51% necessitano di interventi di riqualificazioni urgenti. Gli edifici scolastici con servizio di mensa scolastica sono il 50% .Dove presente, il servizio di mensa scolastica mostra situazioni di eccellenza. Il 100% dei Comuni prevede nei bandi di appalto la stagionalità degli alimenti e l'inserimento di menù alternativi per motivi religiosi e culturali, e la somministrazione di pasti biologici; Rispetto ai pasti somministrati, la media di biologico nei pasti è del 81%.

"Sicurezza e sostenibilità- spiega Valentina Onesti, responsabile scuola Legambiente Campania- sono le parole chiave per progettare il futuro del cantiere scuola, gli obiettivi cui puntare per garantire la qualità e la vivibilità necessaria a favorire processi di formazione moderni in edifici sicuri. La vera sfida consiste nel promuovere un grande cantiere di innovazione, dove convogliare idee e risorse per progettare e realizzare spazi adatti a una moderna didattica, sicuri e accoglienti, sostenibili. . "

I dati per le città capoluogo.

L'indagine per Avellino ha riguardato 27 edifici scolastici per una popolazione di circa 5000 ragazzi. Tutti gli edifici sono in possesso di certificato collaudo statico, e certificato prevenzione incendi e certificato di verifica di vulnerabilità sismica mentre sono 14 quelli con certificato di agibilità. Sono 16 gli edifici che hanno goduto di interventi urgenti di manutenzione straordinaria negli ultimi cinque anni. Sono sei gli edifici scolastici che utilizzano fonti rinnovabili mentre negli ultimi cinque anni su 16 edifici sono state effettuate indagini diagnostiche dei solai e 11 sono stati messi in sicurezza. In tutte le 27 scuole si pratica la raccolta differenziata. Sono 16 gli impianti sportivi agibili presenti negli edifici scolastici. Sono 13 gli edifici scolastici dotati di un servizio di mensa scolastica con prodotti biologici e uso di stoviglie monouso.

Per Benevento l' indagine ha riguardato 20 edifici scolastici per una popolazione di circa 4600 ragazzi. Solo due scuole sono in possesso del certificato di collaudo statico e di agibilità mentre su 17 edifici che per legge richiedono possesso del certificato prevenzione incendi, solo tre ne sono in possesso. Su 19 edifici è effettuata la verifica di vulnerabilità sismica. Sono 18 gli edifici che hanno goduto, negli ultimi cinque anni, di interventi di manutenzione straordinaria mentre sono 15 quelli che necessitano di interventi urgenti di manutenzione straordinaria per adeguamento alle norme ed eliminazione rischi. In 19 edifici sono state effettuate indagini diagnostiche dei solai negli ultimi 5 anni. In tutti i plessi si pratica la raccolta differenziata mentre sono 15 gli istituti dotati di una rete wi-fi.

Sei gli edifici che utilizzano fonti rinnovabili(solare fotovoltaico) mentre 10 edifici sono dotati di servizio di mensa scolastica con 13 punti con somministrazione pasti biologici e con prodotti a km 0.

L'indagine per Salerno ha riguardato 53 edifici scolastici per una popolazione di circa 10.000 ragazzi. Tutti gli edifici si trovano in zona sismica 2 ma solo tre sono in possesso del certificato di verifica vulnerabilità sismica, nessuno è in possesso di certificato collaudo statico e di agibilità. Su 53 edifici che per legge richiedono possesso del certificato prevenzione incendi, solo il 28% ne sono in possesso. Sono 45 gli edifici che hanno goduto di interventi urgenti di manutenzione straordinaria negli ultimi cinque anni. Su nessun edificio sono state effettuate indagini diagnostiche dei solai negli ultimi 5 anni. Tutti i 53 edifici scolastici indagati necessitano di interventi straordinari di manutenzione straordinaria per adeguamento alle norme ed eliminazione rischi. Il Comune non ha risposto ai questionari riguardanti le pratiche di raccolta differenziata nelle scuole, sulla mensa scolastica, sulle buone pratiche di utilizzo di energia rinnovabile.

Per Napoli l' indagine ha riguardato 208 edifici scolastici per una popolazione di circa 24 mila ragazzi. Il 53% degli edifici indagati sono in possesso della verifica di vulnerabilità sismica. Solo 11 scuole sono in possesso del certificato di agibilità, otto quello di collaudo statico. Su 130 edifici che per legge devono avere il certificato di prevenzione incendi meno della metà ne sono in possesso. Negli ultimi cinque anni su 68 edifici sono state effettuate indagini diagnostiche dei solai e in 20 sono stati realizzati interventi di messa in sicurezza. Sono 141 gli edifici che hanno goduto, negli ultimi cinque anni, di interventi di manutenzione straordinaria mentre sono 127 quelli che necessitano di interventi urgenti di manutenzione straordinaria per adeguamento alle norme ed eliminazione rischi, 97 riguardano interventi impiantistica, 72 adeguamento prevenzione incendio e 15 per dissesto statico. In 126 edifici di pratica la raccolta differenziata, 125 quelli coperti dal servizio di mensa scolastica, in 107 punti serviti da mensa scolastica si servono prodotti biologici con recupero del cibo non utilizzato donato ad organizzazione non profit. Solo nove gli edifici che utilizzano fonti rinnovabili(solare termico e solare fotovoltaico).

Per Caserta l'indagine ha riguardato 33 edifici scolastici per una popolazione di circa seimila ragazzi. Solo 7 scuole sono state eseguite verifica vulnerabilità sismica, 6 hanno certificato di agibilità, Negli ultimi cinque anni su 7 edifici sono state effettuate indagini diagnostiche dei solai e in 6 sono stati realizzati interventi di messa in sicurezza. Su 12 edifici che per legge devono avere possesso del certificato prevenzione incendi solo 2 ne sono in possesso. Sono 8 gli edifici che hanno goduto, negli ultimi cinque anni, di interventi di manutenzione straordinaria mentre sono 25 quelli che necessitano di interventi urgenti di manutenzione straordinaria per adeguamento alle norme ed eliminazione rischi e riguardano interventi di impiantistica e prevenzione incendi. In tutti gli edifici si pratica la raccolta differenziata, 24 edifici coperti dal servizio di mensa scolastica, con prodotti biologici .

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Ecosistema Scuola di Legambiente: la sicurezza non abita nelle scuole campane<br />&copy; Taken Ecosistema Scuola di Legambiente: la sicurezza non abita nelle scuole campane © Taken

rank: 107923108

Territorio e Ambiente

Campania, dal 15 giugno inizia il periodo di grande pericolosità per gli incendi boschivi

Entra in vigore il 15 giugno prossimo il periodo di grave pericolosità per gli incendi boschivi in Campania: uno stato che permarrà per quattro mesi e cioè fino al 15 ottobre, salvo proroghe. Lo ha stabilito la Direzione Generale della Protezione Civile regionale in virtù delle valutazioni del Centro...

Cava de' Tirreni, assegnati gli Orti sociali

A Cava de' Tirreni, ieri pomeriggio, 11 giugno, presso l'Ufficio dell'Assessore alle Politiche Sociali, Giovanni Del Vecchio, a seguito dell'istruttoria curata dall'Ufficio delle Politiche Sociali con la pubblicazione della graduatoria degli aventi diritto, si è svolta la procedura di sottoscrizione...

Un weekend di scoperta e bellezza nella riserva WWF a Persano

Domenica 23 giugno 2024 sarà una giornata da ricordare per gli amanti della natura, dell'arte e della poesia. La Valle del Sele, una delle più affascinanti oasi WWF d'Italia, ospiterà un evento imperdibile, immerso nella rigogliosa natura e dedicato alla scoperta delle meraviglie del nostro ecosistema....

Vietri sul Mare, rifiuti in strada a Iaconti. Comitato Civico Dragonea invita al senso civico

Discarica a cielo aperto nei pressi del muro-curvone del rione Iaconti, borgo di Vietri sul Mare. Una scena che è stata immortalata in foto dal Comitato Civico Dragonea che, attraverso un messaggio pubblicato sui social, ha esortato al senso civico agli abitanti di Iaconti e non solo. "Questa è la scena...

Ucciso durante una rapina, a Pagani celebrazione eucaristica in memoria del tenente Marco Pittoni

Si terrà oggi, 6 giugno, alle ore 10, la celebrazione eucaristica presso la Chiesa Madre del SS. Corpo di Cristo di Pagani in memoria del tenente Marco Pittoni. Il giovane comandante della tenenza paganese rimase ucciso nel 2008 nel tentativo di sventare una rapina presso l'ufficio postale di Corso Ettore...

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.