Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 43 minuti fa S. Beatrice vergine

Date rapide

Oggi: 18 gennaio

Ieri: 17 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Petrillo Abbigliamento augura Buona Natale a tutti i lettori de Il Portico e de Il Vescovado e vi aspetta a Contursi Terme con le sue migliori offerte di Natale

Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàPrefabbricati lettera-denuncia di Avella

La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Prefabbricati, lettera-denuncia di Avella

Scritto da (admin), mercoledì 18 luglio 2012 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 18 luglio 2012 00:00:00

Cari/e concittadini/e, cari amministratori e non, questa lettera ha l’intento di denunciare gli avvenimenti che si stanno verificando nelle aree occupate dai prefabbricati-container della Città di Cava de’ Tirreni. In questi giorni diverse famiglie stanno lasciando i prefabbricati in virtù dei decreti di assegnazione degli Alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica.

Dopo le numerose polemiche dei mesi scorsi e dopo le decisioni amministrativo-politiche di abbandonare i Piani di Mobilità che consentivano di eliminare interi comparti occupati da 31 anni dai prefabbricati-containers ricoperti di amianto, secondo un piano ben specifico, l’Amministrazione Comunale ha preso la decisione di assegnare gli alloggi in ordine alla Graduatoria Assegnazione Alloggi Provinciale e, successivamente, in base ad un ordine di scelta redatto dall’Ufficio Patrimonio. Tutto ciò ha comportato, e comporterà, l’apertura di “una fase di gestione tecnica” in tutti i siti dei prefabbricati abbandonati, in quanto “liberati” da quei nuclei familiari assegnatari di un alloggio popolare (si liberano i prefabbricati a macchia di leopardo!).

Vengo al dunque. In località Maddalena ed in località di Pregiato Uno i prefabbricati liberati sono stati lasciati pieni di mobili fatiscenti, di cibo buttato per terra (pasta CEE - olio - pane ammuffito - frutta in decomposizione, etc.), di conserve alimentari evidentemente scadute. Sono state distrutte le pareti interne delle strutture fatte di cartongesso ricoperto di lana-vetro. Addirittura sono stati smontati gli infissi di alluminio, comportando delle aperture evidenti all’interno delle pareti esterne, favorendo un habitat favorevole per ratti ed insetti vari. Sono state distrutte mattonelle, vasche e tubi vari. Qualcuno ha pensato bene di creare dei corridoi all’interno dei prefabbricati abbandonati, facendo dei grossi buchi e distruggendo le pareti per favorire il passaggio tra un prefabbricato e l’altro. Addirittura qualcuno ha pensato bene di rompere le tegole di amianto. Sono state lasciate nel degrado più assoluto baracche di ferro arrugginite, ricoperte da erbacce e da oggetti di vario tipo e genere. Insomma, è stato lasciato di tutto.

In questi giorni sono state fatte diverse segnalazioni telefoniche al Comando dei Vigili Urbani da parte dei residenti, che lamentavano “rumori di distruzione proprio all’interno dei prefabbricati abbandonati”. I Vigili Urbani intervenuti nulla hanno potuto fare se non rendersi conto dello stato di cose e di segnalare l’accaduto (spero) agli uffici competenti. E’ risultato “sterile ed inefficace” rendere inaccessibili queste strutture dall’esterno e non è bastata la chiusura agli accessi per evitare qualsiasi accesso. La cosa drammatica è che a ridosso di questi prefabbricati vivono ancora tante famiglie, cosiddette storiche, che dovranno per forza di cose rimanere a vivere ancora per anni in queste baracche. Famiglie di anziani e famiglie con bambini in tenera età.

Chiedo, umilmente, a chi di competenza di verificare lo stato dei prefabbricati abbandonati. Di verificare le cose lasciate all’interno degli stessi che possano generare problemi di degrado e di attacco alla salute pubblica.

Chiedo, umilmente, che i prefabbricati vuoti vengano ripuliti, svuotati e “smembrati” internamente con l’ausilio della SETA (come fatto in passato), in modo da non permettere a nessuno di trovare le condizioni favorevoli per un’occupazione abusiva ed in modo da garantire la salute pubblica.

Chiedo, umilmente, di far assegnare ad uso deposito quei prefabbricati vuoti adiacenti a quelli ancora occupati, in modo da permettere la vigilanza e la pulizia interna (così come fatto in passato dall’Ufficio Patrimonio).

Chiedo, umilmente, che venga messa in cantiere una derattizzazione sulle aree dei prefabbricati. I generi alimentari, evidentemente scaduti e putrefatti, lasciati all’interno dei prefabbricati, hanno generato in pochi giorni la presenza di molti ratti (topi di fogna) che hanno trovato il loro ambiente fertile.

Chiedo, umilmente, che venga fatta una pulizia delle griglie, dei tombini ed uno spurgo delle fogne in previsione della stagione invernale (visti i disagi degli anni passati).

Chiedo, umilmente, che si creino la condizione necessarie affinché le famiglie non ancora assegnatarie di un alloggio popolare possano vivere in un ambiente almeno decente sotto tutti i punti di vista.

Mi rivolgo a tutti gli Amministratori locali con l’auspicio che si possa in breve tempo intervenire politicamente affinché si metta in campo un nuovo piano di smantellamento di queste strutture, attraverso un procedimento tecnico-amministrativo di bonifica dei siti, con il coinvolgimento del Comune, della Provincia e soprattutto della Regione (visti i ritardi). La situazione è drammatica ed occorre, oltre ad un piano ben specifico di intervento, la consapevolezza umana e politica che si stanno creando le condizioni oggettive, per tante famiglie storiche, di peggioramento ulteriore del loro livello di vita, condito da disagio e da degrado.

Con la speranza che si faccia chiarezza e che si intervenga con urgenza. Grazie per l’attenzione.

Salvatore Avella - Simpatizzante del Popolo dei Prefabbricati

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava, possibili fondi per la 44ª "Disfida dei Trombonieri"

Concluse le vacanze di Natale è già tempo di preparare la 44ª edizione de la Disfida dei Trombonieri, manifestazione che rievoca l'intervento dei cavesi durante la battaglia di Sarno. Secondo quanto riportato da laredazione.eu, l'amministrazione, quest'anno, ha deciso di fare le cose in grande candidando...

Cava, concorso di scrittura per la memoria di Betty Sabatino

Concorso di scrittura creativa in memoria della professoressa Betty Sabatino, prematuramente, scomparsa e rimasta nel ricordo dei suoi alunni e di quanti l'hanno conosciuta per le sue spiccate capacità comunicative, volte a promuovere la storia ed il folklore della nostra città. La partecipazione al...

«Debito elevato e fatture non pagate entro scadenze», Ausino spiega perchè ha chiuso i rubinetti a Villa Cimbrone

L'Ausino spa, società che gestisce i servizi idrici integrati di Ravello, rappresenta le proprie ragioni in relazione al distacco forzato delle fornitura idrica operato al complesso di Villa Cimbrone lo scorso 12 gennaio. Per la società presieduta da Mariano Agrusta si tratta di una questione di morosità...

Cava, riprendono vita gli alberi con l'iniziativa "Ripiantiamo Natale"

Momento di grande coesione sociale quello di domenica, 14 gennaio 2018, con "Ripiantiamo Natale". All'iniziativa hanno preso parte Club Alpino Italiano, Scout CNGEI, Legambiente, Famiglia Insieme, Cittadini Volontari, Progetto DieciMetri, gruppo Scopatori Cavesi, Primaurora Vesuvio Assessore Nunzio Senatore,...

Cava, acqua dentro il liceo "Galdi-De Filippis": colpa degli aghi di un albero secolare

Negli ultimi giorni si è discusso tanto sul liceo linguistico e di scienze umane "Galdi - De Filippis", vittima dagli inizi di gennaio di infiltrazioni d'acqua che costretto i vigili del fuoco ad isolare alcune aule (e chiudere almeno 8 classi). A provocare le infiltrazioni non sarebbero solo le perdite...