Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 16 ore fa S. Luigi Gonzaga

Date rapide

Oggi: 21 giugno

Ieri: 20 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico Costiera Amalfitana

Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Vi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Storia e StorieLe risposte alle tue domande

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Storia e Storie

Le risposte alle tue domande

Inserito da Lello Pisapia (admin), lunedì 5 novembre 2001 00:00:00

Che cos'è l'euro?

L'euro è la moneta unica dell'unione economica e monetaria. L'euro è stato adottato come propria moneta da 11 Stati membri (Belgio, Germania, Spagna, Francia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Austria, Portogallo e Finlandia) a partire dal 1° gennaio 1999. Un dodicesimo Stato membro, la Grecia, ha adottato l'euro il 1° gennaio 2001. Il nome "euro" è stato scelto dai capi di Stato e di governo dell'Unione europea in occasione del Consiglio europeo di Madrid del dicembre 1995.

Qual è l'abbreviazione ufficiale dell'euro?

L'abbreviazione ufficiale dell'euro è "EUR" ed è stata registrata presso l'Organizzazione Internazionale per la Standardizzazione (ISO). Verrà utilizzata per tutte le operazioni economiche, finanziarie e commerciali, proprio come oggi si usano le abbreviazioni "FRF" (franco francese), "DEM" (marco tedesco), "GBP" (sterlina inglese) e "BEF" (franco belga).

Qual è il simbolo ufficiale dell'euro?

Il simbolo della nuova moneta unica è costituito da una E, barrata da due tratti orizzontali ben marcati. Si ispira alla epsilon dell'alfabeto greco: un riferimento alla culla della civiltà europea ed alla prima lettera di "Europa". I due tratti orizzontali rappresentano la stabilità della moneta. È un simbolo facilmente riconoscibile e fra alcuni anni sarà noto come quello del dollaro ($). Inoltre, come abbreviazione, è estremamente funzionale ed è sempre più presente sulle tastiere dei nuovi computer e macchine da scrivere.

Come si è arrivati a dare il nome "euro" alla moneta unica europea?

La decisione di attribuire il nome "euro" alla moneta unica europea è stata adottata di concerto dai capi di Stato e di governo dell'Unione europea, riuniti a Madrid nel dicembre 1995.

Come sarà usare l'euro nella vita di tutti i giorni?

Sarà come usare la moneta nazionale, con l'ovvia eccezione che dal gennaio 2002 le banconote e le monete metalliche saranno diverse. La vera differenza si noterà recandosi in altri Paesi dell'area dell'euro, perché non sarà più necessario cambiare valuta (e quindi pagare le relative commissioni) e non si dovrà più perdere tempo a calcolare i prezzi o a cercare il cambio più favorevole.

Cosa succede al mio stipendio ed alla mia pensione?

Saranno semplicemente convertiti nella nuova moneta, ma il potere d'acquisto non cambierà. E' stato, infatti, stabilito il principio di continuità dei contratti: quindi, tutti i contratti, sia di lavoro, d'affitto, di abbonamento, che di credito immobiliare, previdenziali, polizze sulla vita o investimenti, saranno "ridenominati" in euro.

... ed ai miei risparmi?

Chi ha risparmi si troverà lo stesso valore "tradotto" in euro. La politica monetaria comune, improntata alla stabilità, renderà i risparmi meno esposti all'erosione dell'inflazione.

E per i mutui?

Farsi prestare i soldi per comprare una casa, un'autovettura o qualsiasi altro bene sarà più semplice, perché i tassi di interesse si manterranno a livelli più bassi e ci sarà più concorrenza tra le banche italiane e straniere. Chi ha il mutuo in Ecu lo vedrà trasformato in una pari quantità di euro, agli stessi tassi previsti dal contratto. Non sarà più soggetto alle oscillazioni del passato, perché i cambi dal 1° gennaio 1999 sono fissi.

Cosa devono sapere le imprese ed i lavoratori?

La stabilità dei prezzi e dei tassi d'interesse agevolerà gli investimenti delle aziende, che potranno così migliorare le proprie capacità di produzione, con riflessi positivi anche per l'occupazione. Anche lo Stato che spenderà meno nel deficit e debito pubblico potrà investire risorse preziose altrove. Le imprese non dovranno più fronteggiare le attuali spese per le assicurazioni contro i rischi di cambio, né faranno più i conti con i costi per comprare e vendere le diverse valute. Allo stesso tempo, però, l'euro sarà uno stimolo a migliorare la competitività, perché un'unica moneta consentirà di capire meglio dove l'offerta è più conveniente.

Quali i provvedimenti adottati per tutelare i consumatori durante la transizione all'euro?

Nel preparare il passaggio all'euro è stata dedicata molta attenzione alla difesa dei consumatori, garantita sia dalla legge che dalla concorrenza tra i fornitori di beni e servizi. Un regolamento adottato dal Consiglio contiene una serie di salvaguardie:

- il principio della continuità dei contratti impedisce tentativi unilaterali di usare l'introduzione dell'euro come pretesto per modificare o risolvere i contratti;

- regole precise garantiscono l'equità degli arrotondamenti nelle conversioni tra le monete nazionali e l'euro e viceversa;

- tutte le conversioni in euro devono avvenire al tasso fissato il 1° gennaio 1999.

Come può il consumatore evitare di essere danneggiato da conversioni poco corrette della valuta nazionale in euro?

In primo luogo, avendo la consapevolezza di essere tutelato da regole di arrotondamento che hanno forza di legge. In secondo luogo, accertandosi della presenza di un'etichetta per la sicurezza dei consumatori, introdotta in numerosi Stati membri. La versione europea reca il disegno stilizzato di un sorriso e la dicitura "Pagamenti in euro accettati". Questa etichetta è il risultato di un accordo raggiunto, sotto il patrocinio della Commissione europea, tra i rappresentanti a livello europeo dei consumatori e quelli dei comparti del commercio, turismo e artigianato.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 108610101

Storia e Storie

Ercolano, riapre al pubblico l’antica spiaggia di Herculaneum

Riaperta ieri, 19 giugno, l'antica spiaggia di Herculaneum, la prima all'interno di un parco archeologico di Ercolano. All'inaugurazione, avvenuta questa mattina nel Parco archeologico di Ercolano, è intervenuto il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, guidato nella visita dal Direttore del Parco...

La nuova scoperta di Pompei: il sacello della villa di Civita Giuliana / FOTO

Nell'area di Civita Giuliana, area a nord della città antica di Pompei, già agli inizi del Novecento era stata identificata una grande residenza detta Villa Imperiali. A partire dal 2017 e poi nel 2019 grazie a un protocollo d'intesa siglato con la Procura della Repubblica di Torre Annunziata, il Parco...

25 aprile, Festa della Liberazione: cosa accadde in quei giorni?

Il 25 aprile in Italia si celebra la Festa della Liberazione dal regime fascista e dall'occupazione militare tedesca dell'esercito nazista, avvenuta nel 1945. L'occupazione tedesca e fascista in Italia non terminò in un solo giorno, ma si considera il 25 aprile come data simbolo perché nel 1945 coincise...

Pompei, dagli scavi della Regio IX emergono nuovi segreti sull’edilizia romana

Nuovi dati sull’edilizia romana emergono dagli scavi in corso al Parco Archeologico di Pompei. Negli ambienti di antiche domus che lo scavo archeologico sta portando alla luce nella Regio IX, insula 10, sono riemerse importanti testimonianze di un cantiere in piena attività: strumenti di lavoro, tegole...

Gli anni ottanta di Amalfi, Atrani, Ravello e Scala nelle fotografie di Keld Helmer-Petersen

di Cava Storie Keld Helmer-Petersen (1920-2013) è stato un fotografo danese che ebbe buon successo in patria e in ambito internazionale, grazie alle foto a colori realizzate intorno la metà del Novecento. Il percorso iniziale di Helmer-Petersen fu da semplice autodidatta, in seguito si cimentò con lo...

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.