Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Onofrio anacoreta

Date rapide

Oggi: 12 giugno

Ieri: 11 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico Costiera Amalfitana

Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Vi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: CronacaRestituita alla comunità Santa Maria del Quadruviale

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Cronaca

Restituita alla comunità Santa Maria del Quadruviale

Inserito da Lello Pisapia (admin), sabato 2 settembre 2000 00:00:00

Dalla teoria alla pratica, dalle aride aule al ben più stimolante rapporto diretto con il territorio: è l'affascinante esperienza vissuta, per il secondo anno consecutivo, dai 29 allievi dei corsi di formazione professionale, organizzati dalla Regione e gestiti dal DEC, la sezione decentrata di Cava de' Tirreni. I lavori dello stage, svoltosi presso la Chiesa di Santa Maria del Quadruviale, in località San Pietro, con l'autorizzazione dell'Ufficio Tecnico della Curia e sotto l'egida della Soprintendenza, hanno visto protagonisti, più specificamente, i corsi di "Restauratore d'arte" e di "Intarsiatore e restauratore mobili". Sotto la direzione dell'Impresa "EU&RO" del prof. Giancarlo Napoli, gli allievi del primo corso si sono dedicati al restauro degli affreschi dell'abside; quelli del secondo, invece, si sono impegnati nel restauro dell'altare in legno dorato, curati dall'Impresa "Restauro Gallo" di Luciano Gallo. Molto lusinghieri i risultati ottenuti, mostrati alla collettività durante la cerimonia di consegna dei lavori e di riapertura della Chiesa di Santa Maria. Davvero una gemma preziosa, quest'ultima, sia per lo stile architettonico che la caratterizza, sia per la presenza di dipinti ed affreschi meravigliosi. Una gemma tornata a rifulgere grazie soprattutto alla volontà ed all'entusiasmo degli allievi impegnati nello stage, come sottolinea con orgoglio Antonio De Rosa, responsabile regionale del DEC di Cava. «Innanzitutto, intendo ringraziare sentitamente Mons. Giuseppe Caiazza, responsabile dell'Ufficio Tecnico della Curia, e soprattutto l'Amministrazione della Congrega di Santa Maria - afferma il dott. De Rosa - che ci ha consentito di realizzare, primi, tra l'altro, in tutta la Regione Campania, quest'esperienza di stage sul territorio. Senza presunzione, è questo il percorso da seguire per ottenere risultati concreti: rispetto alle ore di insegnamento teorico, infatti, dovrebbero essere preponderanti quelle di esperienza pratica, mirata ad una concreta verifica di quanto appreso nelle aule. Le 180 ore di stage sul territorio, che siamo riusciti faticosamente ad ottenere, sono ancora troppo scarse in rapporto alle 600 ore totali del corso. Ma i correttivi da apportare non si fermano certo qui: è indispensabile, come da tempo, purtroppo inutilmente, stiamo sostenendo, rendere triennale la durata dei corsi, in modo da destinare il terzo anno alla specializzazione, quanto mai necessaria ove si consideri la variegata gamma di forme di restauro, tenendo, tra l'altro, presente che l'attestato biennale, rilasciato attualmente agli allievi, non consente loro di partecipare, a pieno titolo, ad alcun concorso nazionale od europeo. Ancora, preliminare alla creazione di determinate tipologie di corsi dovrebbe essere una seria ed attenta ricerca di mercato, volta a scoprire quale figure di professionisti e di operai specializzati richieda il mondo del lavoro. In quest'ottica, un ruolo non marginale andrebbe svolto anche dalla scuola e dall'università, in modo da fornire ai giovani una cultura più ampia possibile, che consenta anche una certa flessibilità ed adattabilità nel tempo, per arrivare ad una formazione professionale di stampo e di livello europeo. Tutte esigenze, queste, che abbiamo più volte sottolineato, senza peraltro ottenere alcun riscontro in seno alle Istituzioni, ed in particolare presso la Regione Campania. Fortunatamente, a breve termine, buona parte delle competenze in materia dovrebbero essere delegate alla Provincia, ente territoriale molto più circoscritto, quindi in grado - si augura il dott. De Rosa - di conoscere e seguire meglio le realtà locali». A fronte dei brillanti risultati conseguiti, emerge, però, una clamorosa nota dolente: dal dicembre '99 gli allievi dei corsi non percepiscono alcun emolumento. Dura, ma comprensibile, è al riguardo la "reprimenda" del responsabile del DEC di Cava de' Tirreni. «E' assolutamente inconcepibile - denuncia il dott. De Rosa - che si svolgano dei corsi di formazione professionale per disoccupati di lunga durata e che, poi, questi ragazzi da molti mesi non percepiscano neanche il rimborso dell'abbonamento, senza voler parlare dell'indennità di presenza. E' una situazione assurda, vergognosa, in merito alla quale sarebbe opportuno un intervento della magistratura per rimuovere gli ostacoli che impediscono tali pagamenti, pur in presenza di un piano finanziario già approvato, e per accertare eventuali responsabilità, magari di qualche burocrate di turno, che ometta di compiere dei passaggi tecnici obbligati. In realtà, spostando l'attenzione su un'ottica più generale, da parte del Fondo Sociale Europeo non mancano i finanziamenti, ma, è questo l'aspetto drammatico, non sono spesi bene o addirittura non sono affatto utilizzati. Fino a quando - si interroga preoccupato il dott. De Rosa - possiamo sperare che questi soldi vengano elargiti così, sic et sempliciter, senza una concreta verifica dell'uso che ne viene fatto?». Verifica che, ci permettiamo di aggiungere, potrebbe rivelarsi nefasta per la nostra realtà, con conseguente, amara, ma inevitabile destinazione dei fondi previsti alle Regioni effettivamente meritevoli di tale attenzione.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

rank: 10417106

Cronaca

Droga, armi, estorsioni e rapine: blitz anti-camorra nell'Agro nocerino sarnese, 23 arresti

In data odierna, personale della Squadra Mobile della Questura di Salerno e del Reparto Territoriale Carabinieri di Nocera Inferiore hanno eseguito un'ordinanza di applicazione di misure cautelari personali, emessa dal GIP del Tribunale di Salerno su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di...

Mercato San Severino, perseguita ex compagna: divieto d'avvicinamento per 67enne

Nel rispetto della presunzione di innocenza e fermo restando che eventuali giudizi di responsabilità potranno conseguire solamente a pronunciamenti irrevocabili, si rende noto che il 10 giugno, a Mercato San Severino, i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito un'ordinanza applicativa della misura...

Alcol a minorenni, polizia chiude per 12 giorni locale di Sarno

Nell'ambito delle disposizioni dettate dal Questore della provincia di Salerno in ordine ad una mirata attività di intensificazione dell'attività di controllo degli esercizi pubblici mirato a contrastare il consumo di bevande alcoliche, fenomeno che colpisce una fascia di età sempre più bassa, i poliziotti...

Nocera Superiore, spaccio di stupefacenti: un arrestato ed un deferito in stato di libertà

Nel rispetto della presunzione di innocenza e fermo restando che eventuali giudizi di responsabilità potranno conseguire solamente a pronunciamenti irrevocabili, si rende noto che l'8 giugno, a Nocera Superiore, i Carabinieri della Sezione Operativa del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore hanno...

Castellabate, 26enne arrestato per spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale

Nella notte del 9 giugno, a Castellabate, i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato un 26enne del luogo per "detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. I Carabinieri durante un servizio di controllo dinamico del territorio finalizzato al contrasto...

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.