Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 18 ore fa S. Eusebio vescovo

Date rapide

Oggi: 12 agosto

Ieri: 11 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Acquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De RisoHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia, Internet Service Provider in fibraCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: Territorio e AmbientePiano di Zona S2 "Cava-Costa d'Amalfi": stato d'agitazione dipendenti part-time. Sindacati: «Ritardi ingiustificati nell'incremento orario»

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Territorio e Ambiente

Piano di zona, Cava De' Tirreni, Costiera amalfitana, dipendenti, agitazione

Piano di Zona S2 "Cava-Costa d'Amalfi": stato d'agitazione dipendenti part-time. Sindacati: «Ritardi ingiustificati nell'incremento orario»

Per i sindacati, dunque, il mancato incremento orario, oltre a determinare un disagio nei lavoratori, costituisce, soprattutto, un gravissimo danno alla cittadinanza, che rischia di non vedere erogati servizi fondamentali e alle cooperative sociali convenzionate con l’Ambito Territoriale, le quali, non essendoci personale dedicato, non percepiranno la giusta liquidazione

Scritto da (PNo Editorial Board), mercoledì 20 luglio 2022 12:31:54

Ultimo aggiornamento mercoledì 20 luglio 2022 12:31:54

Le segreterie provinciali di Uil Fpl Salerno e Cgil Fp Salerno«si vedono costrette ad attivare, oltre alla vertenza ancora aperta per altre tematiche ancora irrisolte, una vertenza specifica per il personale afferente al Piano di Zona S2 "Cava - Costa d'Amalfi", a tutela del personale e dei delicati servizi offerti».

Lo stato d'agitazione, nel dettaglio, è relativo al personale dipendente part-time al 50% del Piano di Zona S2 (Comune di Cava de' Tirreni capofila).

«Siamo seriamente preoccupate per la grave situazione che si sta verificando presso il Comune di Cava de' Tirreni, capofila dell'Ambito Territoriale S2, che, non garantendo l'incremento orario, non riuscirà a garantire i servizi oggetto di finanziamento», hanno detto Filomena D'Aniello, segretaria della Uil Fpl Salerno, e Ornella Zito, segretaria della Cgil Fp Salerno.

I servizi si riferiscono al Pon Inclusione Avviso 1/2019 Pais, al Progetto Itia (Intese territoriali di inclusione attiva) e al Progetto Home Care Premium relativo al 2022.

«Si tratta di servizi tutti etero-finanziati, che, pertanto non vanno a gravare sul bilancio comunale dell'Ente, il quale - spiegano D'Aniello e Zito - pur essendo in una situazione di pre-dissesto finanziario, può procedere all'incremento orario degli stessi. Non sono comprensibili gli ulteriori ritardi dell'Ente, gli adempimenti amministrativi necessari all'incremento orario, pur essendoci una delibera di giunta comunale, la numero 106 del 5 luglio scorso, oltre alla deliberazione numero 1 del 10 giugno 2002 del coordinamento Politiche sociali dell'Ambito S2 che ha ad oggetto l'approvazione delle proroghe di incremento orario per il personale con contratto a tempo indeterminato del Piano di Zona Ambito S2 e l'utilizzo condiviso di assistenti sociali, che però tutt'ora non sono stati ancora realizzati».

Nell'istruttoria della delibera, l'amministrazione comunale, tra le varie motivazioni, riferisce della «necessità di provvedere all'incremento, considerata l'esigenza di rispondere nell'immediato ad una forte domanda di protezione sociale per sostenere le fasce di popolazione più svantaggiate, anche a causa dell'emergenza epidemiologica Covid-19 e alla necessità di candidare iniziative rivolte al sociale su avvisi del Pnrr».

Per i sindacati, dunque, il mancato incremento orario, oltre a determinare un disagio nei lavoratori, costituisce, soprattutto, un gravissimo danno alla cittadinanza, che rischia di non vedere erogati servizi fondamentali e alle cooperative sociali convenzionate con l'Ambito Territoriale, le quali, non essendoci personale dedicato, non percepiranno la giusta liquidazione delle fatture emesse per i servizi resi.

«Si teme che, vista la prossimità delle ferie estive, faccia protrarre tale situazione fino al mese di settembre, ciò anche in ragione del fatto che il medesimo scenario si è determinato nei mesi di gennaio e febbraio di quest'anno, laddove l'incremento orario è stato avviato solo a partire dal mese di marzo scorso. In quel caso, le motivazioni addotte sono state, tra le altre, la necessità di chiedere autorizzazione alla Cosfel, la quale si è dichiarata incompetente in merito agli incrementi orari. Ancor oggi, nonostante la Cosfel si sia già espressa, come già riportato delibera, l'amministrazione comunale ritiene dover richiedere nuovamente l'autorizzazione, rallentando ulteriormente i tempi. A fronte della grave criticità denunciata, che necessita assolutamente di misure urgenti e concrete soluzioni, le organizzazioni sindacali si vedono costrette ad indire lo stato di agitazione del personale dipendente del Comune di Cava de' Tirreni, assegnato al Piano di Zona Salerno 2 rappresentando, altresì, che, tutto ciò, è da intendersi quale attivazione dei processi di raffreddamento e conciliazioni previsti dalla normativa», chiosano.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Territorio e Ambiente

Cava de' Tirreni: dal PNRR altri 2.5 milioni di euro per la piscina comunale e il centro sportivo di via Ido Longo

Sono stati ammessi a finanziamento altri due progetti proposti dall'Amministrazione Servalli per la piscina comunale e per il completamento del centro sportivo di via Ido Longo, per un totale di 2.5 milioni di euro, attraverso i fondi del Pnrr. Dalla misura "Sport e Inclusione Sociale", del Dipartimento...

Positano. Recuperato il relitto della barca affondata a Li Galli /Foto

Si sono svolte nella giornata di ieri le operazioni di recupero del relitto dell'imbarcazione "My Cinque" affondata in seguito ad un incendio scoppiato a bordo in prossimità degli isolotti "Li Galli", all'interno dell'Area Marina Protetta di Punta Campanella. L'imbarcazione era andata a fuoco nella mattinata...

Covid e scuola, ecco le nuove linee guida per il rientro di settembre

Sono state pubblicate oggi le "Indicazioni strategiche ad interim per preparedness e readiness ai fini di mitigazione delle infezioni da SARS-CoV-2 in ambito scolastico (anno scolastico 2022 -2023)". Il documento, che riguarda le scuole del primo e del secondo ciclo di istruzione, è stato messo a punto...

Cava de' Tirreni, 7 agosto si festeggia il restauro della chiesetta di Pregiatello

Domenica prossima, 7 agosto, alle ore 19, appuntamento davanti alla Chiesa di San Nicola a Pregiato per salire a piedi verso la chiesetta di Pregiatello e lì festeggiare insieme il restauro e la riapertura. Sarà un momento importante, per il recupero di un gioiellino storico del territorio, ma anche...

TA.RI. Sconti per utenze non domestiche

da un post nel gruppo Facebook "Cava verso Rifiuti Zero" Dallo scorso anno è stato introdotto, anche dal Comune di Cava de' Tirreni, l'opportunità, per le utenze non domestiche, di smaltire i rifiuti della propria attività in modo autonomo. Si procede con una comunicazione al Comune e successivamente...

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.