Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. Pietro d'Alcantara

Date rapide

Oggi: 19 ottobre

Ieri: 18 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De RisoTerra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: Storia e StorieCava, chiude Rianimazione e scoppia la polemica: la reazione delle forze politiche

Soluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Storia e Storie

Cava de' Tirreni, ospedale, chiusura, rianimazione, reparto, politica

Cava, chiude Rianimazione e scoppia la polemica: la reazione delle forze politiche

Dopo le parole del sindaco Vincenzo Servalli, ora è il turno anche di molti altri volti della politica cavese (e non solo) intervenire sulla vicenda

Scritto da (redazioneip), giovedì 29 ottobre 2020 16:59:42

Ultimo aggiornamento giovedì 29 ottobre 2020 17:43:07

Non è stata digerita nel migliore dei modi la notizia della chiusura del reparto di Rianimazione dell'Ospedale di Cava de' Tirreni. In piazza, infatti, sono già scesi in piazza i manifestati del comitato "Diritto alla Salute" per protestare contro il provvedimento.

Inoltre, dopo le parole del sindaco Vincenzo Servalli, ora è il turno anche di molti altri volti della politica cavese (e non solo) intervenire sulla vicenda.

I consiglieri di Siamo Cavesi Marcello Murolo, Raffaele Giordano e Vincenzo Passa: Il personale medico ed infermieristico è trasferito al reparto di Rianimazione Covid all'ospedale "Da Procida" di Salerno. Come si sottolinea nel provvedimento, sottoscritto dai vertici dell'azienda ospedaliera Ruggi, questo trasferimento, che sarà attuato "con decorrenza immediata ma in via temporanea per tutto il periodo di emergenza Covid", si rende necessario a causa del "rapido incremento dei casi di infezione da Covid 19, con una altrettanto rapida occupazione dei posti letto in reparti Covid, che ha portato l'Unità di crisi regionale a definire un potenziamento dell'offerta di posti letto della rete Covid pubblica". A Cava, dunque, rimarrà la guardia anestesiologica per garantire le urgenze. Sappiamo bene che in tempi di emergenza si è costretti a ricorrere ad ogni mezzo, ma quello che ci dispiace constatare ancora una volta è che l'ospedale di Cava è sempre considerato una sorta di salvadanaio dell'azienda Ruggi, per cui quando c'è mancanza di personale si attinge sempre dai reparti cavesi, come è capitato già in passato e di recente proprio per Rianimazione, che circa un mese fa era stato privato di parte del suo personale, già dirottato al "Da Procida". Il nostro dito è puntato contro la politica regionale, che non ha saputo programmare questa seconda ondata di contagi, da tempo annunciati, e contro il sindaco Vincenzo Servalli che non riesce mai a dare risposte certe ai cittadini. Peraltro l'8 ottobre il consigliere Passa aveva già chiesto all'amministrazione, in un'interrogazione, di conoscere la sorte del reparto di Rianimazione e di sapere le misure che sarebbero state attuate per la sua salvaguardia: non ha mai ricevuto risposta. Chiediamo ancora una volta al sindaco di farsi garante della salvaguardia dell'ospedale e del ripristino di tutti i suoi servizi».

Il deputato salernitano Edmondo Cirielli di Fratelli d'Italia, Questore della Camera: La chiusura del reparto di Rianimazione è un grave errore perché significa di fatto la chiusura dell'ospedale di Cava de'Tirreni. Questa sconsiderata decisione è frutto di una mancata programmazione regionale di prevenzione del Covid-19: si sono persi otto mesi di tempo nei quali si sarebbero dovuti potenziare gli ospedali assumendo medici e infermieri sfruttando la mobilità, ma anche attraverso assunzioni a tempo determinato. E, invece, non è stato fatto nulla dalla Regione. E' ormai evidente a tutti il fallimento della gestione della sanità campana da parte del Pd. Dispiace solo constatare che quasi il 75% dei cavesi, che appena un mese fa aveva dato fiducia a De Luca, ora ne pagherà il prezzo tutta la città».

Il consigliere comunale di Fratelli d'Italia Italo Cirielli: È di oggi l'atto che decreta la sospensione per tutta l'emergenza Covid dei ricoveri in rianimazione del P.O. Santa Maria dell'Olmo. Comprendo la necessità di ottenere personale da mandare al Covid hospital istituito presso il da Procida a Salerno. Ma allo stesso tempo dico: "Non bisogna creare un problema per risolverne un altro". Un ospedale senza posti in rianimazione è semplicemente una vuota cattedrale. Per questo motivo chiedo al Sindaco Servalli di impegnarsi in tutte le sedi opportune per opporsi a questa misura e chiedere la revoca di questo sproporzionato. Noi di Fratelli d'Italia - Cava dei Tirreni, come tutti i cavesi, saremo al suo fianco. È finito il tempo delle mele, IL POPOLO ESIGE RISPOSTA».

Davide Trezza di Potere al Popolo: È appena arrivato l'atto dalla direzione del Ruggi che chiede la chiusura "temporanea" della Rianimazione a Cava. I lavoratori si erano già organizzati in queste settimane per consentire anche l'apertura El reparto al Da Procida. Non bastava? Che senso ha lasciare il presidio senza la Rianimazione? Vogliamo subito il ritiro dell'atto che ordina la chiusura. Il Covid si combatte tenendo aperti gli ospedali non chiudendoli! L'Ospedale di Cava non si tocca!».

Partito Comunista: «Apprendiamo della chiusura di Rianimazione fino al termine dell'emergenza. Dal Sindaco al Governatore avevano tutti giurato che il nostro Ospedale non sarebbe stato ridimensionato. Adesso vogliono che all'emergenza Covid Cava risponda senza un Ospedale adeguato e degno di questo nome? Vergogna!».

Il segretario generale Fp Cgil Salerno Antonio Capezzuto: «Chiudere il reparto di Rianimazione del presidio ospedaliero di Cava dei Tirreni, per dirottare il personale al Covid Hospital" Da Procida" di Salerno, lascia senza assistenza sanitaria un territorio di 52mila abitanti, portando al ridimensionamento del Pronto soccorso in Psaut: un vero e proprio dramma per la città ed i territori limitrofi, in una situazione epidemiologica ad alto rischio. Già un mese fa avevamo denunciato il pericolo di chiusura, ma constatiamo con amarezza che come al solito non si è impiegato questo tempo per trovare soluzioni valide e alternative che salvaguardassero il mantenimento del servizio di rianimazione a Cava. Aspettiamo ora risposte chiare dai Sindaci di Cava dei Tirreni e delle zone limitrofe che devono farsi da garante a tutela di questo territorio per evitare di penalizzare la qualità dell'offerta sanitaria ai cittadini».

Leggi anche:

Cava, chiude Rianimazione. Sindaco Servalli: «Nostro Ospedale specchio della sanità campana»

Ospedale di Cava de' Tirreni, chiuso il reparto di Rianimazione: personale al "Da Procida"

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

È morto Angelo Licheri: si calò nel pozzo per tentare di salvare Alfredino Rampi

È morto a 77 anni Angelo Licheri, uno degli uomini che quarant'anni fa cercarono di salvare Alfredino Rampi, il bambino di sei anni caduto in un pozzo artesiano a Vermicino, in provincia di Roma. Licheri si fece calare a testa in giù la notte tra venerdì 12 e sabato 13 giugno 1981. Il piccolo Alfredo...

Lutto a Cava de' Tirreni, si è spento a soli 56 anni Antonio Avagliano

E' un giorno davvero triste, questo, per la comunità di Cava de' Tirreni. Si è spento a soli 56 anni Antonio Avagliano. Ne danno il triste annuncio la moglie Angela Benincasa, i figli Vincenzo e Mattia, la madre Maria, il fratello Francesco, le sorelle Annarita e Rosita, i cognati, le cognate, la suocera,...

Fondazione FS, tornano i treni storici in Campania: 17 ottobre a Caserta riparte il Reggia Express

Dopo una lunga pausa causata dall’emergenza sanitaria, tornano i treni storici in Campania. L’iniziativa è promossa da ACaMIR (Agenzia Campana Mobilità Infrastrutture e reti) e Fondazione FS con l’obiettivo di favorire la riscoperta delle bellezze del territorio attraverso il turismo ferroviario. Il...

Ruba cornetti al bar, poi restituisce soldi con biglietto di scuse: «Avevo fame». Il titolare gli offre lavoro

Un pasticciere di Pistoia è rimasto molto sorpreso dopo aver trovato sulla porta del suo negozio un biglietto di scuse per un furto di cornetti avvenuto il giorno prima. «Buongiorno, mi scusi, l'altro giorno avevo fame» - c'era scritto su un foglio di carta e accanto ad una banconota di 10 euro. Dopo...

Roma Fiumicino. Ultimo volo Alitalia proveniente da Cagliari: oggi si chiude una storia lunga 75 anni

In decollo alle 22.05 da Cagliari, trasporterà 177 viaggiatori e sarà pilotato dal comandante Andrea Gioia, in azienda dal 1989. Dopo 75 anni si conclude così la storia della compagnia di bandiera. Un nome, un simbolo che ha accompagnato i sogni e desideri di un'Italia che negli anni '50, sulla scia...