Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Chiara d'Assisi

Date rapide

Oggi: 11 agosto

Ieri: 10 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Acquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De RisoHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia, Internet Service Provider in fibraCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: Storia e Storie"Amici di Monte Finestra" in vetta al Gran Paradiso: i complimenti del Sindaco di Cava de' Tirreni

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Storia e Storie

Cava de' Tirreni, alpinismo, Gran Paradiso

"Amici di Monte Finestra" in vetta al Gran Paradiso: i complimenti del Sindaco di Cava de' Tirreni

«Sono un gruppo di ragazzi eccezionali - afferma il vicesindaco Senatore – animati dalla passione per la montagna e da uno spirito sportivo che è di esempio per impegno e soprattutto per gli enormi sacrifici a cui si sottopongono»

Scritto da (redazioneip), mercoledì 28 luglio 2021 13:57:33

Ultimo aggiornamento mercoledì 28 luglio 2021 13:57:33

Dopo aver conquistato a vetta del Gran Paradiso, gli scalatori cavesi Daniele Sorrentino, Roberto Porro, Luigi Siani, Giuseppe Lambiase, appartenenti al gruppo "Amici di Monte Finestra", hanno ricevuto i complimenti del Sindaco Vincenzo Servalli e del vicesindaco con delega all'ambiente, Nunzio Senatore.

«Sono un gruppo di ragazzi eccezionali - afferma il vicesindaco Senatore - animati dalla passione per la montagna e da uno spirito sportivo che è di esempio per impegno e soprattutto per gli enormi sacrifici a cui si sottopongono. Li ringrazio anche perché in ogni impresa che realizzano portano in alto e con orgoglio il nome di Cava de' Tirreni».

Di seguito l'appassionata cronaca della arrampicata.

Dopo quattro anni dal primo tentativo di ascensione al Gran Paradiso, fallito a causa di condizioni meteo proibitive (arrivammo a circa 200 metri dalla vetta e fummo costretti a tornare indietro), quest'anno, il giorno 18 luglio siamo partiti da Pont Valsavaranche (quota 1960m) per raggiungere il Rifugio Vittorio Emanuele II (quota 2700 m) dove abbiamo pernottato. Il mattino seguente siamo partiti per tentare la vetta. La scalata iniziata prima su pietraie e morene e poi proseguita su ghiacciaio, in alcuni punti con diversi crepacci. Per raggiungere la vetta bisogna superare un espostissimo passaggio a picco sul ghiacciaio della Tribolazione, 600 metri più in basso! Questo passaggio, insieme alle possibili insidie del ghiacciaio, ha costituito la difficoltà alpinistica maggiore. Dopo circa 4 ore abbiamo raggiunto la vetta (quota 4061 m) con grande soddisfazione. Durante la discesa abbiamo anche prestato soccorso ad un gruppo di alpinisti che non riuscivano a liberare un loro compagno che era rimasto incastrato con una gamba in un crepaccio. Avreste dovuto vedere le loro facce quando hanno appreso che erano stati soccorsi da quattro ragazzi campani.

Dopo due giorni di riposo, il 22 luglio siamo partiti alla volta di Courmayeur per raggiungere il Rifugio Torino, base di partenza, per affrontare l'arrampicata del Dente del Gigante (quota 4013 m), obiettivo principale della spedizione di quest'anno. Dal rifugio Torino abbiamo attraversato il ghiacciaio pressoché pianeggiante e per un pendio più ripido ci siamo addentrati nel vallone puntando ad un evidente canalino. Risalito il canalino (45°), e attraverso un ripido pendio nevoso siamo arrivati alla cosiddetta Gengiva del Dente. Traversando a sinistra sotto la parete sud siamo arrivati alla base di partenza della via. Dall´ attacco abbiamo scalato una lama staccata aggettante a sinistra, per subito doppiare lo spigolo e arrivare fino al terrazzino di sosta, alla base delle Placche Burgener dove iniziano le corde fisse : qui si arrestò il primo storico tentativo di Albert Frederick Mummery e della sua guida-amico Alexander Burgener. Sfruttando una serie di fessure, con splendida arrampicata abbiamo superato le placche alte una quarantina di metri. Giunti su un secondo terrazzino abbiamo superato una serie di lame rocciose che ci hanno condotto ai camino sommitale (passaggio molto atletico sulle corde fisse), oltre i quali attraversando una piccola cresta siamo giunti alla Punta Sella (quota 4009 m). Seguendo l'espostissimo filo di roccia, siamo arrivati sotto la vetta principale , Punta Graha (quota 4013 m) , che si raggiunge con l´ ausilio di una corda fissa. Dopo aver goduto della splendida vista con panorama mozzafiato sul Monte Bianco, Cresta di Rochefort e Grand Jorasses, siamo scesi in corda doppia fino alla gengiva del Dente del Gigante (parete verticale di circa 150 m) con 5 calate di corda da 30 m ciascuna. Rientrati al Rifugio Torino colmi di emozione abbiamo festeggiato questa ennesima scalata, che per difficoltà tecniche è stata di gran lunga quella più impegnativa sia a livello fisico che mentale.

Leggi anche:

Cava de' Tirreni, nuova impresa per i membri di "Amici di Monte Finestra": scalato il temuto "Dente del Gigante"

Cava, l'impresa dei soci fondatori di "Amici di Monte Finestra": conquistata la vetta del Gran Paradiso

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Storia e Storie

A Vietri sul Mare una vita spezzata troppo presto: incredulità e dolore per la morte di Francesca Senatore

La comunità di Vietri sul Mare è sconvolta per la morte di Francesca Senatore. La 35enne di Raito (il prossimo 27 settembre avrebbe compiuto 36 anni) si è spenta questa mattina dopo aver combattuto contro una malattia che non le ha lasciato scampo. La notizia sta generando grande commozione nella Città...

Palermo, trent'anni fa la strage di via D'Amelio e la morte di Paolo Borsellino

"Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola". Oggi ricorre il trentesimo anniversario della strage di via D'Amelio con cui la mafia, il 19 luglio 1992 a Palermo, assassinò il giudice Paolo Borsellino e i cinque poliziotti della sua scorta: Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli,...

Si è spenta a 78 anni Maria Rosaria Gambino, madre dell'ex Sindaco di Pagani

Pagani piange la scomparsa di Maria Rosaria Gambino, nata Ruggiero-Zitan. Aveva 78 anni. Ne danno il triste annuncio il marito Antonio, i figli Alberico (ex Sindaco di Pagani), Rosalba, Gaetano e Teresa, la sorella Giulia, la nuora Rossella Campitiello, il genero Ciro Tortora, i cognati le cognate, i...

Lutto a Cava de' Tirreni, si è spento il signor Alfonso Civetta

Lutto a Cava de' Tirreni. E' mancato all'affetto dei suoi cari, all'età di 83 anni, il signor Alfonso Civetta. Ne danno il triste annuncio i figli Luisa, Anna e Paolo (presidente dei Comitati Uniti per la difesa dell'Ospedale di Cava de' Tirreni e il diritto alla salute e la vita; vedi foto), i generi...

Cava de' Tirreni, dolore e incredulità per morte di Francesco Cozzolino

A Cava de' Tirreni sono ancora in tanti a non voler credere a quanto accaduto. Un'intera comunità oggi, 4 luglio, è segnata dall'improvvisa scomparsa di Francesco Cozzolino. Giovane dal carattere gentile e benvoluto da tutti, Francesco era proprietario di un negozio di biancheria. Incredulità e sgomento...

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.