Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 27 minuti fa S. Giovanni da Cap.

Date rapide

Oggi: 23 ottobre

Ieri: 22 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaSaccheggiata la chiesa di Dupino

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Saccheggiata la chiesa di Dupino

Scritto da Il Mattino (admin), lunedì 12 novembre 2001 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 12 novembre 2001 00:00:00

Furto sacrilego alla chiesa di S. Nicola di Dupino: valore oltre i duecento milioni. Trafugati in piena notte alcuni oggetti preziosi e di grande valore artistico. Ancora nel mirino dei ladri il ricco patrimonio artistico religioso della Diocesi di Cava. Hanno il sapore dei furti su commissione. È stato mirato, infatti, il trafugamento notturno. Erano le prime luci dell'alba quando il parroco don Emilio Papa si è portato in chiesa per la celebrazione della santa messa. Apre e si accorge che la porta che conduce al campanile è socchiusa; va avanti verso l'altare e si avvede con stupore della scomparsa degli angeli sull'altare maggiore e su quello di S. Giacchino e Sant'Anna e dell'aquila bicipite del pulpito. Si accascia sulla panca. Osservando lo sfregio, prova un grande dolore. Si fa coraggio ed ispeziona tutta la chiesa. E subito si rende conto della dinamica della vicenda e non può fare altro che constatare il gravissimo danno arrecato al patrimonio della chiesa.

Un'offesa alla comunità

«La scomparsa degli angeli, ben sette, e soprattutto quella dell'aquila bicipite di grande valore sono un'offesa alla nostra comunità, ma anche un danno economico forte», dichiara don Emilio, che non si dà pace. Immediata la denuncia al comando della caserma locale dei carabinieri, che, dopo un sopralluogo, hanno avviate le indagini. Che cosa hanno sottratto? Due angeli del '700, posti alla base della statua di Gioacchino e Sant'Anna, situata nell'annesso monastero di Sant'Antonio e regalata dalla regina Margherita quando venne a Cava il 2 giugno 1880; tre angeli di marmo del '700, posti al centro dell'altare di Sant'Anna, e due angeli in adorazione al tabernacolo, fine '800; l'aquila bicipite indorata in oro zecchino del '500, raffigurante la storia del vescovo S. Nicola. E forse non hanno potuto smontare l'altare del '700 perché, probabilmente, disturbati. Ma come è stato possibile? Né la porta centrale né quella del retro presentano effrazioni. Molto probabilmente uno dei ladri nella serata si sarà nascosto sul campanile ed ha atteso la notte per scendere ed aprire la porta che dalla sacrestia porta su di un ballatoio. E così hanno potuto lavorare indisturbati e poi allontanarsi, scendendo con una scala ed attraversando un terreno sottostante la sacrestia. «Si sarà nascosto dopo la celebrazione della messa serotina, mentre ero in sacrestia. Ho fatto anche il giro e non mi sono accorto di niente: era stato tutto studiato», cerca di darsi una spiegazione il parroco. La chiesa di S. Nicola è una delle più antiche della vallata metelliana. La primitiva chiesa era antichissima: se ne parla in un diploma del ‘795. Quella attuale fu costruita di sana pianta nel 1707. Nel corso dei secoli fu arricchita di opere pregevoli: ricordiamo sull'altare di S. Caterina una tavola pregevolissima, il trittico di S. Nicola, il quadro di S. Francesco Saverio del '700, il battistero in marmo settecentesco ed infine il pulpito, che è un lavoro del '500. Accanto alla chiesa, in una sala del vecchio monastero, è installato l'artistico presepe mobile con pastori del settecento. «Tutto è a rischio, eppure abbiamo adottato tutti gli accorgimenti possibili. Questo è senza dubbio un furto su commissione. Hanno sottratto gli angeli, chissà quale villa dovranno adornare», conclude il parroco, che ha dedicato tutto la sua vita ed il suo patrimonio al recupero della chiesa e della congrega ed ha avviato una forte rinascita della comunità religiosa, che si è stretta intorno al parroco. «Ci sentiamo tutti feriti» sbotta un fedele. Intanto, il furto ha suscitato viva preoccupazione negli ambienti della Curia. Troppi i danni subiti in questi anni: basti ricordare quelli perpetrati nel Duomo, nella chiesa di Passiano ed a S. Francesco. Emblema dell'incuria del tempo e della mano sacrilega dell'uomo è la chiesa di Vetranto a Castagneto. Sono in piedi solo le mura, poi tutto è scomparso. E non passerà tempo che le stesse mura non resisteranno all'offesa del tempo.

«Aiutateci a ritrovarli»

Don Emilio Papa, 65 anni, parroco a Dupino da moltissimi anni. Un parroco alla don Camillo, legato alla sua gente, ma fermo nell'ortodossia religiosa. Ha creato a sue spese un asilo infantile, un campetto di calcio, un oratorio in cui accoglie quotidianamente tantissimi giovani, non solo della sua parrocchia, ma anche di altre. Un generoso oltre ogni limite. Intorno al presepe artistico ha animato la frazione. Oggi è triste: «Il mio cuore è spezzato: osservare quell'altare deturpato dalle mani sacrileghe, la sottrazione di quegli angioletti in adorazione al tabernacolo mi ha rattristato l'animo».

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Furti nei cimiteri di Cava, Nocera e Pagani: depredate anche le tombe dei bambini

A Cava de' Tirreni non sono mai mancante segnalazioni dei cittadini riguardo a furti o presenze sospette. Se prima i ladri agivano in abitazioni o nei negozi, adesso pare abbiano puntato gli occhi sui cimiteri. Quelli che dovrebbero essere i luoghi d'eccellenza di serenità, pace e riposo stanno diventando...

Notte di paura a Cava de' Tirreni: villetta in fiamme

Attimi di terrore ieri sera a Cava de' Tirreni, più precisamente in una villetta nelle vicinanze del centro storico. Un incendio, infatti, è divampato in una villetta in ristrutturazione in via Settimia Spizzichino, nei pressi di via Filangieri, Ddi fronte all'asilo Mamma Lucia. Secondo alcune testimonianze...

Malore all'Avvocata, donna cavese soccorsa in elicottero

Intervento dei volontari del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico Servizio Regionale della Campania, lo scorso fine settimana, sul Monte Falesio, nel comune di Maiori. Una escursionista di Cava de' Tirreni che aveva accusato un malore al santuario dell'Avvocata è stata soccorsa da un elicottero...

Provocò sparatoria a Cava de' Tirreni: Criscuolo chiede al giudice di patteggiare

Luca Criscuolo, il 27enne nocerino che alla fine dello scorso maggio terrorizzò l'agro nocerino - Cava, Pagani, Sarno e Nocera Inferiore - armato della sua pistola, una Glock 9×21, ha chiesto di accedere alla pena concordata con la formula del patteggiamento. Incensurato e affetto da disturbi psichici,...

Cava, gare di moto e spaccio in via Sorrentino: Del Vecchio garantisce maggiori controlli

Qualche giorno fa 23 cittadini cavesi, tutti residenti nei dintorni di via Andrea Sorrentino, avevano denunciato delle gare notturne di moto, musica ad altissimo volume, alcool e consumo di stupefacenti nella loro zona (clicca qui per approfondire). Sempre più esasperati da questa situazione, nei giorni...