Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Giacomo martire

Date rapide

Oggi: 22 aprile

Ieri: 21 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

MielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazioneEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniCronacaSaccheggiata la chiesa di Dupino

Soluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Cronaca

Saccheggiata la chiesa di Dupino

Scritto da Il Mattino (admin), lunedì 12 novembre 2001 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 12 novembre 2001 00:00:00

Furto sacrilego alla chiesa di S. Nicola di Dupino: valore oltre i duecento milioni. Trafugati in piena notte alcuni oggetti preziosi e di grande valore artistico. Ancora nel mirino dei ladri il ricco patrimonio artistico religioso della Diocesi di Cava. Hanno il sapore dei furti su commissione. È stato mirato, infatti, il trafugamento notturno. Erano le prime luci dell'alba quando il parroco don Emilio Papa si è portato in chiesa per la celebrazione della santa messa. Apre e si accorge che la porta che conduce al campanile è socchiusa; va avanti verso l'altare e si avvede con stupore della scomparsa degli angeli sull'altare maggiore e su quello di S. Giacchino e Sant'Anna e dell'aquila bicipite del pulpito. Si accascia sulla panca. Osservando lo sfregio, prova un grande dolore. Si fa coraggio ed ispeziona tutta la chiesa. E subito si rende conto della dinamica della vicenda e non può fare altro che constatare il gravissimo danno arrecato al patrimonio della chiesa.

Un'offesa alla comunità

«La scomparsa degli angeli, ben sette, e soprattutto quella dell'aquila bicipite di grande valore sono un'offesa alla nostra comunità, ma anche un danno economico forte», dichiara don Emilio, che non si dà pace. Immediata la denuncia al comando della caserma locale dei carabinieri, che, dopo un sopralluogo, hanno avviate le indagini. Che cosa hanno sottratto? Due angeli del '700, posti alla base della statua di Gioacchino e Sant'Anna, situata nell'annesso monastero di Sant'Antonio e regalata dalla regina Margherita quando venne a Cava il 2 giugno 1880; tre angeli di marmo del '700, posti al centro dell'altare di Sant'Anna, e due angeli in adorazione al tabernacolo, fine '800; l'aquila bicipite indorata in oro zecchino del '500, raffigurante la storia del vescovo S. Nicola. E forse non hanno potuto smontare l'altare del '700 perché, probabilmente, disturbati. Ma come è stato possibile? Né la porta centrale né quella del retro presentano effrazioni. Molto probabilmente uno dei ladri nella serata si sarà nascosto sul campanile ed ha atteso la notte per scendere ed aprire la porta che dalla sacrestia porta su di un ballatoio. E così hanno potuto lavorare indisturbati e poi allontanarsi, scendendo con una scala ed attraversando un terreno sottostante la sacrestia. «Si sarà nascosto dopo la celebrazione della messa serotina, mentre ero in sacrestia. Ho fatto anche il giro e non mi sono accorto di niente: era stato tutto studiato», cerca di darsi una spiegazione il parroco. La chiesa di S. Nicola è una delle più antiche della vallata metelliana. La primitiva chiesa era antichissima: se ne parla in un diploma del ‘795. Quella attuale fu costruita di sana pianta nel 1707. Nel corso dei secoli fu arricchita di opere pregevoli: ricordiamo sull'altare di S. Caterina una tavola pregevolissima, il trittico di S. Nicola, il quadro di S. Francesco Saverio del '700, il battistero in marmo settecentesco ed infine il pulpito, che è un lavoro del '500. Accanto alla chiesa, in una sala del vecchio monastero, è installato l'artistico presepe mobile con pastori del settecento. «Tutto è a rischio, eppure abbiamo adottato tutti gli accorgimenti possibili. Questo è senza dubbio un furto su commissione. Hanno sottratto gli angeli, chissà quale villa dovranno adornare», conclude il parroco, che ha dedicato tutto la sua vita ed il suo patrimonio al recupero della chiesa e della congrega ed ha avviato una forte rinascita della comunità religiosa, che si è stretta intorno al parroco. «Ci sentiamo tutti feriti» sbotta un fedele. Intanto, il furto ha suscitato viva preoccupazione negli ambienti della Curia. Troppi i danni subiti in questi anni: basti ricordare quelli perpetrati nel Duomo, nella chiesa di Passiano ed a S. Francesco. Emblema dell'incuria del tempo e della mano sacrilega dell'uomo è la chiesa di Vetranto a Castagneto. Sono in piedi solo le mura, poi tutto è scomparso. E non passerà tempo che le stesse mura non resisteranno all'offesa del tempo.

«Aiutateci a ritrovarli»

Don Emilio Papa, 65 anni, parroco a Dupino da moltissimi anni. Un parroco alla don Camillo, legato alla sua gente, ma fermo nell'ortodossia religiosa. Ha creato a sue spese un asilo infantile, un campetto di calcio, un oratorio in cui accoglie quotidianamente tantissimi giovani, non solo della sua parrocchia, ma anche di altre. Un generoso oltre ogni limite. Intorno al presepe artistico ha animato la frazione. Oggi è triste: «Il mio cuore è spezzato: osservare quell'altare deturpato dalle mani sacrileghe, la sottrazione di quegli angioletti in adorazione al tabernacolo mi ha rattristato l'animo».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Covid: 5 nuovi positivi a Cava de' Tirreni, a Salerno 26 casi giornalieri

Sono 5 i nuovi positivi al Covid-19 registrati a Cava de' Tirreni. Lo rivela il bollettino dell'Unità di Crisi. Quest'oggi, la città più colpita dal virus in provincia è Salerno e con 26 casi giornalieri. Stando all'ultimo aggiornamento del sindaco Vincenzo Servalli, i casi totali nella città metelliana...

Cava, Giordano propone coprifuoco alle 23: «Compromesso tra sicurezza epidemiologica ed economia»

La decisione del premier Mario Draghi di prorogare il coprifuoco alle 22:00 fino al 31 luglio sta facendo molto discutere. A Cava de' Tirreni, il consigliere comunale di "Siamo Cavesi", il dottor Raffaele Giordano, esprime il suo pensiero sull'argomento: «Con la riapertura dei tavoli all'aperto in zona...

Covid, sospesa didattica in presenza alla scuola primaria di Nocera Inferiore

Aumenta il numero delle scuole della provincia di Salerno che, a causa del Covid-19, hanno deciso di sospendere l'attività didattica in presenza. Stavolta, i positivi al virus sono emersi al plesso di via Gramsci a Nocera Inferiore. La scuola Primaria di primo e secondo grado (infanzia ed elementari)...

Cava de' Tirreni: ladri non risparmiano nemmeno i videocitofoni

A Cava de' Tirreni i ladri non risparmiano neppure i videocitofoni. La spiacevole sorpresa è stata fatta stamattina da una cittadina cavese, che ha raccontato l'episodio sui social. Davvero una brutta sorpresa che non ci si aspetta, ma che sta accadendo un po' ovunque in Italia. Negli ultimi anni, infatti,...

Covid, 16 nuovi positivi a Cava de' Tirreni: il bollettino del Salernitano

Sono 16 i nuovi positivi al Covid-19 registrati a Cava de' Tirreni. Lo rivela il bollettino dell'Unità di Crisi. Quest'oggi, la città più colpita dal virus in provincia è Salerno e con 27 casi giornalieri. Stando all'ultimo aggiornamento del sindaco Vincenzo Servalli, i casi totali nella città metelliana...