Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Pacifico da S. Severino

Date rapide

Oggi: 24 settembre

Ieri: 23 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaPoliziotto ferito, condannato l'ultrà

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Poliziotto ferito, condannato l'ultrà

Scritto da (admin), venerdì 23 febbraio 2007 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 23 febbraio 2007 00:00:00

Condannato a 3 anni e 4 mesi di carcere Geraldo D'Amore, il tifoso 30enne (conosciuto come "Dino Lo Schizzo") accusato di aver preso parte al pestaggio dell'ispettore del Reparto mobile di Napoli, Francesco Logrande, nel corso dei tafferugli scoppiati durante il derby tra Cavese e Juve Stabia del 10 aprile 2005. A deciderlo è stato il Gup del Tribunale di Salerno, Giordano, che ha accolto la richiesta del rito abbreviato presentata dai legali dell'imputato, gli avvocati Michele Sarno e Roberto Lanzi. Nel corso dell'udienza, il pm Genovese, titolare dell'inchiesta sin dalle prime battute, aveva formulato la richiesta di pena di 4 anni e 6 mesi di reclusione. Dopo la discussione dell'avv. Sarno, il giudice ha deciso di condannare il giovane tifoso a 3 anni e 4 mesi di carcere.

Il pool difensivo ha già annunciato battaglia. Non prima dei prossimi 60 giorni, termine fissato dal Gup, i legali di D'Amore presenteranno, infatti, ricorso in appello. «Uno dei tasselli su cui punteremo - spiega l'avv. Sarno - è senza dubbio l'attendibilità delle foto servite ad identificare il nostro assistito come l'autore del pestaggio Come si ricorderà, abbiamo già presentato una dettagliata consulenza tecnica, firmata dall'ing. Giuseppe De Falco, ricercatore universitario, che metteva in discussione le certezze investigative. Il nostro assistito sarebbe stato identificato con il viso travisato, coperto da un sciarpa. E non solo: c'è un'incompatibilità anche per quanto attiene l'altezza. Secondo gli accertamenti del Ris, il tifoso che si è macchiato del reato, oggi contestato al nostro cliente, non poteva essere alto meno di 1 metro e 85 cm. I controlli dell'Asl ci dicono che D'Amore è alto 1 metro e 81».

Era il 10 aprile 2005 ed a Cava era in programma l'atteso derby tra Cavese e Juve Stabia, gara considerata a rischio, visti i trascorsi tra le due tifoserie. Imponente il servizio d'ordine messo in piedi dal Commissariato locale, rafforzato anche dagli uomini della Mobile di Napoli. E proprio uno di loro, Francesco Logrande, finisce vittima del pestaggio. Sugli spalti del "Simonetta Lamberti", settore Distinti, mentre tenta insieme ai suoi colleghi di evitare il contatto tra le tifoserie, cade dai gradini e, accasciato a terra, viene colpito da un calcio al volto.

Ad inchiodarlo le foto dei tafferugli
14 foto. Sono stati quei 14 scatti ad inchiodare, secondo gli inquirenti, Geraldo D'Amore. Dopo pochi giorni dalla terribile domenica di follia, al Commissariato di Polizia giunge la telefonata di chi, pur mantenendo l'anonimato, vuole dare una mano alla indagini. La "gola profonda" avverte che in una cabina telefonica, all'angolo tra Viale Marconi e via Talamo, è nascosto un cd contenente le foto del presunto colpevole. Nelle ore successive la Polizia identifica ed arresta Geraldo D'Amore ed Alessandro Apicella, 41enne, anche lui cavese. La svolta arriva dalla comparazione tra gli scatti realizzati dalle Forze dell'Ordine, i filmati acquisiti dalle tv e le foto dello spettatore anonimo.

Dai filmati si scorge il tifoso che colpisce con un calcio al volto il 52enne poliziotto Logrande, provocandogli una lesione gravissima alla colonna vertebrale. Quel giovane indossava la sciarpa del gruppo di appartenenza, Ndc (Noi di Cava). La scritta era però capovolta, un particolare che aiuta la Polizia. Secondo gli investigatori, nessuno dei sostenitori presenti sugli spalti dei Distinti, dove si consumò il pestaggio, aveva indossato la sciarpa capovolta. E così si chiude il cerchio. Gli agenti del Commissariato di Cava, che sono soliti seguire i tifosi in trasferta, non hanno più dubbi: quel giovane è Geraldo D'Amore. Poco distante da lui c'è Alessandro Apicella, che viene arrestato per favoreggiamento. Nell'aprile scorso i difensori di D'Amore chiedono di affidare ai Ris l'esame di attendibilità delle prove fotografiche. Martedì scorso, a distanza di quasi 2 anni dalla domenica di violenza, il primo verdetto che condanna D'Amore al carcere.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Incidente sulla statale 18: fuori pericolo il bambino investito da scooter

E' fuori pericolo il bambino che ieri pomeriggio, insieme al padre, è stato investito da uno scooter guidato da una 16enne sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare. Il piccolo era stato condotto prima al pronto soccorso del Santa Maria dell'Olmo in codice rosso, poi, dopo le prime cure,...

Tentato furto alla "Bcc" di Campigliano: cinque arresti

Avevano pianificato il colpo da tempo e nei minimi dettagli ma qualcosa, questa notte, deve essere andato storto. E così è saltato il furto ai danni della filiale della BCC di Campigliano orchestrato da una banda specializzata in queste azioni sulle cui tracce c'erano anche i poliziotti di Napoli. Cinque...

Incidente tra Cava e Vietri: padre e figlio investiti da uno scooter

Grave incidente stamattina sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare: mentre attraversavano la strada, padre e figlio sono stati investiti da uno scooter guidato da una ragazza. Stando alla prima ricostruzione dei testimoni presenti sulla scena l'uomo e il bimbo stavano attraversando...

Cava de' Tirreni, 47enne evade dai domiciliari: scoperta e arrestata

Evade dai domiciliari per poi essere sorpresa dai carabinieri e arrestata. E' accaduto a Cava de' Tirreni lo scorso 17 settembre. Protagonista dell'episodio è una 47enne, agli arresti domiciliari dall'11 ottobre 2017, già pregiudicata per analoghi reati e non solo. Come scrive il giornalista di cavese,...

Cava, furto al 3° circolo didattico dell'Annunziata: sottratti 17 computer

Ancora furti nelle scuole a Cava de' Tirreni. Due notti fa è toccato al plesso scolastico dell'Annunziata, dove ignoti hanno sequestrato ben 17 computer. Nello specifico, come riporta laredazione.eu, i ladri hanno prima forzato la porta secondaria dell'istituto, poi, una volta dentro, hanno divelto una...