Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Contardo Ferrini

Date rapide

Oggi: 20 ottobre

Ieri: 19 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaI petardi devastano la chiesa di San Rocco

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

I petardi devastano la chiesa di San Rocco

Scritto da (admin), martedì 4 gennaio 2005 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 4 gennaio 2005 00:00:00

Sconcertante gesto di alcuni vandali, che hanno piazzato due grossi petardi sotto le mura esterne della chiesa di San Rocco, all'altezza della piccola traversa di via Diaz. Sotto i colpi dell'esplosione sono andati in frantumi i vetri del finestrone laterale. Le schegge hanno ricoperto il pavimento, rendendo inagibile la piccola chiesa, dove non è stato possibile celebrare alcuna funzione religiosa. Fortunatamente, buona parte dei vetri sono stati rimossi nelle prime ore della mattinata, grazie all'intervento tempestivo dei Vigili del Fuoco. Solo qualche giorno prima, alla vigilia del week-end di fine anno, una banda di ragazzini, quasi tutti tra i 14 ed i 16 anni, ha sistemato sotto la porta laterale del Duomo quella che nel gergo degli artificieri viene chiamata cipolla. L'esplosione, avvenuta poco prima delle 13, ha causato un grosso foro e l'annerimento della parete della Cattedrale. Secondo le prime ricostruzioni, lo sparuto gruppo di adolescenti sarebbe riuscito ad eludere i controlli, sebbene intensificati in concomitanza con le feste natalizie. Per quanto accaduto, dolore ed amarezza sono stati espressi dalla Diocesi. «Nel sottolineare il costante impegno delle Forze dell'Ordine - dice il parroco del Duomo, don Rosario Sessa - la Curia si addolora di fronte a questi gesti, segno della mancanza di rispetto di un luogo sacro come è la Cattedrale, patrimonio storico e culturale in cui tutta la città si identifica». I petardi di fine anno hanno riproposto una vecchia piaga, che sta assumendo i contorni di una vera e propria emergenza. Gli episodi di vandalismo perpetrati nei confronti dei simboli delle istituzioni religiose, quali appunto le chiese del centro come quelle della periferia, non sono circoscritti all'ultimo dell'anno. Da tempo scritte ingiuriose e spray colorati hanno lordato le pareti esterne della Cattedrale. La vernice ha ricoperto e danneggiato il portale principale del Duomo, solo da pochi anni restituito alla città come simbolo di quella ricostruzione sempre annunciata dopo il terribile terremoto dell'80. Dalla Curia non giunge alcun atto di accusa, ma solo la richiesta di un momento di riflessione, per prendere coscienza di questo fenomeno ormai dilagante e per adottare valide soluzioni. «È senza dubbio il segno della perdita di valori - ammette don Rosario Sessa - o meglio di qualsiasi valore, visto che si manca di rispetto anche nei confronti della Casa del Signore». Nella maggior parte dei casi gli autori di questi gesti sono giovanissimi, che una volta colti in flagrante rispondono al perché della loro azione con un sorrisetto vuoto. «Sconcerto giunge anche da coloro che fanno visita alla nostra città - afferma don Rosario - che si chiedono il perché di tali gesti. La città intera, l'intera comunità cavese deve interrogarsi per cercare di trovare delle alternative a questi giovani, il cui passatempo preferito è restare seduti sulle scale della Cattedrale, per poi trovare il momento giusto per imbrattare le mura».

rank:

Cronaca

Provocò sparatoria a Cava de' Tirreni: Criscuolo chiede al giudice di patteggiare

Luca Criscuolo, il 27enne nocerino che alla fine dello scorso maggio terrorizzò l'agro nocerino - Cava, Pagani, Sarno e Nocera Inferiore - armato della sua pistola, una Glock 9×21, ha chiesto di accedere alla pena concordata con la formula del patteggiamento. Incensurato e affetto da disturbi psichici,...

Cava, gare di moto e spaccio in via Sorrentino: Del Vecchio garantisce maggiori controlli

Qualche giorno fa 23 cittadini cavesi, tutti residenti nei dintorni di via Andrea Sorrentino, avevano denunciato delle gare notturne di moto, musica ad altissimo volume, alcool e consumo di stupefacenti nella loro zona (clicca qui per approfondire). Sempre più esasperati da questa situazione, nei giorni...

Aggrediti tifosi del Matera diretti a Cava de' Tirreni: tre denunce

Tanta paura ieri sera sul raccordo Potenza-Sicignano: tre tifosi del Potenza, infatti, sono stati denunciati dalla Polizia come responsabili di un raid contro un pulmino che stava trasportando nove sostenitori del Matera a Cava dei Tirreni dove la loro squadra era impegnata contro la Cavese (match vinto...

Paura a Cava de' Tirreni: cede cornicione della Mediateca

Cedimento alla Mediateca di Cava de' Tirreni. Giovedì sera, poco dopo le 21, un cornicione è finito nella piccola traversa Parisi dove ci sono già da ben dieci anni una serie di transenne per delimitare l'area a rischio. Come riporta "Il Mattino" oggi in edicola l'episodio non ha provocato feriti. Un...

Cava de' Tirreni, gare di moto e spaccio a via Sorrentino: residenti esasperati

Gare notturne di moto, musica ad altissimo volume, alcool e consumo di stupefacenti si verificherebbero tutti i giorni, dalle 18 alle 3 di notte a Cava de' Tirreni, più precisamente in via Andrea Sorrentino. Questo è quanto denunciano 23 residenti della zona, sempre più esasperati da questa situazione,...