Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 6 ore fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaGli imprenditori con l'hobby...dell'usura

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Gli imprenditori con l'hobby...dell'usura

Scritto da (admin), giovedì 25 giugno 2009 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 25 giugno 2009 00:00:00

Facevano gli strozzini come secondo lavoro. Persone al di sopra di ogni sospetto, colleghi delle loro stesse vittime, affiancavano alla loro attività quotidiana una sicuramente più redditizia, quale appunto lo strozzinaggio, concedendo prestiti con tassi d’interesse superiori al 50% annuo.

La banda dei 4 usurai sgominata dalle Fiamme Gialle della Tenenza di Cava de’Tirreni, diretta dal Comandante Donato Affinito, ufficialmente era impiegata nel settore edile. A capo della gang un imprenditore 70enne di Roccapiemonte, M.G., al cui seguito vi erano il costruttore 58enne P.L., il geometra 47enne R.G., entrambi di Nocera Superiore, ed il 48enne cavese R.C.

I 4 indagati sceglievano le loro vittime tra i propri conoscenti: imprenditori in difficoltà con un estremo bisogno di denaro liquido. Si mostravano comprensivi e disponibili ad offrire somme che le banche o gli istituti finanziari concedono solo dietro garanzie. Una trappola nella quale è caduto anche un ristoratore cavese, il quale, non riuscendo ad ripagare il prestito, dal momento che il debito lievitava sempre più, e ricevendo continue minacce di morte, ha deciso coraggiosamente di denunciare l’accaduto.

Le indagini, iniziate 6 anni fa, sono state estese in diversi Comuni dell’Agro nocerino-sarnese, con vittime altri imprenditori e commercianti accalappiati seguendo lo stesso copione. Ora sono sotto sequestro ed al vaglio degli inquirenti le agende telefoniche degli indagati.

Il caso di usura scoperto a Cava de’Tirreni dalla Guardia di Finanza, dunque, ha riacceso i riflettori sul fenomeno, che la crisi economica degli ultimi tempi ha reso ancora più dilagante e pericoloso.

Il rischio di finire nel vortice degli strozzini riguarda un po’ tutti: imprenditori, commercianti e famiglie, messe alle strette dalle difficoltà quotidiane. A lanciare l’allarme sono le associazioni di categoria e la Camera di Commercio di Salerno, consapevoli del fatto che in un momento di vulnerabilità e scoramento il ricorso agli usurai può apparire come l’unica via d’uscita.

«La crisi economica è più nera del previsto - afferma Aldo Trezza, presidente della Confesercenti cavese - Dopo la chiusura estiva molti negozi non riapriranno, perché non riescono più a sostenere le spese. I costi aumentano, gli affari calano e le restrizioni bancarie per accedere al credito sono sempre più rigide. Allora, la tentazione di rivolgersi ad uno strozzino si fa più forte. Ma una volta caduti nella rete, è la fine».

«La crisi dei consumi con il sopraggiungere dell’euro ed i comportamenti delle banche hanno mandato in tilt tutti i settori. Cosciente del forte rischio di usura, la Camera di Commercio, in collaborazione con Confesercenti, si è fatta garante delle imprese nei confronti degli istituti di credito, per garantire l’accesso al credito e l’abbattimento degli alti tassi d’interesse», dichiara Enrico Bottiglieri, membro della Giunta della Camera di Commercio.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Incidente sulla statale 18: fuori pericolo il bambino investito da scooter

E' fuori pericolo il bambino che ieri pomeriggio, insieme al padre, è stato investito da uno scooter guidato da una 16enne sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare. Il piccolo era stato condotto prima al pronto soccorso del Santa Maria dell'Olmo in codice rosso, poi, dopo le prime cure,...

Tentato furto alla "Bcc" di Campigliano: cinque arresti

Avevano pianificato il colpo da tempo e nei minimi dettagli ma qualcosa, questa notte, deve essere andato storto. E così è saltato il furto ai danni della filiale della BCC di Campigliano orchestrato da una banda specializzata in queste azioni sulle cui tracce c'erano anche i poliziotti di Napoli. Cinque...

Incidente tra Cava e Vietri: padre e figlio investiti da uno scooter

Grave incidente stamattina sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare: mentre attraversavano la strada, padre e figlio sono stati investiti da uno scooter guidato da una ragazza. Stando alla prima ricostruzione dei testimoni presenti sulla scena l'uomo e il bimbo stavano attraversando...

Cava de' Tirreni, 47enne evade dai domiciliari: scoperta e arrestata

Evade dai domiciliari per poi essere sorpresa dai carabinieri e arrestata. E' accaduto a Cava de' Tirreni lo scorso 17 settembre. Protagonista dell'episodio è una 47enne, agli arresti domiciliari dall'11 ottobre 2017, già pregiudicata per analoghi reati e non solo. Come scrive il giornalista di cavese,...

Cava, furto al 3° circolo didattico dell'Annunziata: sottratti 17 computer

Ancora furti nelle scuole a Cava de' Tirreni. Due notti fa è toccato al plesso scolastico dell'Annunziata, dove ignoti hanno sequestrato ben 17 computer. Nello specifico, come riporta laredazione.eu, i ladri hanno prima forzato la porta secondaria dell'istituto, poi, una volta dentro, hanno divelto una...