Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 5 ore fa S. Alberto Magno

Date rapide

Oggi: 15 novembre

Ieri: 14 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaForti dubbi sulla denuncia di stupro

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Forti dubbi sulla denuncia di stupro

Scritto da (admin), venerdì 15 settembre 2006 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 15 settembre 2006 00:00:00

Presunto caso di stupro in centro, la Polizia vuole vederci chiaro. Attesa in queste ore una nuova convocazione della 24enne che ha raccontato di essere stata violentata da due ragazzi con il volto coperto da passamontagna ed armati di coltello. La versione resa dalla donna non convince gli uomini del Commissariato, diretto dal vicequestore Sebastiano Coppola. Secondo gli investigatori, ci sarebbero troppe contraddizioni e vuoti di memoria nella ricostruzione fornita dalla ragazza: quanto basta per alimentare forti dubbi. Ma non solo, alcuni particolari riferiti dalla giovane avrebbero spinto gli inquirenti anche su altre piste, che nulla hanno a che fare con la violenza carnale.

Saltano fuori, così, nuovi particolari sul racconto della 24enne. A quanto si apprende, infatti, non avrebbe dato alcuna indicazione circa l'identikit dei due aggressori, limitandosi a sostenere che solo uno dei due avrebbe abusato di lei, mentre il suo "complice" la minacciava con un coltello. I due avrebbero indossato il passamontagna, eppure non sarebbero stati notati dai passanti. E per finire, il particolare del preservativo: la ragazza avrebbe indicato questo elemento per giustificare il suo mancato ricorso alle cure del pronto soccorso. Dal Commissariato si è appreso che la ragazza non presentava alcun segno di violenza e che la stessa circostanza del preservativo cozzava con la modalità classica con cui vengono consumati questi tipi di violenza. Sebbene non rappresenti una prova che smentisca la ragazza.

In ogni caso, gli elementi a disposizione della Polizia sarebbero troppo scarsi per identificare un presunto violentatore. Come si ricorderà, domenica 3 settembre furono numerosi gli anziani che udirono le urla della giovane ucraina, vittima di un tentativo di violenza nei bagni pubblici della villa. Gli anziani, insieme alla ragazza, diedero una descrizione del giovane in fuga alla guida di una bici rossa. L'identikit, così come il riscontro fotografico, consentirono ai poliziotti di identificare il giovane e di incastrarlo in via Senatore.

Per tutta la giornata di ieri, tra i residenti di via Filangieri è circolata anche un'altra voce. «Di questa storia non sappiamo niente - dicono - abbiamo letto la notizia di una ragazza violentata dal televideo. In verità, in questi giorni si è parlato di tutt'altro. Una ragazza di via Filangieri di 15-16 anni aveva raccontato di essere stata pedinata da due ragazzi su un motorino. L'avrebbero seguita fino a via Rosario Senatore, poi per fortuna si sono allontanati». Su questo presunto episodio di pedinamento non è stato depositato nulla di ufficiale. Si tratterebbe di un semplice racconto da bar. L'invito alla tolleranza zero, compresa la blindatura della città, potrebbe rischiare secondo alcuni di creare allarmismo e, perché no, favorire le imprese di mitomani. La denuncia di violenza sessuale presentata dalla giovane - commentano in molti - potrebbe essere uno di questi casi.

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Spaccia hashish a Roma: arrestato 39enne di Cava de' Tirreni

È stato colto in fragrante mentre spacciava sostanze stupefacenti a Roma. Nei guai 39enne di Cava de' Tirreni, fermato e arrestato in via Giolitti, nel quartiere Esquilino, dai carabinieri della Compagnia Roma Centro. Stando alla prima ricostruzione, l'uomo, arrivato poche ore prima dal Salernitano,...

Scontro tra due autobus a Cava de' Tirreni: paura per i passeggeri

Incidente a Cava de' Tirreni, più precisamente in località Tengana. Giovedì pomeriggio, infatti, un pullman che si dirigeva verso Cava, con a bordo studenti ed impiegati degli uffici pubblici e privati di Salerno, si è scontrato con un altro autobus, anch'esso proveniente da Salerno. Come scrive "La...

Tre rapine a Cava de' Tirreni: tribunale condanna 19enne

Condannato a 4 anni di reclusione C.S., il 19enne membro di un gruppo dedito alle rapine a Cava de' Tirreni. Il ragazzo, insieme ad altre due persone, sue coetanee, che hanno scelto riti alternativi, è accusato di tre episodi, compresi tra il 23 e il 24 settembre di un anno fa. Come riporta Salerno Today,...

Studente accerchiato e picchiato a sangue da coetanei: choc a Cava de' Tirreni

Gravissimo episodio di violenza a Cava de' Tirreni. Come riporta "La Città di Salerno" oggi in edicola, nella giornata di ieri, martedì 7 novembre, poco dopo le 13, un giovanissimo studente è stato accerchiato e picchiato selvaggiamente nel parcheggio di via Tommaso Cuomo da un gruppo di coetanei, tutti...

L'usura del clan Zullo: pentito accusa Enrico Polichetti, ex vicesindaco di Cava

Da Salerno arrivano pesanti accuse nei confronti di Enrico Polichetti. Secondo "Il Mattino", infatti, l'ex vice sindaco di Cava de' Tirreni è stato citato dal neo collaboratore di giustizia Giovanni Sorrentino, che giorni fa, nel processo per usura che vede al banco degli imputati il "boss" Dante Zullo,...