Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Costanzo patrono di PG

Date rapide

Oggi: 29 gennaio

Ieri: 28 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaCondannato l'investigatore scomparso nel nulla

La dolcezza del Natale a portata di Click con i Panettoni e le specialità natalizie di Sal De RisoCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Cronaca

Condannato l'investigatore scomparso nel nulla

Scritto da Il Mattino (admin), giovedì 4 aprile 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 4 aprile 2002 00:00:00

Lo avevano ingaggiato come loro "Sherlock Holmes", convinti di poter ricreare una coppia stile Nero Wolf. Investigatore privato ed avvocato pronti a scoprire nuovi elementi per vincere le dure battaglie in aula. Un copione non riuscito: l'investigatore prende l'anticipo della parcella per poi dileguarsi. L'avvocato lo denuncia ed il Giudice di Pace lo condanna. Protagonista dell'insolita vicenda giudiziaria è lo studio legale dei fratelli Marco ed Alfonso Senatore (nella foto). I due noti penalisti cavesi nel settembre del '99 avevano scelto Matteo Zappile, salernitano della «M Zeta Investigator», per un caso particolarmente delicato. Un cliente dello studio Senatore aveva sporto una denuncia di danneggiamento contro ignoti, pur avendo dei sospetti. Tanti indizi, dunque, ma poche prove. Da qui la necessità di un investigatore preparato. Ed il curriculum presentato da Matteo Zappile lasciava poco spazio ai dubbi. Tra le sue referenze, si legge nell'atto di citazione firmato dallo studio legale, l'appartenenza ai servizi della Nato e la partecipazione alla risoluzione di casi portati alla ribalta delle cronache nazionali. Nessun dubbio: il contratto viene firmato il 25 settembre dello stesso anno. Zappile richiede un anticipo di circa un milione e mezzo delle vecchie lire. Trascorrono i mesi, ma dell'investigatore e del suo lavoro gli stessi avvocati fanno fatica a trovare le tracce. Telefono staccato, messaggi cifrati, ma solo per rimandare gli incontri. Ed un'unica risposta: «Sto lavorando, poi mi faccio sentire io». In questo modo l'investigatore avrebbe rinviato di volta in volta gli incontri. Fino ad un primo tentativo di risoluzione: gli avvocati Senatore, ormai stanchi della condotta del loro «collaboratore», scrivono una lettera con la quale sollecitano la restituzione dell'acconto. Ma, in cambio, non ricevono alcuna risposta. Si giunge, così, al 19 dicembre del 2000, quando i fratelli Marco ed Alfonso Senatore presentano un atto di citazione, chiedendo la risoluzione del contratto, causa inadempienze, e la restituzione della somma versata come anticipo. A due anni esatti la sentenza: il Giudice di Pace di Cava De' Tirreni ha dichiarato inadempiuto il contratto. Inoltre, ha condannato l'investigatore «latitante» alla restituzione dell'anticipo - 1 milione e mezzo delle vecchie lire, più gli interessi maturati dal '99 ad oggi - ed al pagamento del risarcimento dei danni causati allo studio legale, per un totale di quasi due milioni. E non sembra finire qui. Lo studio Senatore, infatti, annuncia di continuare la sua battaglia, tesa alla difesa della professionalità ed al rispetto dei ruoli, facendo appello al Codice Civile.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

rank:

Cronaca

Ossigeno industriale al posto dell'ossigeno medicinale: sequestro a Cava de' Tirreni

Ossigeno industriale al posto dell'ossigeno medicinale in alcune bombole in uso sulle ambulanze del 118. E' questa l'amara scoperta fatta dai Nas di Salerno all'interno di un'azienda di Cava de' Tirreni. Come riporta il quotidiano "La Città", l'inchiesta è stata aperta dalla Procura di Nocera Inferiore...

Napoli, caso sospetto di Coronavirus: ricoverati sposini cinesi in viaggio di nozze

Il primo caso sospetto di coronavirus in Campania ha destato enorme preoccupazione: un 28enne cinese, originario di Hubei, è stato ricoverato ieri pomeriggio all'ospedale Cotugno per problemi respiratori e sintomi influenzali. Tuttavia, stando alle ultime indiscrezioni, l'uomo non sarebbe arrivato in...

Napoli, caso sospetto di Coronavirus: 28enne cinese sotto osservazione

Caso sospetto di coronavirus a Napoli, dove sono in corso accertamenti su un 28enne. L'uomo, ricoverato prima al Vecchio Pellegrini e poi all'ospedale Cotugno, avrebbe accusato problemi respiratori e sintomi influenzali. Stando a quanto appreso, il 28enne è originario di Hubei, una provincia centrale...

Cava de’Tirreni, finti operatori Enel tentano truffa: è allarme

Finti operatori Enel in azione a Cava de' Tirreni. Nei giorni scorsi, infatti, in molti hanno segnalato la presenza di persone che munite di un tesserino di riconoscimento Enel, suonavano ai campanelli delle abitazioni per cercare di convincere i cittadini, soprattutto persone anziane, a stipulare nuove...

Ordigno bellico trovato nel porto di Salerno fatto brillare a largo di Capo d’Orso [VIDEO]

È stato fatto brillare stamani, nelle acque a largo di Capo d'Orso, l'ordigno bellico risalente alla seconda guerra mondiale rinvenuto ieri sul fondale del porto di Salerno. Durante le operazioni di dragaggio che la nave belga Breydel sta effettuando nel bacino portuale. Del caso era stata informata...