Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 13 ore fa S. Alberto Magno

Date rapide

Oggi: 15 novembre

Ieri: 14 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaAssolto Greco, ultimo imputato del rapimento Amato

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Assolto Greco, ultimo imputato del rapimento Amato

Scritto da Il Mattino (admin), mercoledì 30 gennaio 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 30 gennaio 2002 00:00:00

Settanta giorni sull'Aspromonte segregato e seviziato dalla camorra: assolto da ogni accusa Vincenzo Greco, cala il sipario sul sequestro Amato. Sono passati poco meno di tredici anni e soltanto ieri si è scritto la parola fine all'intricata vicenda giudiziaria relativa al sequestro di Franco Amato (nella foto), figlio dell'ex "re del calcestruzzo" Guerino Amato, rapito a Cava de' Tirreni il 30 aprile del 1988. Un processo lungo e difficoltoso, dal quale emerge ancora una volta un dato sconcertante: anche in questo, come in altri recenti casi, è stata sconfessata la parola di un pentito. Si tratta del collaboratore di giustizia Vincenzo Paolino, un tempo uomo di spicco della frangia nocerina della Nuova Camorra Organizzata, che aveva puntato l'indice contro il trentottenne di Sant'Egidio del Monte Albino, Vincenzo Greco, ed il suo coetaneo Aniello Olimpo di Siano.

I fatti

Tutto ha inizio una mite serata di aprile: siamo a San Cesareo, frazione di Cava. Nel mirino della camorra c'è Franco Amato, all'epoca poco più che ventenne. Il giovane, come ogni sera, verso le 21 lascia l'abitazione della fidanzata, nella frazione a poca distanza dalla Badia, per far rientro a casa. Ad attenderlo c'è un commando armato, che lo costringe a salire su un'auto di grossa cilindrata. Da quel momento di lui si perdono le tracce e cominciano ad accavallarsi ipotesi di ogni tipo: ucciso per uno sgarro o rapito a scopo estorsivo. È questa la pista più accreditata. Ed i conti tornano quando a Guerino Amato vengono chiesti centinaia di milioni per liberare suo figlio. Un rapimento in piena regola, almeno in apparenza. Amato, infatti, è stato sequestrato non solo per denaro. Quel gesto rappresenta una ritorsione contro suo padre, un tempo ritenuto vicino ai cutoliani e successivamente in affari con elementi legati a «nuova famiglia». Passano settanta giorni e, al pagamento del riscatto, Franco Amato viene liberato in Calabria, dopo una lunga prigionia fatta di sevizie e vessazioni. Sembra una storia finita, finché gli investigatori non riescono a stringere le manette ai polsi dei presunti responsabili. Agli inizi degli anni novanta, per il rapimento Amato vengono condannati Andrea Apicella, Francesco Sorrentino e Vincenzo Paolino. In quel frangente, quest'ultimo tira in ballo altre due persone: si tratta di Aniello Olimpo e Vincenzo Greco, entrambi difesi dall'avvocato Antonio Fasolino, ed accusati di aver fornito, con soffiate ed appostamenti, l'appoggio logistico per il sequestro. Il primo, nel maggio del 2000, viene prosciolto dal gup Anita Mele per non aver commesso il fatto. Restano in piedi, invece, le accuse per Greco, rinviato a giudizio. Una lunga istruttoria, in cui è stato ascoltato anche il principale accusatore, Vincenzo Paolino, è stata utile a chiarire la vicenda: per i giudici della terza Sezione penale del Tribunale di Salerno, presieduta dal dottor Pentagallo, Vincenzo Greco è innocente. Ancora una volta, dunque, la magistratura ha deciso di non dare credito alle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia.

rank:

Cronaca

Scontro tra due autobus a Cava de' Tirreni: paura per i passeggeri

Incidente a Cava de' Tirreni, più precisamente in località Tengana. Giovedì pomeriggio, infatti, un pullman che si dirigeva verso Cava, con a bordo studenti ed impiegati degli uffici pubblici e privati di Salerno, si è scontrato con un altro autobus, anch'esso proveniente da Salerno. Come scrive "La...

Tre rapine a Cava de' Tirreni: tribunale condanna 19enne

Condannato a 4 anni di reclusione C.S., il 19enne membro di un gruppo dedito alle rapine a Cava de' Tirreni. Il ragazzo, insieme ad altre due persone, sue coetanee, che hanno scelto riti alternativi, è accusato di tre episodi, compresi tra il 23 e il 24 settembre di un anno fa. Come riporta Salerno Today,...

Studente accerchiato e picchiato a sangue da coetanei: choc a Cava de' Tirreni

Gravissimo episodio di violenza a Cava de' Tirreni. Come riporta "La Città di Salerno" oggi in edicola, nella giornata di ieri, martedì 7 novembre, poco dopo le 13, un giovanissimo studente è stato accerchiato e picchiato selvaggiamente nel parcheggio di via Tommaso Cuomo da un gruppo di coetanei, tutti...

L'usura del clan Zullo: pentito accusa Enrico Polichetti, ex vicesindaco di Cava

Da Salerno arrivano pesanti accuse nei confronti di Enrico Polichetti. Secondo "Il Mattino", infatti, l'ex vice sindaco di Cava de' Tirreni è stato citato dal neo collaboratore di giustizia Giovanni Sorrentino, che giorni fa, nel processo per usura che vede al banco degli imputati il "boss" Dante Zullo,...

Cava, investe ragazzi all'uscita da discoteca: 18enne arrestato per strage

Nel pomeriggio odierno, personale della Polizia di Stato appartenente al Commissariato di Pubblica Sicurezza di Cava de' Tirreni ha proceduto ad eseguire l'ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Nocera Inferiore, su richiesta del P.M. dott.ssa Anna Chiara Fasano...