Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 45 minuti fa S. Apollonio martire

Date rapide

Oggi: 10 aprile

Ieri: 9 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Isoliamo il virus, le regole da seguire "Tutti insieme" per vincere la battaglia al COVID-19

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaAllarme sicurezza, caccia alla banda del Borgo

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Cronaca

Allarme sicurezza, caccia alla banda del Borgo

Scritto da (admin), giovedì 6 maggio 2004 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 6 maggio 2004 00:00:00

Più colpi nella stessa notte: prima uno studio tecnico, poi tre abitazioni ed infine un parcheggio. Una lunga catena di furti, tutti messi a segno nel centro cittadino: un perimetro preciso, tra Corso Umberto I, Piazza Duomo e via Principe Amedeo. Sarebbero questi gli indizi che spingono gli agenti della Polizia locale, diretti dal vicequestore Sebastiano Coppola, ad ipotizzare che Giuseppe De Palma - il 34enne pluripregiudicato di Napoli arrestato lunedì notte mentre tentava di fuggire con un lauto bottino a bordo di una Fiat Panda, anch'essa rubata - non abbia agito da solo. Ad aiutarlo nella scelta degli obiettivi cosiddetti sensibili, nell'organizzazione del piano e, soprattutto, nella realizzazione della catena di furti, ci sarebbero due o più complici. La Polizia sarebbe sulle loro tracce. In queste ore il lavoro investigativo degli uomini del Commissariato locale si concentra sulla ricerca dei nomi e dei volti da dare a quella che, al di là di facili etichette, viene identificata come la banda del Borgo. Al momento, l'unica certezza è proprio l'area d'azione, Corso Umberto I e le traverse limitrofe, ed i numerosi furti messi a segno. Tutti segni tangibili di un piano studiato a tavolino e messo in opera da più complici, che, particolare non trascurabile, hanno colpito in edifici in corso di ristrutturazione, e dunque nascosti da impalcature e tendaggi. La conferma sarebbe riposta nel sostanzioso bottino ritrovato dagli uomini della volante nella Fiat Panda al momento dell'arresto. Nel corso della perquisizione, gli agenti hanno ritrovato, oltre al materiale portato via dall'ufficio tecnico (come fax e stampanti), anche oggetti d'arredo trafugati dalle vicine abitazioni e caschi, chiaro segnale che la banda si era fermata anche al parcheggio vicino all'Agip, portando via gli elmetti lasciati accanto alle moto. Subito dopo l'arresto di De Palma, al quale la Polizia è giunta grazie ad un intervento immediato e ad un'arguta opera di inseguimento, si è tentato di ricostruire l'intero puzzle. Secondo le prime ricostruzioni, De Palma non era solo, ma sarebbe stato assistito da qualcuno che faceva da palo e che lo avrebbe aiutato a trasportare la refurtiva. Per ora, non si sa ancora che ruolo svolgesse De Palma e se la banda si fosse divisa gli obiettivi da svaligiare, ma ormai non ci sono dubbi che avesse dei complici. Restano, però, molti interrogativi: perché De Palma era da solo a bordo dell'auto pronto per la fuga? Ad aspettarlo c'era forse un'altra auto? Le indagini continuano e si avvalgono anche delle testimonianze delle vittime dei furti, per scoprire se oltre alla merce restituita ci fosse un altro bottino. E non solo. Gli investigatori tengono conto di possibili collegamenti con colpi precedenti. In cima alla lista il tentativo di furto, finito con il danneggiamento di una vetrina, al negozio d'abbigliamento "Passaro", situato in Corso Umberto I proprio nella zona interessata dai lavori di ripavimentazione e dalla presenza dei cantieri.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

rank:

Cronaca

Vergogna a Cava, rubato pacco alimentare destinato a cittadino bisognoso

Neanche il Coronavirus ferma i ladri. A Cava de' Tirreni, nella serata di mercoledì, 8 aprile, è stato rubato un pacco alimentare destinato ad un cittadino bisognoso. Durante l'ormai consueta attività lavorativa la Protezione Civile cavese ha consegnato un pacco con beni di prima necessità ad un cittadino...

Ad oggi 21 casi di Coronavirus a Cava de' Tirreni, un riepilogo

«Ad oggi, 10 aprile 2020, Cava de' Tirreni conta 21 contagiati, 6 dolorosissimi decessi e 3 guariti». Questo è il quadro generale nella città metelliana all'indomani delle dichiarazioni, rilasciate in un video pubblicato su Facebook, dal sindaco Vincenzo Servalli. Nella giornata di ieri, 9 aprile sono...

Tamponi negativi e due nuovi guariti: buone notizie per Cava de' Tirreni

«Cari concittadini, tutti tamponi i cui esiti sono giunti stamattina, sono risultati negativi al Covid 19. La buona notizia che voglio darvi riguarda due nuovi guariti. Persone, cioè, che sono risultate negative a due tamponi successivi nel tempo». Ad annunciarlo, con un sospiro di sollievo, è il sindaco...

Cava, oculista schiacciato da un pino: controlli di 220 alberi per scongiurare altre tragedie

Dopo la morte dell'oculista Gioacchino Mollo, a Cava de' Tirreni continuano le verifiche sugli alberi per scongiurare altre tragedie. Il 61enne oculista originario di Torre Annunziata morì lo scorso 6 febbraio, schiacciato da un pino secolare. Il caso sollevò diverse polemiche sulla gestione e manutenzione...

Coronavirus: Cava tira un sospiro di sollievo, negativi 8 tamponi

«Sono arrivati i risultati di 8 tamponi e, fortunatamente, sono tutti negativi. Non si aggiungono, in questo giornata, casi positivi al Covid-19». Ad annunciarlo, con un sospiro di sollievo, è il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, nel consueto video serale di approfondimento pubblicato su...