Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Lorenzo da Brindisi

Date rapide

Oggi: 21 luglio

Ieri: 20 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàMalata e sola anziana tenta il suicidio

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Malata e sola, anziana tenta il suicidio

Scritto da (admin), giovedì 9 giugno 2005 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 9 giugno 2005 00:00:00

Era stata sfrattata dopo 36 anni dal suo appartamento in via Sala. Costretta in un monolocale umido, senza corrente elettrica, dove a fatica riesce a trovare spazio per un letto su cui sdraiarsi, ha tentato di farla finita lanciandosi dalle scale di quella che da appena 6 giorni è la sua nuova casa. Un gesto di disperazione che si trasforma in un accorato appello. Un grido di aiuto che non lesina accuse a chi sapeva e non ha fatto nulla. «I miei parenti mi hanno lasciato sola. Il Comune ed i Servizi sociali, pur interpellati, fanno finta di non sapere niente della mia situazione. Credevo che il sindaco mi potesse aiutare. Gli ho parlato di persona ed invece, a quanto pare, nelle funzioni del primo cittadino non rientra la tutela degli indigenti». Rosa Bisogno si è trovata in strada da un giorno all'altro, a 64 anni, invalida all'80%, con un cuore malandato ed una grave forma di artrosi, senza nessuno che possa prendersi cura di lei, ad eccezione del figlio. "Pupetta", come la conoscono in città i suoi allievi, a cui ha impartito lezioni private di italiano e storia, è disperata. Molti anni fa la sua era una vita normale. Una famiglia agiata alle spalle, una dote ed un'ottima istruzione, che le aveva garantito quello che, una volta, veniva chiamato un buon partito. Poi i guai giudiziari del marito, il divorzio e la morte dell'unica figlia femmina. Da quel momento la situazione è diventata insostenibile. Poco a poco Rosa ha perso le sue cose, portate via dall'ufficiale giudiziario. Poi anche la casa. «Due anni fa ho avuto lo sfratto. Il mio avvocato mi aveva assicurato di stare tranquilla, visto che le nuove leggi mi avrebbero garantito ancora un paio di anni». Pupetta non nasconde che i suoi parenti, malgrado benestanti, si sono disinteressati di lei. Così si è ritrovata a vivere sola, con una pensione di invalidità di 244 euro, un figlio disoccupato e senza un tetto. Da 6 giorni ha trovata la nuova sistemazione in un monolocale in via Casa Brenda, a Passiano. «Mi hanno voltato tutti le spalle. Mi ha ospitato nel suo soppalco una signora siciliana che vive a Cava, per non farmi dormire in macchina. Per 21 giorni ho mangiato alla mensa dei poveri, ma quando fra' Gigino mi ha riconosciuto mi ha chiesto come mai nessuno mi avesse aiutato. Mi sono vergognata. Ho parlato di persona con il sindaco, ma non è valso a nulla. I responsabili dei Servizi sociali dicono di non conoscere la mia situazione. Secondo loro, non rientro tra coloro che hanno diritto all'assegnazione di una casa». Le sue condizioni di salute sono precarie. Nel nuovo appartamento vive intrappolata tra scatoloni. Non c'è spazio per stendere la biancheria e finanche la spazzatura trova posto in uno degli scatoloni sistemati all'ingresso. «Dicono che sono pazza, ma non è assolutamente vero. La mia disperazione è il frutto di quello che ho vissuto e, soprattutto, dell'incuranza delle persone». L'anziana rivolge un appello ai Servizi sociali ed al sindaco: «Non riesco a trattenere le lacrime. Mi sento intrappolata in questa casa, da cui non posso neppure uscire per via dell'artrosi alle gambe, che mi impedisce di salire la rampa delle scale. I Servizi sociali del Comune devono fare qualcosa. Ora come ora, vivo a braccetto con la morte».
«Sono già morta una volta»: 6 anni fa Pupetta ha perso la figlia
«Dicono che qualcuno abbia 7 vite, ma che si debba morire solo una volta. Non è vero. Io sono già morta una volta, quando mio figlio mi ha detto che per la mia Anna non c'era più nulla da fare». 6 anni fa il dolore più grande per Pupetta: la morte prematura della figlia Anna, stroncata a 26 anni da un male incurabile. «Era una ragazza solare. Il suo sorriso era contagioso. Anche chi non la conosceva si ricorda di lei quando portava a spasso i suoi cani». Da quel giorno Pupetta non si è più ripresa: «Ricordo come se fosse oggi quegli attimi terrificanti. In preda alla disperazione, cercavo di procurarmi del dolore fisico, quasi una forma di difesa nei confronti di quella sofferenza senza fine. Fu così che mi ferii con le unghie il cuoio capelluto. Da allora quelle ferite si sono somatizzate. Le cure specifiche richiederebbero troppo denaro. Ho dovuto smettere la terapia dermatologica, per questo sono costretta a radermi il capo e coprirlo con foulard o fasce elastiche». Il dolore ha peggiorato le condizioni del suo cuore, già minato da un infarto. «Per due mesi dopo la sua morte - dice Pupetta - sono rimasta a letto. Mi rifiutavo di vivere. Avevo rinunciato ad alzarmi dal letto, anche solo per mangiare o lavarmi». Due foto di Anna sono gli unici "abbellimenti" che la donna si è concessa, tra l'ammasso di scatole ed imballaggi che riempiono ogni angolo dell'angusto appartamento di Casa Brenda.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: nuovo Direttivo del CCN incontra il Sindaco Servalli

Questa mattina, al Palazzo di Città di Cava de'Tirreni, il Consiglio Direttivo del Consorzio CavaCCN si è incontrato con il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore allo sviluppo economico Barbara Mauro de Cuya. L'incontro promosso dal neo Direttivo si è svolto in un clima molto cordiale ed informale...

Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR)

Anche l'Amministrazione comunale di Cava de' Tirreni aderisce all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente. Per adeguare i sistemi informatici alla banca dati nazionale, le attività degli uffici, Anagrafe, Elettorale e Tributi, saranno sospese nei giorni di giovedì 26 e venerdì 27 luglio prossimi,...

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...