Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 22 ore fa S. Teofilo vescovo

Date rapide

Oggi: 7 marzo

Ieri: 6 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniAttualitàE' di nuovo crisi all'ex Litosud

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Attualità

E' di nuovo crisi all'ex Litosud

Scritto da Il Mattino (admin), lunedì 5 novembre 2001 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 5 novembre 2001 00:00:00

Possibili licenziamenti alla Impress Metal-Capolo Spa. Sessanta posti di lavoro a rischio per scelte solo di profitto, che i vertici aziandali potrebbero adottare da qui a breve tempo. L'aria di crisi dello scatolificio di via Gaudio Maiori, già Litosud, ha messo in allarme gli operai. Pare sia già pronta la messa in cassa integrazione dei 20 lavoratori fissi del settore scatolificio. Mentre ai circa 40 stagionali della stessa linea, il cui ciclo lavorativo è terminato il 30 settembre, non verrà data la possibilità di rinnovo del contratto per la prossima stagione lavorativa. «L'azienda non attraversa uno stato di crisi - dichiara Vincenzo Coppola, responsabile regionale della Cisal-Failms - per cui i possibili licenziamenti o la messa in mobilità dei 60 lavoratori della linea scatolificio della Impress Spa sono ingiustificati. I dirigenti dell'azienda smentiscano queste voci se pensano che siano infondate».

Le preoccupazioni

Ma a quanto è dato sapere, provvedimenti relativi ad una sensibile riduzione del personale sono più che una voce, tanto che sia i lavoratori stagionali che i fissi, allarmati, si sono rivolti alle rispettive organizzazioni sindacali per essere tutelati. «Ci risulta che l'Impress Spa abbia ceduto ad altre aziende l'intera produzione dello scatolificio, circa 80 milioni di scatole - dice Coppola - perché più conveniente per loro, senza peraltro avvisare le rappresentanze sindacali e senza indicare un'ipotesi di collocazione per i 60 lavoratori del settore». L'importante azienda che opera nel settore della lavorazione della banda stagnata ogni anno assume circa 80 stagionali, oltre ai 120 lavoratori a tempo pieno, assunzioni che sono state effettuate anche quest'anno, per cui nulla faceva presagire ad uno stato di crisi tale che potesse addirittura mettere in pericolo posti di lavoro. «Il mio sindacato si sta mobilitando per salvaguardare i posti di lavoro ed attueremo ogni iniziativa utile allo scopo, senza badare a tessere politiche o sindacali. Infatti - continua Coppola - siamo in attesa che i responsabili dell'azienda diano una risposta alla nostra richiesta di convocare tutte le rappresentanze sindacali per discutere della vicenda. Anzi, la Cisal sta interessandosi della questione "stagionali" nella sua interezza. Non è possibile che operai svolgano un lavoro stagionale per 27 anni, senza avere la possibilità di un'assunzione a tempo pieno ed indeterminato». Gli operai sono intenzionati ad appoggiare il sindacato in ogni sua azione. «Interesseremo le istituzioni provinciali e comunali, su quanto sta accadendo alla Impress - dichiara Luigi Loffredo, operaio stagionale - L'azienda anche quest'anno ha proceduto a nuove assunzioni, oltre le solite del periodo estivo. Questo a dimostrazione che la crisi è inesistente e che l'operazione che i vertici aziendali stanno per attuare va nel segno del solo profitto, senza curarsi di mantenere i normali livelli occupazionali».

Ma la linea di lotta del sindacato è molto più articolata. «È vero che gli stagionali, oggi in disoccupazione con la relativa indennità Inps, hanno chiuso il loro rapporto di lavoro il 30 settembre - conclude Coppola - però, proprio il loro stato di eterni precari ci autorizza ad avviare una serie di vertenze di lavoro in danno all'azienda. Per il problema specifico, la prossima settimana mi incontrerò con Marco Cicala, del dipartimento lavoro del ministro Antonio Marzano, al quale chiederò di intervenire per salvaguardare non solo la linea in presunta crisi, ma l'intera azienda da un probabile smembramento». L'importante azienda cavese ciclicamente è interessata da una crisi che poi si rivela fittizia. Nella prima metà degli anni '80, quando la sua denominazione era Litosud, ad una presunta crisi seguì la vendita dell'azienda. Fatto che si è ripetuto anche nella seconda metà degli anni '90, portando all'acquisizione dello scatolificio dall'attuale Impress Metal Spa. Tutto, senza che sindacati e lavoratori potessero intervenire, soprattutto in presenza, ogni volta, di una sensibile riduzione dei livelli occupazionali.

Lo stabilimento gestito da olandesi

Gli stabilimenti cavesi della Impress Packaging Capolo Spa fanno capo ad una multinazionale olandese con sede ad Amsterdam. Nell'azienda di via Gaudio Maiori, sono occupati 120 dipendenti a tempo pieno ed indeterminato. Nel periodo che va da marzo a settembre la produzione di scatolame per le aziende agro-alimentari della zona, soprattutto conserviere, dà la possibilità ad altre 80 unità stagionali di lavorare.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Cava, Sindaco promette nuove sedi vaccinali ma sottolinea: «Senza vaccini è tutto inutile»

«Siamo impegnati a trovare, in collaborazione con il Distretto Sanitario, una nuova sede per la vaccinazione. Per una città grande come Cava non basta una sola sede vaccinale. Oggi qual è il vero tema? Che il numero di vaccini è sempre molto limitato. Potremo avere altre sedi, e le avremo nelle prossime...

Cava, campanile dell'Annunziata danneggiato: un cittadino lo ripara gratuitamente

Fino a qualche settimana fa, il campanile della chiesa della SS. Annunziata di Cava de' Tirreni era in condizioni precarie. A causa di alcune tegole rotte del tetto danneggiato l'acqua piovana riusciva ad infiltrarsi, rischiando di provocare non gravi danni alle campane e al meccanismo elettronico. La...

«Disfida di Cava de' Tirreni rischia di scomparire», l'allarme delle associazioni del folklore

A Cava de' Tirreni c'è sempre grande incertezza sul futuro delle associazioni di sbandieratori, trombonieri e cavalieri. Le restrizioni anti Covid hanno sicuramente condizionato l'attività dei vari gruppi folkloristici che partecipano annualmente alla Disfida dei Trombonieri, uno dei fenomeni turistici...

Cava de' Tirreni: prosegue opera di smantellamento e bonifica degli ex campi prefabbricati

Continua l'opera di smantellamento e bonifica degli ex campi prefabbricati di Cava de' Tirreni che saranno tutti interessati da progetti di riqualificazione urbana. Completati anche i lavori di smantellamento delle piattaforme in cemento armato, dopo l'eliminazione dei prefabbricati e la bonifica dall'amianto,...

Ristoratori della provincia di Salerno contro Sanremo: «Lì tutto aperto, noi chiusi. Lo Stato ci prende in giro»

I ristoratori della Provincia di Salerno attaccano il Festival di Sanremo e lanciano l'hashtag #IoNonGuardoSanremo per invitare clienti ed amici a boicottare la kermesse della canzone italiana. «Milioni di lavoratori sono a casa da un anno, mentre per il festival di Sanremo le regole non valgono. Ormai...