Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Messalina vergine

Date rapide

Oggi: 23 gennaio

Ieri: 22 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

I Saldi più attesi sono quelli di Petrillo Abbigliamento che vi aspetta a Contursi Terme con le migliori occasioni di fine stagione

Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàCommercio e turismo prorogati i termini

La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Attualità

Commercio e turismo, prorogati i termini

Scritto da Il Denaro (admin), giovedì 31 gennaio 2002 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 31 gennaio 2002 00:00:00

Legge 549/95 ed incentivi ai consorzi campani turistici e commerciali: è stata prorogata al 28 febbraio la scadenza per la richiesta dei contributi, che potranno coprire fino al 60 per cento dei costi da sostenere per realizzare nuovi investimenti in sei aree specifiche della Campania. La decisione, spiega l'assessore regionale alle Attività produttive, Gianfranco Alois, è motivata dal particolare interesse suscitato dalla misura fra le imprese e dall'importanza del suo obiettivo: agevolare lo sviluppo economico in aree dalle forti potenzialità ancora inespresse, riqualificandone le attività commerciali e turistiche, attraverso un'azione combinata sia sulle strutture che sui servizi. Ciascun consorzio potrà ottenere un contributo massimo di 1,032 milioni di euro, pari a 2 miliardi di lire, e dovrà comunque garantire un apporto di mezzi propri di almeno il 25 per cento dell'investimento complessivo del programma. Lo stanziamento a disposizione è di 10,948 milioni di euro, pari a 21,2 miliardi di lire. L'investimento minimo dovrà essere di 516.000 euro (1 miliardo di lire). Il bando integrale, insieme alla modulistica da compilare per accedere alle agevolazioni, è pubblicato sul Burc del 29 ottobre 2001. Gli interventi sono finanziati da un programma regionale basato sulla delibera Cipe di attuazione della legge n. 549/95 art. 2, comma 42.

Aree interessate

La domanda può essere presentata da consorzi e società consortili, operanti nei settori commercio e turismo, che puntano ad effettuare investimenti in 64 comuni campani, racchiusi in sei zone della Regione, cioè Campi Flegrei, Sistema Matese, Vallo di Diano, Monti Picentini, Litorale Domitio e Litorale Vesuviano. Obiettivo della Regione è dispiegare gli effetti delle agevolazioni in zone ben delimitate, garantendo un'efficace concentrazione delle risorse.

Soggetti beneficiari

I fondi sono destinati a consorzi e società consortili composti da almeno cinque Pmi, ciascuna delle quali non deve avere più del 20 per cento del fondo consortile o del capitale. Possono chiedere i fondi le Pmi che: - esercitano attività commerciale all'ingrosso ed al dettaglio o di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, comprese le cooperative di consumo, inclusa l'attività di commercio all'ingrosso con alcune limitazioni (sono escluse le imprese di produzione, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli, pesca e acquacoltura, siderurgia e carbonifero, navale, fibre sintetiche, automobilistiche e di trasporti); - sono già ammessi ai benefici della legge 488-turismo in Campania (alberghi, motels, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, campeggi, villaggi turistici, alloggi agrituristici, affittacamere, case e appartamenti per vacanze, case per ferie, ostelli per la gioventù e così via, secondo la legge n. 217/83); - esercitano ulteriori attività ammissibili dalla legge 488-turismo individuate a livello regionale, quali parchi per vacanze; campeggi; centri, sale e strutture congressuali; parchi di divertimento; impianti sportivi non agonistici, destinati al turista; impianti di risalita, sciovie, slittovie, seggiovie, funivie; impianti e campi da golf; stabilimenti balneari; impianti e servizi termali, sanitario-terapeutici, idrotermali e di talassoterapia; - consorzi e società consortili costituite prevalentemente da Pmi commerciali, turistiche o di servizi; - organismi costituiti prevalentemente da imprese commerciali e turistiche che gestiscono servizi comuni per gli associati; - Pmi associate impegnate a costituirsi in consorzio o società consortili, in caso di aggiudicazione di contributi, entro trenta giorni dall'ammissione ai benefici. La regola di non prevedere l'obbligo della costituzione del consorzio prima della concessione dei benefici eviterà agli imprenditori aggravi di spese nell'incertezza del contributo.

Spese ammissibili e limitazioni

Saranno ammesse a contributo a fondo perduto le spese, sostenute dopo la presentazione della domanda, per specifici beni immateriali fino al 40 per cento dell'importo, e per beni materiali fino al 60 per cento. Per quanto riguarda i beni immateriali, le spese ammissibili sono: - studio e progettazione dell'iniziativa (entro il 10 per cento della spesa complessiva ammissibile); - acquisizione di consulenza professionale utile alla realizzazione del progetto (ad esempio, per l'acquisizione di sistemi qualità Iso 9000-Vision 2000, qualità ambientale Iso 14001- Emas, e-commerce) entro il 10 per cento della spesa complessiva ammissibile e non oltre 619,74 euro (1.200.000 lire) al giorno per uomo;

- realizzazione di piani di marketing, promozione di loghi distintivi, poli o pacchetti che valorizzino le risorse economiche, anche in termini di produzioni artigianali, risorse ambientali e culturali locali (ammissibili solo se sostenute dalla struttura consortile). Per i beni materiali sono ammissibili: - opere murarie per recupero, ampliamento, completamento, trasformazione (anche con cambio di destinazione), ristrutturazione, ammodernamento (anche in adeguamento alle normative nazionali e comunitarie), riattivazione di immobili da destinare ad attività commerciali, turistiche o di servizi o già adibiti a tale attività; - acquisizione di attrezzature ed impianti nuovi di fabbrica; - spese per riqualificare, nel rispetto della normativa, il contesto territoriale in cui l'iniziativa s'inserisce. Potranno essere rimborsati anche i costi relativi a singoli consorziati, purché gli interventi siano integrati secondo una logica di sviluppo comune evidenziata nel business plan (ad esempio, il recupero di immobili commerciali e turistici di un intero borgo). Le spese ammissibili riferite al consorzio o alla società consortile dovranno superare il 50 per cento dell'investimento, e la quota restante dovrà essere ripartita tra i consorziati o i soci della società consortile, in proporzione alla propria quota di partecipazione. I progetti dovranno essere completati entro due anni dall'accettazione del contributo.

L'istruttoria

La selezione dei progetti sarà completata entro maggio. I criteri per l'attribuzione dei punteggi sono otto: - grado d'innovazione tecnologica del progetto; - redditività del capitale investito a seguito dell'investimento; - migliore margine di struttura finanziaria-patrimoniale dopo l'investimento; - impatto occupazionale determinato dall'investimento; - grado di efficienza della spesa; - impatto ambientale; - grado d'interrelazione con l'ambiente locale; - capacità di recupero del degrado urbano e rurale. È prevista la concessione di un acconto pari al 50 per cento del contributo erogabile in seguito alla dichiarazione di avvenuto inizio dei lavori, previa presentazione di idonea garanzia fidejussoria, assicurativa o bancaria, da svincolare al saldo.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Agorà, La Rosa di Gerico, Senonoraquando Cava: «Contro il femminicidio azioni veloci e tempestive»

Le associazioni Agorà, La Rosa di Gerico e Senonoraquando Cava, attraverso un comunicato, sono intervenute a proposito della morte di Nunzia Maiorano, di 41 anni, uccisa ieri mattina dal marito, Salvatore Siani, di 48 (clicca qui per approfondire). Di seguito il comunicato integrale a garanzia della...

Lite coniugi Cava, Anna Petrone (Pd): «Contro il femminicidio azioni concrete e determinate»

«Ieri, nella nostra provincia, abbiamo assistito, purtroppo, ad un ennesimo dramma, un brutale femminicidio che ha sconvolto una normalissima famiglia nel comune di Cava de’ Tirreni, conseguenza estrema della violenza cieca di un marito». Questo è il commento di Anna Petrone, Consigliera di Parità della...

Turismo e gioco d’azzardo

Poche settimane prima che arrivassero le festività natalizie, l'Istat ha reso noti i dati 2016 sul turismo in Italia. Stando a quanto fa sapere l'istituto di via Cesare Balbo a Roma, due anni fa sono state registrate 403 milioni di presenze (dove col termine "presenze" è inteso il numero delle notti...

Femminicidio a Cava, Imma Vietri (Fratelli d'Italia): «Piangiamo l’ennesima vittima»

«Piangiamo l'ennesima vittima di una violenza tra le mura domestiche». Questo è il commento di Imma Vietri, coordinatore regionale del Dipartimento Tutela Vittime-Campania di Fratelli d'Italia, dopo aver appreso della morte di Nunzia Maiorano, di 41 anni, uccisa questa mattina dal marito, Salvatore Siani,...

Cava de' Tirreni, ordinanza di chiusura per la scuola di Passiano

Con Ordinanza sindacale numero 25 del 22 gennaio 2018, è stata disposta la chiusura temporanea del plesso scolastico G. Pisapia, dell'Istituto comprensivo Giovanni XXIII, in piazza Arturo Adinolfi, frazione Passiano e dei locali al piano terra che ospitano il centro anziani e gli Uffici delle Poste Italiane....