Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Arsenio diacono

Date rapide

Oggi: 19 luglio

Ieri: 18 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàBanca di Roma impronte digitali antirapina

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Attualità

Banca di Roma, impronte digitali antirapina

Scritto da (admin), mercoledì 9 giugno 2004 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 9 giugno 2004 00:00:00

Impronte digitali per entrare in banca. Questa l'ultima frontiera della tecnologia al servizio della sicurezza, applicata dalla filiale cavese della Banca di Roma di via Mazzini, più volte in balìa dei rapinatori. Da qualche settimana, una volta entrati nella cabina di accesso, oltre alle telecamere ed all'invito a depositare tutti gli oggetti in metallo nelle apposite cassette di sicurezza, una cortese voce femminile avvisa la clientela che, per proseguire, bisogna mettere il dito indice sull'apposito dispositivo ottico per la rilevazione dell'impronta. Subito dopo il riconoscimento, si spalanca la porta e si aprono i servizi della banca in totale sicurezza, almeno secondo le aspettative. Un dispositivo - secondo il direttore della filiale cavese della Banca di Roma, Francesco Guarino - che servirà non solo a scoraggiare i malintenzionati, ma anche ad economizzare, pur con la garanzia di un alto livello di sicurezza, risparmiando sul servizio delle guardie giurate. Un sistema, quello della rilevazione dell'impronta, messo in atto dopo che all'inizio dell'anno si sono succedute due rapine nell'arco di due mesi. Malviventi entrarono in banca superando il metal detector armati di un semplice temperino. Una minaccia che bastò per intimidire personale e clientela: i banditi rinchiusero tutti in uno sgabuzzino mentre indisturbati razziavano i soldi dalle casse. Nessun problema in relazione alle normative sulla privacy, in quanto - fa sapere il direttore Guarino - il dispositivo fa riferimento a specifiche norme dettate dall'autorità sul trattamento dei dati personali, alle quali la Banca di Roma si attiene scrupolosamente. Ogni impronta rilevata viene registrata su un supporto magnetico digitale sigillato e segretamente custodito senza alcun collegamento telematico con centrali esterne e nessuna possibilità di comparazione istantanea con impronte in possesso delle Forze dell'Ordine. Nell'ipotesi di un gesto criminale all'interno della banca, solo il magistrato che si interesserà delle indagini potrà chiedere il dischetto che conserva le impronte dei presenti in quel momento e fare le opportune ricerche negli archivi delle Forze dell'Ordine. Inoltre, all'esterno della banca, un cartello avvisa la clientela del nuovo dispositivo antirapina adottato e chiunque non voglia farsi rilevare le impronte potrà ugualmente entrare, ma solo dopo l'identificazione del personale incaricato. In ogni caso, dovrebbe essere scongiurato l'effetto sorpresa sul quale contano i rapinatori. Nessuna contestazione da parte dell'Unione Nazionale Consumatori, a patto che ci sia il rispetto delle norme sulla privacy. «Il trattamento dei dati personali - dichiara il presidente Luciano D'Amato - è sempre molto delicato. Se la Banca di Roma non raccoglie, immagazzina e confronta le impronte con la creazione di una personale banca dati, che possa addirittura, in un futuro, essere allargata a tutto il sistema bancario, attuando in tal modo una forma di discriminazione all'accesso o un uso distorto delle informazioni in possesso, crediamo sia un dispositivo di sicurezza che non debba scandalizzare. Se, poi, può far economizzare anche con ricadute positive sulla clientela, meglio ancora». Intanto, anche altre banche sono pronte ad adottare i rilevatori d'impronta.

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Cava de' Tirreni: grande partecipazione dei volontari antincendi

Un incontro molto partecipato, quello di ieri pomeriggio alle 18.30, a Palazzo di Città, tra l'Amministrazione Servalli e le associazioni e cittadini che si occupano di salvaguardia dell'ambiente. L'Assessore all'ambiente, Nunzio Senatore, accompagnato dal responsabile della Protezione civile, il Ten....

Cava de' Tirreni, lavori conclusi sulla Sp360: 25 luglio la riapertura

Come un fulmine a ciel sereno arriva una buona notizia per i residenti e per i commercianti di Sant'Anna, a Cava de' Tirreni. Mercoledì 25 luglio, alle 11,00, infatti, riaprirà la SP360 via Pasquale Di Domenico, che era stata chiusa ad inizio 2017 per un evento franoso. I lavori e i ritardi per il ripristino...

Lavori conclusi alla Chiesa di Santa Maria del Rovo: sabato 21 la riapertura

Manca poco alla riapertura della chiesa di Santa Maria Del Rovo, chiusa lo scorso 10 settembre 2017 per lavori di restauro. Adesso, a conclusione dei lavori - messi a punto dai restauratori Diana Spada e Nicola Iovine per una spesa totale di 120 mila euro - il santuario, punto di riferimento di circa...

Contest #welovecava: vince l'associazione Cava Storie

Cava Storie è la vincitrice del contest #welovecava, organizzato da Associazione Exedra e Soc. Coop. Cava Felix. L'associazione beneficerà di 5.000€ in servizi professionali per la realizzazione del progetto "L'Aromataro". L'Associazione Exedra e la Cooperativa Sociale Cava Felix hanno indetto lo scorso...

Stella d'oro al Social tennis Club Cava de' Tirreni

La Commissione nazionale benemerenze sportive, su proposta del Coni provinciale, ha deliberato l'assegnazione della Stella d'oro al Merito sportivo al Social Tennis Club di Cava de'Tirreni, presieduto dall'avvocato Francesco Accarino, per l'importante contributo dato allo sport. «Ringrazio Nello Talento...