Ultimo aggiornamento 21 minuti fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico Costiera Amalfitana

Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Vi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Salute e Benessere«Potenziare il "Santa Maria dell'Olmo" e realizzare nuovo ospedale a Cava de' Tirreni», domenica Comitati in piazza

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Salute e Benessere

Cava de' Tirreni, ospedale, manifestazione, sanità

«Potenziare il "Santa Maria dell'Olmo" e realizzare nuovo ospedale a Cava de' Tirreni», domenica Comitati in piazza

«E’ l’ora della mobilitazione generale 31/10/2021...in ballo c’è il destino del nostro diritto alla salute, la nostra dignità, la salvezza di un Ospedale S. Maria Incoronata dell'Olmo che riacquisti le sue piene funzioni di un tempo!»

Inserito da (Redazione Costa d'Amalfi), mercoledì 27 ottobre 2021 15:14:50

«E' l'ora della mobilitazione generale 31/10/2021...in ballo c'è il destino del nostro diritto alla salute, la nostra dignità, la salvezza di un Ospedale S. Maria Incoronata dell'Olmo che riacquisti le sue piene funzioni di un tempo!». Con questa frase, pubblicata sui social, i Comitati Uniti per la salvaguardia dell'Ospedale di Cava de' Tirreni lanciano l'ennesimo invito alla cittadinanza cavese (e non solo) per partecipare alla manifestazione di protesta prevista giorno 31 ottobre.

«Da questo momento - continua la nota - deve salire nelle nostre città una voce sempre più pressante che metta in evidenza tutte le carenze del nostro ospedale ma soprattutto il grande inganno che si sta perpetrando perché Cava e la vicina Costiera Amalfitana che che se ne dica con questo piano di riordino della rete ospedaliera attuato ormai da diversi anni a livello regionale e provinciale con i suoi continui smantellamenti e ridimensionamenti, ha letteralmente sottratto il diritto alla salute di migliaia di cittadini.

No, non siamo per fare battaglie di campanile non abbiamo da fare rivendicazioni in contrapposizione, noi abbiamo da affermare la volontà e l'esigenza di dare a Cava e alla Costiera un ruolo nella sanità Provinciale ed anche regionale, un ruolo che le spetta e che le compete».

«L'ospedale di Cava de ‘Tirreni - conclude la nota - si trova in una posizione strategica, riguardo alla collocazione geografica è l'unica struttura che copre una utenza di circa 90mila abitanti che comprende Cava / Vietri e i 13 comuni della Costiera Amalfitana ed in parte il territorio di Nocera Superiore, quindi merita attenzione e di essere innalzata di livello. La manifestazione che abbiamo indetto è volta soprattutto ad affermare la richiesta di un ospedale di primo livello per Cava - Vietri e la vicina Costiera Amalfitana, incominciando con il riaprire e potenziare immediatamente la ginecologia e il servizio 118, due eccellenze che hanno fatto la storia del nostro ospedale. In altre parti è successo, dunque perché nella nostra Provincia dove vi è solo un ospedale di primo livello non si può ambire ad avere un ulteriore ospedale di primo livello? Questo permetterebbe il recupero di molti posti letto, questo permetterebbe di avere un'eccellenza che ci consenta finalmente di poter recuperare la mobilità passiva di cui ormai in maniera endemica da decenni soffre la nostra ASL. Questo è un appello senza frontiere, senza bandiere, è rivolto a tutti, perché il diritto alla salute è un diritto inviolabile dell'uomo, senza colori né bandiere. Domenica 31/10 i cittadini manifesteranno soprattutto questo. Ci resta solo un compito, essere uniti e difendere la nostra dignità. Forza!».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 1032506109

Salute e Benessere

Specializzandi a rischio nell'Azienda "Ruggi" di Salerno: appello di Polichetti (Uil Fpl provinciale) al manager D'Amato

Mario Polichetti, primario del reparto di Gravidanze a Rischio del "Ruggi d'Aragona" di Salerno e coordinatore provinciale del comparto materno-infantile della Uil Fpl Salerno, denuncia pubblicamente le gravi condizioni di lavoro a cui sono sottoposti gli specializzandi presso l'Azienda Ruggi di Salerno....

Ospedale di Salerno, anomalie su cartelle cliniche nel reparto di Ginecologia e Ostetricia: la denuncia di Polichetti

Mario Polichetti, in qualità di primario del reparto di Gravidanze a Rischio del "Ruggi d'Aragona" di Salerno e coordinatore provinciale del comparto materno-infantile della Uil Fpl Salerno, ritiene doveroso e urgente fare chiarezza su quanto emerso dalle recenti indagini che vedono coinvolto il dottore...

Salerno, al "Ruggi" paziente con neoplasia esofagea beneficia di un intervento chirurgico all'avanguardia

L'Azienda ospedaliera universitaria "San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona" di Salerno si distingue ancora una volta per l'eccellenza delle sue prestazioni sanitarie. Grazie a una collaborazione innovativa e interdisciplinare con strutture di eccellenza, un paziente con neoplasia esofagea ha recentemente...

A Sant'Antimo di Napoli un Open Day per misurare colesterolo cattivo

Arriva in Campania "Nel cuore della tua città", l'iniziativa di sensibilizzazione che riporta l'attenzione sul colesterolo "cattivo" LDL e sull'importanza di misurarlo per conoscere il proprio rischio cardiovascolare e scongiurare un nuovo evento acuto in chi ha già avuto un infarto o un ictus, soffre...

Clima di terrore all'Ospedale di Salerno, vessazioni e minacce del primario agli specializzandi: la denuncia di Polichetti

Mario Polichetti, sindacalista della Uil Fpl provinciale e primario del reparto di Gravidanza a Rischio presso l'ospedale di Salerno, è intervenuto in merito alle gravi situazioni che si verificano all'interno dell'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona. Le denunce, iniziate dagli specializzandi...