Ultimo aggiornamento 6 ore fa S. Cristina vergine

Date rapide

Oggi: 24 luglio

Ieri: 23 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico Costiera Amalfitana

Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Vi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: PoliticaIniziato il processo contro il sindaco Messina

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Politica

Iniziato il processo contro il sindaco Messina

Inserito da Il Mattino (admin), venerdì 5 aprile 2002 00:00:00

Ha preso il via il mese "nero" per Alfredo Messina ed Alfonso Laudato. Ieri, nella prima udienza di comparazione del procedimento civile, intentato dal cittadino elettore Mario Colucci nei confronti di Alfredo Messina (nella foto in alto), Raffaele Fiorillo, Alfonso Laudato ed altri, il presidente della III Sezione Civile, il dottor Valitutti, ha assegnato alle parti sessanta giorni, 30 più 30, per la presentazione di atti e memorie. L'udienza ha visto al completo le delegazioni degli avvocati: lo studio Del Vecchio per Messina, gli avvocati Vincenzo Salsano e Riccardo Mazziotti per Alfonso Laudato, Ronca Fioravante per Raffaele Fiorillo e Francesco Lupi per Mario Colucci. Un'azione, questa di Colucci, che si accompagna a quella già presentata ed avviata con il procedimento penale dal cittadino elettore Teodoro Iacobucci. Già dalle prime battute, dalle prime comparse di costituzione si è compreso che è in atto una dura battaglia tra le parti. Le prime avvisaglie sono venute già dalla prima seduta: la difesa ha eccepito sull'incompetenza del Tribunale a trattare la materia, in quanto essa è devoluta alla Corte dei Conti, e la stessa azione di responsabilità del cittadino doveva essere legittimata dalla Corte dei Conti. È un danno erariale, così si sostiene. Il giudice si è riservato di decidere, ha dichiarato contumace il Comune e ha mantenuto in piedi il procedimento civile. Mario Colucci, cittadino elettore, ritiene Messina, Fiorillo (nella foto al centro), Laudato ed altri, anche se con modalità diverse, esclusivi responsabili di danni economici alla comunità di Cava, per aver consentito al costruttore Salvatore Trapanese la non esecuzione della convenzione edilizia, nonché il pieno godimento di aree senza chiedergli il pagamento degli oneri di urbanizzazione. Ed è su questo che verterà il procedimento. Intanto Alfredo Messina, tramite l'avvocato Modestino Acone, ha presentato alla Corte Suprema di Cassazione, Sezione Unite Civili, ricorso contro Mario Colucci, sollevando il difetto di giurisdizione del giudice civile ordinario. Per il secondo atto della vicenda "Parco Trapanese" l'appuntamento è per il 16 aprile. È la celebrazione del procedimento penale che è ormai alle battute finali. Molte le incognite: sarà chiesto o meno il rito abbreviato? Sarà chiesta la prescrizione del reato? Ultimo appuntamento il 23 davanti al Tribunale elettorale, che dovrà prendere in esame i ricorsi presentati da An e dai diessini sull'incompatibilità di Alfredo Messina ed Alfonso Laudato (nella foto in basso). È un momento particolarmente delicato, dunque, per la vita politico-amministrativa della città. L'atmosfera è pesante. Nel centrodestra si teme che il verdetto del giudice possa sovvertire il verdetto del popolo, che con largo suffragio elesse Alfredo Messina sindaco e gli assegnò il ruolo di gestire il potere.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

rank: 10986106

Politica

Cava de' Tirreni, Il comitato “Non solo Monticelli” incontra il movimento “Siamo Cavesi"

Nuove alleanze in vista di un piano di rilancio per la città in generale e per la frazioni in particolare. Il comitato "Non Solo Monticelli", rappresentato dal suo presidente Pasquale Ferrara ed il coordinatore Gennaro Vitale, hanno incontrato i consiglieri del movimento civico "Siamo Cavesi" Raffaele...

Mozzarella di Bufala Campana: Camera approva ordine del giorno per maggior tutela e controllo latte

È stato approvato ieri pomeriggio, 12 luglio, alla Camera dei Deputati un importante ordine del giorno presentato dagli onorevoli Cerreto, primo firmatario, Cangiano, Mattia e Ruspandini. Nella premessa, tra l'altro, si legge che l'art. 4 della legge 11 agosto 2014, n. 1161 prevede che la produzione...

Aeroporto Salerno-Costa d'Amalfi, Cammarano e Villani: «Apertura è realtà grazie al Movimento 5 Stelle»

"E' un giorno storico per la Campania. L'aeroporto di Salerno-Costa d'Amalfi sarà uno straordinario volano per l'economia della nostra regione, decongestionerà Capodichino e consentirà a tutti di conoscere le bellezze della nostra terra, come le nostre amate aree interne. Per amore della verità, non...

Aeroporto Salerno-Costa d'Amalfi, Ferrante (Mit): «Traguardo storico. Ora priorità ala realizzazione della metropolitana»

"La storica riapertura dell'Aeroporto di Salerno Costa d'Amalfi, potenziato nelle strutture e nelle capacità, costituisce la pietra miliare del percorso di rilancio della provincia salernitana, della Campania e del Mezzogiorno che il Governo sta portando avanti. Siamo qui oggi per inaugurare un'infrastruttura...

Ancora interrotta la linea ferroviaria storica Napoli-Salerno, Cammarano (M5s): «Oltre cinque mesi di disagi per i pendolari»

"La linea ferroviaria storica Napoli-Salerno è interrotta tra le stazioni di Nocera Inferiore e Salerno dallo scorso 20 gennaio. Oltre cinque mesi di difficoltà per i pendolari, costretti ad utilizzare i servizi sostitutivi e a subire ritardi e disagi. Nonostante la nostra interrogazione alla giunta...