Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Aureliano vescovo

Date rapide

Oggi: 16 giugno

Ieri: 15 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico Costiera Amalfitana

Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Vi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Lavoro e FormazioneLe impietose condizioni di lavoro dei portalettere precari di Poste Italiane: la denuncia di un ex postino

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Lavoro e Formazione

Montella, Poste Italiane, sicurezza, lavoro, condizioni di lavoro

Le impietose condizioni di lavoro dei portalettere precari di Poste Italiane: la denuncia di un ex postino

La nota denuncia dell’ex postino Carmine Pascale, originario di Montella, in provincia di Avellino, sulle impietose condizioni lavorative dei portalettere alle dipendenze di Poste Italiane

Inserito da (Redazione Costa d'Amalfi), sabato 15 aprile 2023 09:04:44

La nota denuncia dell'ex postino Carmine Pascale, originario di Montella, in provincia di Avellino, sulle impietose condizioni lavorative dei portalettere alle dipendenze di Poste Italiane, sembra aver squarciato il velo che mascherava il volto della più grande azienda, partecipata statale, del Paese: straordinari "fantasma", pressioni, stress e mancata sicurezza gli aspetti pubblicamente denunciati.

"Le pressanti richieste lavorative spingono i precari, illusi dal posto fisso, a lavorare oltre l'orario previsto, due o tre ore al giorno non pagati. Ansia, paura di non farcela, stress e orari interminabili contribuiscono ad aumentare sensibilmente il rischio di incidenti oltre a influire negativamente sullo stato di salute del personale".

Com'è possibile che un'azienda controllata dallo Stato non paghi lo straordinario ai suoi dipendenti?

"Poste Italiane ogni anno arruola migliaia di nuovi lavoratori precari pur avendo a disposizione una graduatoria di ben 9320 ex dipendenti (alla data del 30 marzo 2023) dalla quale poter attingere tutte le risorse necessarie. Solo una piccola parte viene stabilizzata. Difficile pensare che possa trattarsi esclusivamente di esigenze temporanee di lavoro visto i grandi numeri in gioco, a maggior ragione dopo il recente "svelamento" degli straordinari non pagati. Numeri che andrebbero rivisti al rialzo, considerando che solo chi arriva a maturare almeno sei mesi di lavoro in Poste può entrare in graduatoria per future stabilizzazioni".

Com'è possibile che Poste Italiane, pur contando sulla presenza di sindacati interni che dovrebbero occuparsi delle necessità e dei bisogni di tutela dei lavoratori, si sia trasformata in una fabbrica di precariato macina profitti, ma anche diritti?

Tutto lascia presagire che lo sfruttamento del precariato sia frutto di una strategia aziendale ben studiata per aumentare i profitti e massimizzare i risultati, giocando sulla pelle dei lavoratori, giovani e meno giovani. Ciò nonostante, "per il quarto anno consecutivo Poste Italiane è tra i migliori datori di lavoro secondo il Top Employers Institute grazie alle sue politiche di valorizzazione delle risorse umane basate sui principi di benessere dei dipendenti, equità e merito." (Fonte: TG Poste del 18 gennaio 2023) Top Employers Institute è l'ente di certificazione internazionale, nato oltre 30 anni fa, che valuta e certifica le eccellenze delle condizioni di lavoro in 121 Paesi di tutto il mondo.

Com'è possibile che un'azienda Top Employer per la quarta volta consecutiva sembra rivelare notevoli criticità in termini di diritti, salute e benessere dei lavoratori?

Poste Italiane, dopo circa un mese dall'exploit degli straordinari "fantasma", non ha ancora rilasciato alcuna dichiarazione pubblica in merito alle controversie denunciate.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 104325100

Lavoro e Formazione

Conclusione dei percorsi formativi: in Campania accelerazione in vista dei prossimi concorsi

A salvaguardia del diritto di conclusione dei percorsi formativi con relativa prova di esame finale, la Regione Campania ha messo in campo un'azione straordinaria di accelerazione che consentirà a tutti coloro che hanno terminato i corsi entro il 3 giugno 2024 di conseguire il titolo nei tempi idonei...

Quali saranno le figure professionali più richieste nel 2024?

Nel mondo del lavoro in continuo cambiamento, è essenziale per chiunque stia considerando una carriera o stia cercando di rimanere rilevante nel proprio settore, comprendere quali saranno le figure professionali più richieste nel prossimo futuro. Nel 2024, ci saranno delle tendenze specifiche che influenzeranno...

“Cooperiamo per includerti - Il lavoro non fa differenze”: a Maiori incontro a Palazzo Mezzacapo

Il 13 maggio, in occasione della Giornata regionale contro le discriminazioni di genere sul lavoro, si terrà presso il Salone di Palazzo Mezzacapo di Maiori, dalle 10 alle 12, l'incontro "Cooperiamo per includerti - Il lavoro non fa differenze", presieduto dal Sindaco di Maiori, Antonio Capone, e dal...

Sal De Riso Costa d'Amalfi ricerca una figura da inserire nell'ufficio commerciale: come candidarsi

L'azienda dolciaria Sal De Riso Costa d'Amalfi Srl, leader nella produzione di prodotti dolciari per i propri punti vendita e la ristorazione di alto livello, ricerca una figura da inserire nell'ufficio commerciale. La Sal De Riso Costa d'Amalfi Srl conta 140 collaboratori, impegnati tra la pasticceria...

Giovani e inserimento lavorativo, martedì 23 aprile il “Career day” di Next Gen Revolution al Complesso San Michele di Salerno 

Martedì 23 aprile, dalle ore 9 alle 12.30, presso il Complesso San Michele, sede della Fondazione Carisal in via Bastioni 14/16 a Salerno, si terrà il "Career Day Next Gen Revolution", un momento di incontro tra imprese del territorio e i giovani talenti che hanno preso parte ai percorsi formativi offerti...

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.