Ultimo aggiornamento 37 minuti fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico Costiera Amalfitana

Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Vi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Flusso di CoscienzaUna corsa contro il tempo, una corsa per il Cielo

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Flusso di Coscienza

Cronaca, tragedia, lutto

Una corsa contro il tempo, una corsa per il Cielo

a volte vale la pena fermarsi e riflettere, chiedendosi: ne vale la pena?

Inserito da (admin), lunedì 24 novembre 2014 11:34:28

Quante volte, di corsa, siamo schizzati come schegge giù dal bus al terminal dell'Università. Esami e lezioni a cui non bisogna fare tardi, nonostante i soliti ritardi dei pullman, il traffico e i disagi che affliggono la vita di chi viaggia. In quel piccolo spazio, sito in cima ad una collinetta, ogni giorno si incrociano migliaia di storie: sogni di tanti che nemmeno si conoscono e, come trottole impazzite, talvolta si scontrano nella foga di far presto per trovare posto in aula, per non incrociare quel maledetto sguardo del barone che, dalla cattedra, ti guarda male se non sei in orario. Che ne sa lui che lascia il suo fuori serie nel parcheggio coperto riservato? Benvenuti a bordo, pendolari: sempre di fretta, sempre a tracimare stress come fiumi in piena.

Francesca era una di noi: sveglia all'alba, un caffè al volo e «Mamma esco, vado all'Università». Con il sole o con la pioggia, ore ed ore per strada, per tutto l'anno, ad attendere una corsa che non passa, un bus che arriva pieno e ti costringe a restare in piedi. Poi capita che, un giorno, si esce senza tornare più.

«Si può morire così?» si stanno chiedendo in tanti in queste drammatiche ore. E' un dolore collettivo, che avvolge chiunque vive o ha vissuto quei luoghi. Ed è un dolore che, con ogni probabilità, non ha responsabilità preannunciate e colossali a cui appellarsi per chiedere giustizia. Non ci sono ponti che crollano, strade che franano o palazzi che si abbattono: almeno stavolta siamo di fronte ad una tragica fatalità, ascrivibile al massimo ad un'organizzazione non ottimale degli spazi o ad un errore umano che non di certo voleva tramutarsi in moto assassino.

Sarà compito delle Autorità preposte individuare le dinamiche, capire chi o cosa non ha funzionato. A noi resta la commozione di chi, impotente, accende un cero ad una collega che va via anzitempo e senza colpa alcuna.

Riposa in pace, Francesca.

 

Leggi anche: Tragedia all'Università di Salerno, bus investe ragazza: è morta

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 1030850106

Flusso di Coscienza

Campionato di calcio... che passione!

di Concetta Lambiase - professoressa di Educazione Fisica In questi ultimi giorni sappiamo tutti che i campionati di calcio sono terminati con vincitori e vinti, o promossi e retrocessi, e chi meglio di me sa come usare le metafore di gioco durante le lezioni in palestra o nel campetto! Alla domanda...

Trasferire persone con disabilità mentali nelle RSA equivale a una condanna

Un drammatico vaso di Pandora. È quello che si sta aprendo dopo il suicidio di pochi giorni fa della donna di 67 anni che si è gettata dalla finestra della RSA, in provincia di Salerno, in cui viveva. La donna soffriva di disturbi mentali e aveva dei precedenti. Un episodio identico era avvenuto circa...

"Bulli di sapone", una challenge per le scuole organizzata dalla Regione Campania contro il bullismo

La Regione Campania dice "no" al bullismo e lancia una social challenge per le scuole, un ciclo di incontri informativi che coinvolgerà 10.000 studenti e una campagna di sensibilizzazione a cui hanno aderito personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo ‒ Clementino, Sergio Assisi, Flo e Luigi...

Przemyśl, la nuova opera della street artist Laika dal titolo "Come with me - All Refugees Welcome"

Przemyśl, 22 aprile. Nella notte tra il 21 e il 22 aprile l'artista Laika è tornata a colpire con un nuovo blitz. L'opera dal titolo "COME WITH ME - ALL REFUGEES WELCOME" ritrae una donna rifugiata ucraina che fugge insieme al suo bambino dalla guerra e porta con sé una rifugiata siriana ed una bambina...

Annamaria Panariello e Rosanna Di Marino in una performance contro la violenza di genere

Il diritto di ogni essere umano a vivere ed esprimere liberamente le proprie emozioni ed il proprio essere. Questo il messaggio della performance "Ab-uso", realizzata dalle artiste cavesi Annamaria Panariello e Rosanna Di Marino, le quali da tempo sono unite in un sodalizio artistico denominato "Osmotica",...