Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Aurelio vescovo

Date rapide

Oggi: 20 luglio

Ieri: 19 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico Costiera Amalfitana

Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Vi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Flusso di CoscienzaLadri di futuro

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Flusso di Coscienza

Ladri di futuro

Inserito da Antonio Schiavo (Redazione), martedì 7 febbraio 2017 12:20:56

di Antonio Schiavo

C'è un numeretto, una percentuale per la quale i nostri amati politici si stanno eccitando e, nel contempo, azzannando: è il 40%.

Dovrebbe essere la percentuale che, secondo la bislacche ed imbarazzanti leggi elettorali di ultima edizione (compresa quella avallata dalla Corte Costituzionale dopo lunga e penosa riflessione), consentirebbe alla lista (o alla coalizione) che supera questa fatidica soglia di avere il cosiddetto premio di maggioranza capace di garantire, sempre secondo i soloni occupanti gli scranni più alti dei nostri organi costituzionali, la governabilità.

Parola magica, buona per tutte le stagioni ma mai realizzatasi compiutamente sia nel secolo scorso che in questo. Araba fenice sempre evocata ma poi miseramente dissolta sull'altare del compromesso, dei giochi di potere, delle alleanze più strambe e caduche.

Mentre lor signori si azzuffano o fanno melina secondo il più trito tatticismo tipico della politica di casa nostra non si accorgono o, meglio, se ne accorgono ma lo accantonano e fanno finta di niente, che c'è un altro 40% che li dovrebbe far sobbalzare sulla cadrega e che dovrebbe costituire lo scopo quotidiano della loro azione governativa e parlamentare.

Parlo del vergognoso 40% di disoccupazione giovanile su cui pesa un valore presumibilmente altissimo relativo al nostro malandato e negletto Mezzogiorno.

Milioni di ragazzi ai margini della società, molti con brillanti diplomi o lauree ottenuti con impegno e dedizione, costretti ad elemosinare ospitalità e sussidio da genitori e nonni, ad accontentarsi, se va bene, di lavoretti precari e malpagati.

Mi sono trovato per il disbrigo di una pratica presso uno dei tanti centri per l'impiego: una stretta al cuore vedere accalcati davanti ai distributori di numeretti tanti giovani pieni di belle speranze che purtroppo potrebbero rimanere tali perché quelli che si dovrebbero occupare di una loro veloce e degna collocazione nel mondo del lavoro sono in tutt'altre faccende affaccendati.

O, peggio, fanno a gara per far decantare il problema a colpi di provvedimenti tanto pubblicizzati ed enfatizzati (vedi jobs act) quanto inconcludenti e costruiti sul nulla.

E, nel frattempo, non hanno l'onestà intellettuale di ammettere gli errori, anzi si arrogano il diritto di offendere e mortificare quelli che costituiscono la maggiore e migliore risorsa per l'avvenire del Paese.

Li hanno, infatti, chiamati fannulloni, sfigati, bamboccioni, choosy; un ministro del lavoro ha addirittura detto che è un bene togliersi dalle...scatole molti dei giovani che cercano fortuna all'estero.

Intanto la disoccupazione continua a toccare livelli di estremo allarme in un contesto dove un terzo della famiglie italiane ritiene di essere ormai sulle soglie della povertà e mentre impunemente nei palazzi romani e periferici i nostri rappresentanti si baloccano fra Italicum, Consultellum, Mattarellum e chi più ne ha più ne metta.

Ladri, senza pudore, di futuro e...di sogni.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 105339101

Flusso di Coscienza

Campionato di calcio... che passione!

di Concetta Lambiase - professoressa di Educazione Fisica In questi ultimi giorni sappiamo tutti che i campionati di calcio sono terminati con vincitori e vinti, o promossi e retrocessi, e chi meglio di me sa come usare le metafore di gioco durante le lezioni in palestra o nel campetto! Alla domanda...

Trasferire persone con disabilità mentali nelle RSA equivale a una condanna

Un drammatico vaso di Pandora. È quello che si sta aprendo dopo il suicidio di pochi giorni fa della donna di 67 anni che si è gettata dalla finestra della RSA, in provincia di Salerno, in cui viveva. La donna soffriva di disturbi mentali e aveva dei precedenti. Un episodio identico era avvenuto circa...

"Bulli di sapone", una challenge per le scuole organizzata dalla Regione Campania contro il bullismo

La Regione Campania dice "no" al bullismo e lancia una social challenge per le scuole, un ciclo di incontri informativi che coinvolgerà 10.000 studenti e una campagna di sensibilizzazione a cui hanno aderito personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo ‒ Clementino, Sergio Assisi, Flo e Luigi...

Przemyśl, la nuova opera della street artist Laika dal titolo "Come with me - All Refugees Welcome"

Przemyśl, 22 aprile. Nella notte tra il 21 e il 22 aprile l'artista Laika è tornata a colpire con un nuovo blitz. L'opera dal titolo "COME WITH ME - ALL REFUGEES WELCOME" ritrae una donna rifugiata ucraina che fugge insieme al suo bambino dalla guerra e porta con sé una rifugiata siriana ed una bambina...

Annamaria Panariello e Rosanna Di Marino in una performance contro la violenza di genere

Il diritto di ogni essere umano a vivere ed esprimere liberamente le proprie emozioni ed il proprio essere. Questo il messaggio della performance "Ab-uso", realizzata dalle artiste cavesi Annamaria Panariello e Rosanna Di Marino, le quali da tempo sono unite in un sodalizio artistico denominato "Osmotica",...