Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Onofrio anacoreta

Date rapide

Oggi: 12 giugno

Ieri: 11 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico Costiera Amalfitana

Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Vi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Flusso di CoscienzaIl Paese delle assurdità

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Flusso di Coscienza

Il Paese delle assurdità

Inserito da (Redazione), giovedì 15 febbraio 2018 17:08:16

di Antonio Schiavo

Io mi chiedo: " ma che razza di paese è questo" nel quale un'Autorità che ci dicono indipendente (beato chi ci crede) ha la bella pensata di spolverare sui cittadini onesti e puntuali l'onere di pagare le bollette di quelli morosi o addirittura evasori, sfilando dalle loro tasche qualcosa come 200 milioni di euro del miliardo e più che gli altri hanno pensato di non pagare.

E ciò, non dico chiedendone preventivamente l'assenso ai malcapitati ma senza nemmeno informarli.

Verrà un giorno che qualche altro signore, investito chissà come, chissà da chi e chissà perchè, di un qualsivoglia potere deciderà di risolvere così anche il problema dell'evasione fiscale.

Che ci vuole? Basterà spalmare i miliardi di euro quotidianamente sottratti al fisco su tutti i contribuenti onesti di cui lo Stato conosce vita e miracoli (la Fornero pensò di conoscere anche la data di morte) e tutti vivranno felici e contenti .

Io mi chiedo : " che razza di paese è mai questo", che se un insegnante viene malmenato da un pargolo o dal suo amato genitore , piuttosto che espellere l'infante per sempre da ogni ordine di scuola e padre e madre dal consesso civile, decreta che i maestri dovrebbero partecipare a corsi di formazione per imparare (sic!) a rapportarsi con questi elementi con (letterale) qualche criticità comportamentale, abolendo tra una lacrima accondiscendente e l'altra, magari il voto di condotta.

Che, se basso, potrebbe nuocere irrimediabilmente alla psiche del poverino, manesco per colpa della società matrigna.

Io mi chiedo: "che razza di paese è mai questo" dove i nostri governanti non hanno saputo far meglio per i pensionati che vivono sulla soglia della povertà e che ora tutti blandiscono con promesse preelettorali, di spingerli ad accedere - per arrivare a fine mese- al prestito ipotecario vitalizio impegnando nuovamente una casa che magari è l'unico frutto di anni di sacrificio.

Io mi chiedo: "che razza di paese è mai questo" che consente a un figlio di p...., volevo dire figlio di papà (come scriveva già Pasolini), protetto in quei covi di delinquenti chiamati centri sociali, di massacrare a calci, pugni e bastonate un carabiniere la cui unica colpa è stata quella di evitare infami gazzarre scatenate da questi soggetti che, ci potete giurare (è capitato altre volte) saranno lasciati a piede libero con tante scuse.

In fondo cosa fanno di male: manifestano solo "pacificamente" con spranghe e bastoni coperti da passamontagna e danno la caccia (a quasi cent'anni dalla marcia su Roma) al mostro fascista di turno. Sono o non sono solo loro i difensori senza se, senza ma e senza distinguo degli immigrati fingendo di non sapere che fra tanti onesti ci sono anche quelli che un attimo prima hanno fatto a pezzettini una ragazza?

O che permette a un mascalzone esaltato di svegliarsi la mattina e decidere di fare pulizia etnica a Macerata nascondendosi dietro un paravento ideologico magari nemmeno conosciuto?

Mi chiedo: "che paese è mai questo" che se un malvivente ti entra in casa o sta per svaligiarti un negozio gli puoi solo dire di accomodarsi (se di giorno) e se di notte, puta caso, vuoi difendere te e i tuoi cari e malauguratamente hai un'arma devi prima avere la certezza che sia lui a spararti e poi semmai puoi difenderti.

Stai pur tranquillo che nel migliore dei casi un giudice dirà che hai ecceduto in legittima difesa, nel peggiore ti condannerà oltre che per omicidio o per lesioni volontarie gravissime anche a risarcire i danni a quei galantuomini o alle loro famiglie perbene.

E mi chiedo ancora: "che razza di paese è questo" in mano a politici che invece di mettere in atto provvedimenti risolutivi contro la disoccupazione giovanile che marginalizza milioni di ragazzi non trovano di meglio che offenderne la dignità, appellandoli di volta in volta come bamboccioni, sfigati, choosy (che vuol dire schizzinosi), rompicoglioni e, questa è l'ultima, intenti solo a dormire fino a tardi e bivaccare nelle discoteche..

Si potrebbe continuare all'infinito però, tranquilli, fra venti giorni tutto cambierà. Le nuove elezioni ci consegneranno parlamentari che si faranno certamente carico di questi problemi con onestà, integrità morale, lungimiranza politica e senso civico.

Non ci considereranno più popolo bue da blandire durante la campagna elettorale con proclami mirabolanti, contratti da Vespa, overdose di promesse magari su piattaforme on line gestite da burattinai occulti oppure elemosine di ottanta euro (lordi si capisce) per lavoratori dipendenti da anni senza contratto e bonus bebè con i quali a malapena compri qualche confezione di latte in polvere.

O, più verosimilmente, saranno ancora come i giostrai che gridano "nuovo giro, nuova corsa" in questo perenne luna park che è la nostra povera Italia dove, parafrasando il buon Flaiano: "La situazione è sempre grave, ma non è seria".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 104194105

Flusso di Coscienza

Campionato di calcio... che passione!

di Concetta Lambiase - professoressa di Educazione Fisica In questi ultimi giorni sappiamo tutti che i campionati di calcio sono terminati con vincitori e vinti, o promossi e retrocessi, e chi meglio di me sa come usare le metafore di gioco durante le lezioni in palestra o nel campetto! Alla domanda...

Trasferire persone con disabilità mentali nelle RSA equivale a una condanna

Un drammatico vaso di Pandora. È quello che si sta aprendo dopo il suicidio di pochi giorni fa della donna di 67 anni che si è gettata dalla finestra della RSA, in provincia di Salerno, in cui viveva. La donna soffriva di disturbi mentali e aveva dei precedenti. Un episodio identico era avvenuto circa...

"Bulli di sapone", una challenge per le scuole organizzata dalla Regione Campania contro il bullismo

La Regione Campania dice "no" al bullismo e lancia una social challenge per le scuole, un ciclo di incontri informativi che coinvolgerà 10.000 studenti e una campagna di sensibilizzazione a cui hanno aderito personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo ‒ Clementino, Sergio Assisi, Flo e Luigi...

Przemyśl, la nuova opera della street artist Laika dal titolo "Come with me - All Refugees Welcome"

Przemyśl, 22 aprile. Nella notte tra il 21 e il 22 aprile l'artista Laika è tornata a colpire con un nuovo blitz. L'opera dal titolo "COME WITH ME - ALL REFUGEES WELCOME" ritrae una donna rifugiata ucraina che fugge insieme al suo bambino dalla guerra e porta con sé una rifugiata siriana ed una bambina...

Annamaria Panariello e Rosanna Di Marino in una performance contro la violenza di genere

Il diritto di ogni essere umano a vivere ed esprimere liberamente le proprie emozioni ed il proprio essere. Questo il messaggio della performance "Ab-uso", realizzata dalle artiste cavesi Annamaria Panariello e Rosanna Di Marino, le quali da tempo sono unite in un sodalizio artistico denominato "Osmotica",...

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.