Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 38 minuti fa S. Barbara vergine

Date rapide

Oggi: 4 dicembre

Ieri: 3 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Vi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaSal De Riso Costa d'Amalfi. I miei dolci di Natale. Dal 1 novembre è possibile ordinare tutti i panettoni del Maestro pasticciere Salvatore De Riso Prima Cotta, Caseificio "La Tramontina" - Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAIl principe del Natale arriva ad Amalfi, con il panettone artigianale della Pasticceria PansaOfferta Granato Caffè a cialde con macchina FrogMaurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' TirreniHotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: Economia e TurismoCaro energia, in Campania 20mila attività a rischio chiusura. Confesercenti: «Natale povero per tutti»

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Economia e Turismo

Campania, Confesercenti, caro energia, Natale, attività, chiusure

Caro energia, in Campania 20mila attività a rischio chiusura. Confesercenti: «Natale povero per tutti»

Il presidente Vincenzo Schiavo: "Nella nostra regione a rischio anche migliaia di posti di lavoro. Per le feste natalizie le famiglie hanno pochi soldi in tasca. Il Governo intervenga subito per sostenere aziende e consumatori, anche detassando le tredicesime"

Inserito da (Redazione Costa d'Amalfi), sabato 29 ottobre 2022 08:30:10

Allarme Confesercenti Campania. Si prospetta un Natale povero e con tante aziende che rischiano la chiusura. Le prospettive per il Natale sono sconfortanti, il caro energia sta mettendo in ginocchio imprenditori e consumatori.

Il centro studi di Confesercenti Campania ha infatti stimato, dopo uno specifico sondaggio, il taglio netto delle spese dei consumatori per le prossime festività natalizie, con una diminuzione degli incassi, per le aziende, di oltre il 30% rispetto al 2021: da 1.4 miliardi di euro a 950 milioni in 12 mesi, 450 milioni in meno per le attività commerciali, già in ginocchio per il caro energia. Sono, in tal senso, secondo il Centro Studi di Confersercenti, circa 20mila le imprese in Campania (di cui circa 7mila a Napoli e provincia) a rischio chiusura entro il 31 dicembre a causa degli insostenibili costi di energia.

"I titolari delle attività commerciali- spiega Vincenzo Schiavo, presidente di Confesercenti Campania e vicepresidente nazionale con delega al Mezzogiorno- non riescono a sostenere i costi di impresa, devono decidere se continuare l'attività o pagare il caro energia, il fitto, gli impiegati o le tasse. Altre stanno annaspando e non stanno pagando nella speranza che non venga loro staccata la corrente perchè stanno cercando di sopravvivere. Con 20mila imprese a rischio chiusura in Campania sono oltre 60mila le persone che rischiano la disoccupazione definitiva, perchè molti di essi sono over 50 e quindi impossibilitati a trovare nuova occupazione anche per ragioni di età. Dunque al problema economico si aggiunge anche quello sociale e c'è sempre la questione sicurezza, delle nostre strade e dei nostri negozi, che persiste. Chiediamo al Governo Meloni di intervenire immediatamente: c'è uno stato di grande e drammatica difficoltà, le imprese hanno bisogno di avere risposte rapide e concrete, i vari Governi stanno lasciando che gli imprenditori si schiantino al suolo, perchè li abbandonano senza paracadute".

Il caro energia è una tenaglia, perchè inciderà anche sugli incassi natalizi. Il sondaggio di Confesercenti ha stabilito che il 60% della popolazione campana ritiene che le condizioni economiche e sociali delle prossime feste saranno peggiori di quelle dello scorso anno, e quasi la metà degli intervistati (49%) prevede di ‘tagliare' anche i regali: il 25% progetta di spendere tra il 10 ed il 30% in meno per i doni, mentre il 24% porterà la riduzione oltre questa soglia. Solo il 4% aumenterà la spesa per le sorprese sotto l'albero, a fronte di un 36% che cercherà di mantenerla invariata. LaFwd: CONFESERCENTI CAMPANIA SUL CARO ENERGIA: 20MILA ATTIVITA' A RISCHIO CHIUSURA, 450 MILIONI IN MENO PER LE IMPRESE, NATALE POVERO PER TUTTI spesa pro capite per il Natale 2022 sarà di circa € 174,50 con un calo netto rispetto all'anno 2021 dove si era registrata una spesa pro capite di circa € 241,00. E sarà addirittura inferiore anche a quella del 2020 (€ 185,00), anno di piena pandemia a causa del Covid. Con la conseguenza di circa 450 milioni di euro in meno nelle casse delle imprese campane.

"I dati del Centro Studi di Confesercenti - afferma Vincenzo Schiavo - sono chiari: ci aspetta un anno di grande difficoltà, un Natale di austerity perchè le persone non potranno spendere come nel recente passato ed anzi spenderanno anche meno del terribile 2020, ovvero del Natale vissuto in piena pandemia da Covid. Pesa enormemente il caro energia e l'aumento dei prezzi: i campani sono stritolati tra il caro energia e gas che sottrae disponibilità concrete alle famiglie e la crescita esponenziale dei prezzi di qualsiasi prodotto, conseguenza dell'incremento notevole dei costi fissi per le imprese. Meno viaggi e meno regali sotto l'Albero nella nostra regione come nel resto d'Italia, o anche più del resto del territorio nazionale, dal momento che qui il reddito pro capite è inferiore e ci sono tanti disoccupati. Dai dati si evince inoltre anche che il caro vita pesa come l'inflazione, per il 9%, su cittadini della nostra regione che soffrono per un reddito pro capite inferiore a quello del Nord Italia. I dati sono chiari, siamo passati da una media reddituale di 19.759 € nel 2021 a 17.816 € di quest'anno, quasi 2000 euro in meno nelle tasche delle famiglie campane. Il reddito di cittadinanza ha rappresentato una boccata d'ossigeno per molti campani, ma non ha assicurato loro dignità di lavoro, consentendo loro di sopravvivere. Confesercenti Campania chiede, per questo, al Governo centrale appena insediatosi tre priorità: prolungamento e rafforzamento dei sostegni per imprese e famiglie sino a quando non ci sarà un calo dei prezzi e detassazione per le imprese in modo che il costo-lavoro diminuisca. Con quest'ultima azione ci sarebbe anche impulso per nuove offerte di lavoro per i tanti inoccupati, con l'effetto di un aumento dei consumi. Infine, in linea con quanto affermato da Confesercenti Nazionale, una detassazione delle tredicesime potrebbe frenare un poco la netta diminuzione di consumi a Natale"

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

Caro energia, in Campania 20mila attività a rischio chiusura. Confesercenti: «Natale povero per tutti»
Caro energia, in Campania 20mila attività a rischio chiusura. Confesercenti: «Natale povero per tutti»

rank:

Economia e Turismo

Contributi a fondo perduto per il Distretto del Commercio: 4 dicembre incontro al comune di Cava de' Tirreni

È stato pubblicato sul Burc della Regione Campania il bando per partecipare alla concessione di contributi a fondo perduto a sostegno delle attività economiche localizzate nell'ambito dei distretti del commercio. Il Distretto del Commercio di Cava de' Tirreni denominato "La Città stellare: il centro...

Aeroporto Salerno-Costa d'Amalfi, Barbieri: «Avremo un potenziale di 18 milioni di passeggeri»

«A luglio prossimo avremo i primi voli. Nei primi anni ci sarà un limite di passeggeri, ma dal 2026 avremo il terminal più bello di Europa». Sono le dichiarazioni di Roberto Barbieri, amministratore delegato di Gesac, che, come riporta il quotidiano "Il Mattino", ha fornito alcuni aggiornamenti sull'Aeroporto...

La Costiera Amalfitana e i liquori al limone IGP alla CIIE di Shanghai grazie alla Maurizio Russo Srl

C'è anche un po' di Costiera Amalfitana alla China International Import Expo (CIIE), che si svolge dal 5 al 10 novembre 2023 presso il National Exhibition and Convention Center di Shanghai. La CIIE, arrivata alla sua sesta edizione, è la prima fiera dedicata all'import in Cina, nonché piattaforma ideale...

Cambiano le regole per gli affitti brevi in Campania: obbligo rilascio CUSR e multe da 500 a 2000 euro

Cambiano le regole per gli affitti brevi in Campania. Con decreto dirigenziale 3 del 16 ottobre, pubblicato sul Burc della Regione Campania il 23 ottobre scorso, anche le locazioni brevi dovranno essere registrate e avere il Codice Unico identificativo delle Strutture Ricettive (CUSR). Ai fini del rilascio...

Nasce “La Grande Pompei”: un parco diffuso con grandi riaperture. Un unico biglietto valido 3 giorni

È nata La Grande Pompei. Un parco diffuso di cui fanno parte le aree archeologiche di Pompei, Boscoreale, Oplontis e Stabia e tutto il territorio circostante. Un unico biglietto, valido per tre giorni, percorsi di visita integrati, navette gratuite per i visitatori, che collegano tutto il giorno i siti....

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.