Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Bonifacio I papa

Date rapide

Oggi: 25 ottobre

Ieri: 24 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De RisoTerra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera AmalfitanaMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: Cronaca, Notizie, LifestyleRiciclaggio, estorsione ed attentati: dieci arresti tra Cava de' Tirreni e Nocera Inferiore

Soluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Cava de' Tirreni, Nocera Inferiore, riciclaggio, estorsione, attentati, arresti, carabinieri

Riciclaggio, estorsione ed attentati: dieci arresti tra Cava de' Tirreni e Nocera Inferiore

i  Carabinieri  del Comando  Provinciale  di Salerno  hanno dato esecuzione  a due distinte  ordinanze  di  custodia  cautelare  personale  emesse  dal  GIP  del  Tribunale  di  Salerno  su richiesta della Direzione  Distrettuale  Antimafia di questa Procura,  nei confronti complessivamente di  10 indagati

Scritto da (Redazione Costa d'Amalfi), venerdì 1 ottobre 2021 16:19:08

Ultimo aggiornamento venerdì 1 ottobre 2021 16:19:08

In data odierna, i Carabinieri del Comando Provinciale di Salerno hanno dato esecuzione a due distinte ordinanze di custodia cautelare personale emesse dal GIP del Tribunale di Salerno su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di questa Procura, nei confronti complessivamente di 10 indagati, tutti sottoposti a custodia cautelare in carcere e gravemente indiziati, a vario titolo, di estorsione, danneggiamento, detenzione e porto abusivi dì materiale esplodente, rìciclaggìo, violenza o minaccia per costringere a commettere un reato e lesioni personali, tutti aggravati dal metodo e dalle finalità mafiose.

I provvedimenti eseguiti si basano sulle risultanze di due articolate attività investigative condotte su delega di questa Procura Distrettuale dalla Sezione Operativa del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, l'una a partire dal mese di gennaio 2020, l'altra a partire da agosto dello stesso anno. Le indagini, sviluppate mediante intercettazioni telefoniche e ambientali, attività di osservazione video, analisi di tabulati telefonici, servizi di pedinamento, accertamenti bancari ed altro, pur riguardando attività delittuose distinte, sono state condotte nei confronti di soggetti che hanno in entrambi i casi attinenza (in varia misura) al contesto della criminalità organizzata nocerina e, segnatamente, al sodalizio criminale facente capo a CUOMO Michele, soggetto già condannato in via definitiva per appartenenza ad associazione di tipo mafioso quale membro del clan CONTALDO di Pagani e, più recentemente, figura centrale negli assetti camorristici locali, come emerso nel corso di svariati procedimenti penali tuttora in corso di svolgimento.

La prima indagine è stata originata dall'esplosione di un ordigno del tipo "bomba carta", che la notte del 21/01/2020 ha gravemente danneggiato l'esercizio commerciale "Teca Bar" sito nella centrale via Matteotti di Nocera Inferiore. L'attentato dinamitardo, secondo il circostanziato impianto accusatorio, rientrava all'interno di un disegno estorsivo finalizzato ad impedire alla medesima società titolare di aprire un ulteriore punto vendita lungo il Corso Vittorio Emanuele della stessa città, che proprio in quel periodo era in fase di allestimento. Il proposito delittuoso, attuato sotto la regia del predetto CUOMO e con la personale esposizione dello stesso nelle condotte intimidatorie che hanno preceduto l'atto violento sopra descritto, si prefiggeva il preciso scopo di preservare dalla concorrenza un altro esercizio commerciale, anch'esso ubicato in Corso Vittorio Emanuele, luogo di ritrovo abituale dei componenti del gruppo CUOMO e il cui titolare è risultato in contatto con il vertice del sodalizio stesso. La condotta intimidatoria e violenta degli odierni indagati (risultano colpiti dalla misura cautelare 3 soggetti, essendo un quarto indagato frattanto deceduto per complicanze da Covid-19) ha effettivamente conseguito l'obiettivo, data la decisione dei soci, per effetto delle minacce subite, di soprassedere alla realizzazione del secondo punto vendita (oltretutto sobbarcandosi conseguenti perdite economiche considerati gli investimenti sostenuti), e, dopo qualche mese e proprio a seguito di quanto accaduto, di provocare l'abbandono della medesima società da parte di due dei suoi tre componenti.

La seconda indagine ha riguardato una serie di condotte delittuose riguardanti un'operazione di riciclaggio di liquidità per un ammontare pari a 25.000 Euro circa che, a causa dell'improvvisa e inattesa impossibilità per gli interessati di riappropriarsi del valore dopo aver compiuto le operazioni volte ad ostacolarne l'identificazione della provenienza delittuosa, sfociava in vere e proprie dinamiche estorsive caratterizzate da atti di violenza fisica e vessazioni psicologiche a fini coercitivi. La vicenda emergeva nell'agosto 2020, allorquando la titolare di una rivendita di abbigliamento da cerimonia sita a Cava de' Tirreni, per il tramite di una sua conoscente, veniva coinvolta da un gruppo di soggetti tra i quali CIOFFI Leontino (personaggio a sua volta in comprovati rapporti con il gruppo CUOMO) a convogliare mediante bonifico su un conto corrente estero riconducibile al CIOFFI, dietro promessa di un compenso pari al 15 % della somma, liquidità cedutale attraverso pagamenti a mezzo P.O.S. con carte di credito superflash. Senonché, l'entità delle transazioni - a suo dire esorbitante rispetto alle proprie iniziali intenzioni - e il carattere seriale delle stesse inducevano l'istituto di credito a bloccare momentaneamente l'accredito, vanificando il tentativo dei cedenti di giustificare l'operazione con fatture false attestanti rapporti commerciali effettivamente inesistenti. Il congelamento della somma determinava una crescente fibrillazione del gruppo, i cui membri, al fine di coartare la volontà della donna, esercitavano vessazioni e minacce all'incolumità della persona e all'integrità della sua attività commerciale, prospettando in particolare sia gravi ripercussioni fisiche (in un caso effettivamente estrinsecatesi in percosse e conseguenti lesioni personali), sia la distruzione del negozio, il tutto corroborato dall'asserita riconducibilità del denaro ed interessamento ali'operazione al clan camorristico MAZZARELLA di Napoli. Gli approfondimenti investigativi effettuati nel senso hanno consentito dì accertare che l'organizzatore dell'operazione era il detenuto IACOMINO Simone, che agiva dal carcere per il tramite di ASCIONE Giovanni da Portici (ambedue destinatari dall'odierno provvedimento cautelare), e che l'estrazione criminale dei due, così come desumibile dai precedenti a carico, è caratterizzata da concreti e documentati collegamenti con il contesto relazionale e associativo del citato clan MAZZARELLA.

(foto di repertorio)

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Cava de' Tirreni, investì anziana in retromarcia: 40enne patteggia

Ha patteggiato una condanna, con pena sospesa, a 1 anno e 3 mesi, il 40enne di Pontecagnano che, il 22 maggio 2019, investì, a Cava de' Tirreni, una 79enne in retromarcia, ad una velocità di dieci chilometri orari circa. La donna, Rita Senatore, perse la vita qualche ora dopo, in ospedale. A riportare...

Nocera: per rubare catenina d’oro fratturarono mano ad anziano, arrestati per furto

Gli agenti del Commissariato di Nocera Inferiore hanno dato esecuzione ad un'Ordinanza di Applicazione di Misura Cautelare Personale nei confronti di F. G., di anni 38, e della compagna G. S., di anni 31, entrambi di Nocera Inferiore. L'Ordinanza, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Nocera Inferiore in...

Covid, lieve aumento dei positivi a Cava de' Tirreni

Lieve incremento dei positivi a Cava de' Tirreni. Il bollettino del Dipartimento di Prevenzione, Unità Epidemiologica cavese e dell'Unità di Crisi Regione Campania conferma oggi 16 casi totali (il 20 ottobre erano 11). Tra questi c'è anche un cittadino che ha dovuto ricorrere alle cure ospedaliere. I...

Importunata mentre attende figlia fuori da scuola: «Scendi dall'auto, ti accompagno io». Apprensione a Cava de' Tirreni

Momenti di paura questa mattina nei pressi della farmacia Leone, a Cava de' Tirreni. Un uomo con giubbino celeste e un cappello di lana ha importunato una donna che stava ferma in auto ad aspettare la figlia, che stava per uscire dalla scuola Balzico. La notizia ha fatto il giro dei social, allarmando...

Morte Camilla Canepa: per i periti «era sana, trombosi correlata a vaccino anti-Covid»

Lo scorso giugno Camilla Canepa, studentessa 18enne di Sestri Levante, era morta all' ospedale San Martino di Genova dopo essere stata vaccinata con Astrazeneca a un open day a cui aveva partecipato volontariamente. «Non aveva alcuna patologia pregressa e non aveva preso alcun farmaco. La morte per trombosi...