Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Ottone vescovo

Date rapide

Oggi: 2 luglio

Ieri: 1 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Hotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriConnectivia, Internet Service Provider in fibraMielePiu, Professionisti dell'arredo bagno con show room ad Avellino e Salerno, promuove il nuovo sistema di purificazione dell'aria Air BeeCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: Cronaca, Notizie, LifestyleEboli, gli avvocati di Cariello: «Basta politica, punta solo a ritornare un uomo libero»

Alden Consulenti d'impresa - Cava de' Tirreni - Salerno - Costiera AmalfitanaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Eboli, Cava de' Tirreni, corruzione, concorsi

Eboli, gli avvocati di Cariello: «Basta politica, punta solo a ritornare un uomo libero»

L'ex sindaco è stato condannato a 6 anni e 4 mesi di reclusione, in primo grado per corruzione e abuso d'ufficio per aver favorito amici e imprenditori e candidati a lui vicini in concorsi tenutisi anche a Cava de' Tirreni

Scritto da (redazioneip), mercoledì 28 luglio 2021 09:20:22

Ultimo aggiornamento mercoledì 28 luglio 2021 09:20:22

L'ex sindaco di Eboli, Massimo Cariello, resta ai domiciliari. La sezione penale del Tribunale di Salerno ha rigettato la richiesta di scarcerazione per l'ex primo cittadino, avanzata dai legali difensori in sede di discussione all'udienza del 23 luglio. La stessa al termine della quale Cariello è stato condannato, con giudizio immediato, a 6 anni e 4 mesi di reclusione, in primo grado per corruzione e abuso d'ufficio per aver favorito amici e imprenditori e candidati a lui vicini in concorsi tenutisi anche a Cava de' Tirreni.

Sulla vicenda giudiziaria sono intervenuti gli avvocati difensori di Cariello, Cecchino Cacciatore e Costantino Cardiello, che, in una nota stampa, hanno chiarito la situazione del loro assistito:

«Riceviamo espresso mandato dal nostro assistito, dott. Massimo Cariello per le precisazioni doverose che seguono. All'indomani della sentenza che ha riconosciuto il nostro assistito colpevole e di conseguenza del rinnovato rigetto della richiesta di cessazione degli arresti domiciliari, ha iniziato a circolare e diffondersi una campagna di apparente e presunto sostegno dell'ex sindaco di Eboli.

I toni e i contenuti con cui vengono criticati aspramente le predette decisioni, che si afferma essere orientate e condizionate, nonché pilotate affinché la prossima tornata elettorale comunale non veda libero nella persona il Cariello, non sono e non sono stati (nel corso dello svolgimento dell'intero processo di primo grado) propri dell'atteggiamento viceversa serbato dall'imputato.

Il lunghissimo ed eccessivo periodo di custodia preventiva, effettivamente ingiustificato a fronte della mancanza reale delle condizioni di attualità e concretezza relative alle superstiti esigenze cautelari, rispetto all'intervenuta dimissione dalla carica, alla nomina di un commissario prefettizio ed alla sostituzione dei dirigenti comunali, ad oggi appare ancora più terribile da sopportare, dal momento che con la pronuncia di condanna è intervenuta automaticamente anche la misura della sospensione della candidabilità in astratto per ulteriori 18 mesi, come imposto dalla legge Severino.

Ebbene, se da un lato il Cariello si è difeso energicamente sinora, rispettando il profilo esclusivamente tecnico e mai adombrando la presenza di elementi esterni tesi a pregiudicare la serenità del giudizio, dall'altro, ha nel contempo evidenziato l'assoluta necessità di ritornate alla vita di uomo libero per privilegiare l'impegno solo verso la sua professione, onde poter assicurare decoro e dignità col proprio lavoro alla famiglia.

Le notizie, dunque, che lo vedrebbero, suo malgrado, interprete o testimone della citata campagna di sostegno non gli giovano, tanto che gli stessi difensori, ma nelle sedi opportune, dovranno censurare con forza le ragioni esposte nell'ultimo provvedimento di diniego della invocata libertà, le quali, per l'appunto, si fondano su argomenti esterni ed estranei al processo in corso, quali l'esistenza di altri procedimenti penali che dimostrerebbero una capacità diffusa di condizionamento della macchina amministrativa e la mancanza da parte del proprio assistito, di ogni contributo utile a far chiarezza sui relativi rapporti.

In conclusione, il Cariello manifesta tutta la fiducia necessaria nella giustizia, auspicando di tornare ad essere un uomo libero, certo che la situazione di fatto relativa alla impossibilità più che evidente che vengano reiterati i delitti per i quali è imputato, sia valutata con la dovuta serenità ed invalicabile obiettività».

Leggi anche:

Corruzione tra Eboli e Cava de' Tirreni, l'ex sindaco Cariello condannato a 6 anni e 4 mesi

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Legato con catena sotto il sole senza cibo e acqua: Rottweiler salvato dai militari di Cava de' Tirreni

Lo scorso 24 giugno i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cava de' Tirreni sono stati allertati dalla centrale operativa 112 per un caso di maltrattamento subito da un cane di grossa taglia. Sul luogo della segnalazione erano presenti anche i VV.UU. di Nocera Inferiore e l'addetto del servizio...

Cane abbandonato a Cercola, una donna lo lega al palo e fugge via. Il video fa il giro dei social

Abbandono di cane a Cercola. L'episodio, come si vede dal filmato delle telecamere di sorveglianza, si è verificato di sera. Nelle immagini si vede l'animale venire abbandonato da una donna che, dopo averlo legato a un palo, va via come se nulla fosse. Il filmato è stato diffuso sui social e molti utenti...

In cerca di funghi precipita in un dirupo e perde la vita, tragedia ad Acquavena

I tecnici del Soccorso Alpino e Speleologico della Campania sono intervenuti ieri mattina, 30 giugno, in supporto ai Vigili del Fuoco, a seguito di un allarme per un precipitato in zona Acquavena. Si trattava di due uomini originari di Capriglia Irpina (AV) che si trovavano in cerca di funghi, nella...

Giovane vita spezzata a Bellizzi, incredulità e sgomento per la morte del 16enne Francesco

Bellizzi piange la scomparsa del 16enne Francesco, per gli amici Checco. Il 16enne è deceduto nelle scorse ore, lasciando un vuoto nei cuori di chi lo ha conosciuto. L'intera comunità di Bellizzi è sotto choc e piange una giovane vita spezzata. Il sindaco Mimmo Volpe attraverso un post affidato ai social,...

Piombini di ferro sparati contro cagnolino a Cava de' Tirreni, si indaga

Un cagnolino è stato colpito alle zampe da palline di ferro sparate, con molta probabilità, da una pistola scacciacani. Un episodio terribile e verificatosi, nelle scorse ore, a Cava de' Tirreni. Come riporta Salerno Today, l'animale, dopo essere stato colpito, piangeva per il forte dolore e non riusciva...

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.