Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 9 ore fa Beata Vergine Maria del rosario

Date rapide

Oggi: 7 ottobre

Ieri: 6 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Maurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' TirreniAcquista on line i capolavori di dolcezza del Maestro Sal De RisoHotel Santa Caterina, Albergo 5 Stelle lusso ad Amalfi. Ristorante Il Glicine, stella Michelin ad AmalfiEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: Cronaca, Notizie, LifestyleCani maltrattati e bruciati in azienda di Eboli, intervengono i Carabinieri

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Eboli, cani, carabinieri

Cani maltrattati e bruciati in azienda di Eboli, intervengono i Carabinieri

L’operazione che ha interessato il territorio dell’alto ebolitano, ha consentito di accertare che un imprenditore agricolo titolare di un’azienda, da tempo deteneva in condizioni etologicamente incompatibili alla loro natura circa 25 cani

Scritto da (redazioneip), martedì 20 luglio 2021 15:00:12

Ultimo aggiornamento martedì 20 luglio 2021 15:45:24

Carabinieri in azione in un'azienda di circa sei ettari ad Eboli, dove il proprietario, un imprenditore agricolo, deteneva in condizioni etologicamente incompatibili alla loro natura circa 25 cani di varie razze ed età. L'importante operazione si è svolta il 17 luglio scorso ed è stata condotta dal Nucleo Provinciale Guardie ENPA di Salerno unitamente al personale dell'ASL di Salerno-Dipartimento di Prevenzione -Unita Operativa Veterinaria - Distretto di Eboli, personale dell'Arma dei Carabinieri e del Nucleo Guardie Zoofile Accademia Kronos di Salerno.

Solo grazie alle accurate indagini svolte dal personale dell'ENPA si è riusciti ad individuare l'azienda e porre in essere un controllo congiunto che ha consentito di accertare come il titolare dell'azienda, per motivi incomprensibili detenesse venticinque cani in condizioni a dir poco pietose, infatti, all'atto del controllo i militari ed il personale intervenuto rinveniva la presenza di cani denutriti, scheletrici e malati che vagavano all'interno dell'azienda ma, proprio la successiva attività ispettiva dell'azienda consentiva di rinvenire numerosi cani rinchiusi in gabbie minuscole normalmente utilizzate per l'allevamento dei conigli ed altri cani rinchiusi in gabbie nascoste in un capannone, immersi da tempo nelle loro escrementi ed al buio. A seguito di quanto accertato il personale intervenuto grazie alla preziosa disponibilità dell'ASL, procedeva inizialmente ad accalappiare i cani, microcipparli e poi avviare immediatamente le profilassi necessaria per curare le malattie riscontrate.

Tuttavia, proprio grazie alla accurata attività ispettiva dell'intera superficie aziendale, i militari e gli operatori intervenuti su posto, accertavano e documentavano fotograficamente la presenza di centinaia di ossa di animali riconducibili a specie ovicaprine, bufaline ma anche di cani e proprio a pochi passi da un deposito in un'area altamente degradata, gli agenti rinvenivano una carcassa di un cucciolo quasi completamente bruciata tra i rifiuti che il titolare dell'azienda smaltiva sui suoli. Una scena raccapricciante che tuttavia evidenziava ulteriormente il degrado le condizioni terribili di detenzione degli animali in quello che appariva un vero e proprio lager.

Al termine delle operazioni, gli animali venivano fatti immediatamente spostare in attesa di ulteriori disposizioni dell'Autorità Giudiziaria, inoltre avendo riscontrato su gran parte della superficie aziendale l'ingente presenza di diverse categorie merceologiche di rifiuti speciali non pericolosi disseminati (inerti di origine edilizia, rifiuti ferrosi, plastici, ossa animali, carcasse di auto, oltre duecento pneumatici esausti di varie dimensioni, macchinari agricoli dismessi, etc.), i militari dell'Arma procedevano al sequestro giudiziario dell'intera superficie aziendale, per poi denunciare in stato di libertà il l'imprenditore per i reati di maltrattamento animale ed illecita gestione e smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca, Notizie, Lifestyle

Investito dal nipote in retromarcia ad Eboli: anziano finisce in ospedale e perde la vita

Non ce l'ha fatta il 72enne di Montecorvino Rovella investito dal nipote martedì scorso all'ospedale di Eboli. L'anziano, uscito dal nosocomio, aveva chiamato il nipote per essere riaccompagnato a casa: quest'ultimo, arrivato a bordo di un furgone, ha accidentalmente investito l'anziano in retromarcia....

Si ustionò accendendo il barbecue: non ce l'ha fatta il 57enne di Cava de' Tirreni. Oggi i funerali

Cava de' Tirreni piange la scomparsa di Albertino Pappalardo, il 57enne che nei giorni scorsi si è ustionato gravemente mentre stava accendendo il barbecue. L'uomo, come riporta "La Città". è morto due notti fa presso il Centro Grandi Ustionati dell'ospedale "Cardarelli" di Napoli, dove Pappalardo era...

Tangenti protesi ortopediche, ex primario Antonio Piscopo agli arresti domiciliari per corruzione

Corruzione ed emissione di fatture false i reati contestati all'ex direttore del reparto di Ortopedia dell'Ospedale di Benevento, il dottor Antonio Piscopo, ora agli arresti domiciliari. Nel mirino l'acquisto, per gli interventi da lui programmati ed eseguiti tra il 2014 e il 2019, delle protesi, che...

Tir in fiamme sulla A3 all'altezza di Angri: fumo invade autostrada, nessun ferito

Un tir è andato in fiamme sulla A3 "Napoli - Reggio Calabria". È accaduto stamattina, 3 ottobre, poco dopo le 9, all'altezza dello svincolo Angri Sud. La causa starebbe in un'avaria delle ruote che si sono bloccate surriscaldandosi fino a prendere fuoco. Improvvisamente, l'autista ha sganciato la motrice,...

Suicidio a Cava de' Tirreni, la vittima aveva 31 anni. Sindaco Servalli: «Giornata drammatica per la città»

Cava de' Tirreni è ancora sotto choc per il suicidio verificatosi ieri pomeriggio. La tragedia si è consumata intorno alle 13.30 sotto lo sguardo attonito di alcuni testimoni che hanno visto la vittima, un giovane di 31 anni, con problemi psichici e che da tempo soffriva di depressione, salire sul muretto...

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.