Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 1 giorno fa S. Aureliano vescovo

Date rapide

Oggi: 16 giugno

Ieri: 15 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico Costiera Amalfitana

Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Vi. Pa. Alberghi Ravello, Hotel Giordano, Villa Maria, Villa EvaCaseificio "La Tramontina" - Prima Cotta, la Mozzarella di Bufala Campana fuori dal coro. Caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàSmall Boutique Hotel in Costiera Amalfitana, Villa Romana Hotel & SPAConnectivia Fibra diretta e soluzioni tecnologiche avanzate per la tua azienda o la tua Maurizio Russo liquori e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' Tirreni. Elisir di Limone, il Limoncello di Maurizio Russo, è realizzato esclusivamente con limone IGP della Costa d'Amalfi Hotel Marina Riviera Amalfi - Luxury 4 Stars Holte in Amalfi - Swimming Pool - Bistrot - Gourmet

Tu sei qui: CronacaTragedia a Santa Lucia: s'impicca Giuseppe Fumo

Maurizio Russo, liquorificio dal 1899 - Bu, le creme con latte di BufalaPasticceria Pansa ad Amalfi la dolcezza dal 1830Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Cronaca

Tragedia a Santa Lucia: s'impicca Giuseppe Fumo

Inserito da Il Mattino (admin), venerdì 5 ottobre 2001 00:00:00

Si è impiccato con il rullo della persiana legato ad uno degli infissi della finestra.

«Ti penserò anche da quell'altra parte. Invece di fare male a te, preferisco farlo a me...perdonami, ti amo. Ti amo tanto». Poche frasi scritte su fogli lasciati sparsi sul comodino. L'ultimo pensiero alla donna che da un paio di anni era la sua convivente. Poi ha stretto il cappio intorno al collo. Giuseppe Fumo, 33 anni, pregiudicato, è stato trovato morto ieri mattina da suo fratello, che aveva più volte bussato invano alla sua porta. Una mattina come tutte le altre nella modesta abitazione in via Vitale a Santa Lucia (nella foto la piazza della frazione), dove sotto lo stesso tetto convivono le difficili storie della famiglia Fumo. La madre Gaetana, costretta dopo il divorzio a crescere quattro figli con le modeste entrate da operaia in un'impresa di pulizia. Ed insieme a lei la figlia Alfonsina ed i suoi tre fratelli: Salvatore, Aniello, parcheggiatore al Santa Maria Dell'Olmo, emigrato in Sicilia alla ricerca di fortuna, ed il più grande, Giuseppe, con un passato pesante alle spalle. Piccoli reati, una vita vissuta fuori e dentro il carcere, a combattere contro un destino che lo aveva già marchiato: affiliato, uomo del clan camorristico Bisogno. Lui quella colpa l'aveva già scontata. Dopo alcuni anni di reclusione per una condanna per associazione a delinquere era tornato in libertà, ricominciando ad arrangiarsi con alcuni lavoretti saltuari come operaio. Aveva ritrovato la casa da dividere con una donna: un nuovo amore e finalmente un legame stabile. Eppure non ce l'ha fatta. Proprio ora, quando ormai era ad un passo da un'esistenza normale, tutto è crollato. Forse quello stesso orrore più volte visto in faccia, durante la sua vita al limite, gli è apparso sotto un'altra veste: «Non ce la faccio - una delle frasi trovate in un'agendina nascosta nella tasca dei pantaloni - Mi sento una nullità. Sono una nullità». Quell'ansia gli ha creato un groppo alla gola, quella stessa che ha strozzato con una corda. Sono da poco trascorse le 9 quando Salvatore, suo fratello, bussa alla camera da letto. Un paio di colpi alla porta, chiusa a chiave, ma nessuna risposta. Un segno che non lascia il tempo ad altro pensiero. I familiari chiamano la polizia. Nella casa al civico 70 arrivano gli agenti. Forzano la serratura e, una volta aperto l'uscio, si presenta una scena agghiacciante: Giuseppe, cianotico, è appeso al rullo della persiana. Il suo corpo senza vita penzola da quel cappio che lui stesso ha fissato alla persiana prima di lasciarla andare. Il medico del 118 e gli operatori dell'Humanitas cercano di rianimarlo, ma ogni soccorso è vano. Giuseppe è morto già da un paio di ore. Lo sconforto e le urla di dolore richiamano la madre, già uscita di casa. La sua depressione? Quella relazione diventata il suo fallimento? Le voci, come le numerose supposizioni, si rincorrono, ma senza una possibile conferma. Le uniche verità sono i segni sul corpo di Giuseppe. Gli uomini del commissariato di polizia locale, diretto dal vicequestore Sebastiano Coppola (nella foto), hanno eseguito i primi rilievi. Per cercare di provare la causa del decesso, che visto il suo passato poteva dare adito a qualche sospetto. Sono saltate fuori, così, le prime risposte. Nella stanza sono stati trovati dei foglietti, alcune frasi indirizzate alla convivente. Il cui contenuto, secondo gli inquirenti, lascerebbe pensare ad un addio e ad un chiaro proposito suicida. Ipotesi confermata dal ritrovamento di un'agendina custodita nelle tasche dei pantaloni. Con una stessa frase: «Non ce la faccio più», ripetuta di seguito. Anche l'esame esterno del cadavere ha sciolto ogni dubbio: per gli inquirenti si è trattato di suicidio. Nella stessa mattinata di ieri il magistrato ha liberato la salma, disponendo che venga seppellita nella giornata di oggi.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank: 109522100

Cronaca

Armi, droga a resistenza a pubblico ufficiale: un arresto a Pellezzano

Nella notte del 14 giugno, a Pellezzano (SA), i Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mercato San Severino hanno arrestato un uomo, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale...

Furto di profilati in alluminio a Sant'Egidio del Monte Albino: arrestati un 24enne ed un 20enne

Nel rispetto della presunzione di innocenza e fermo restando che eventuali giudizi di responsabilità potranno conseguire solamente a pronunciamenti irrevocabili, si rende noto che nella serata del 12 giugno, a Sant'Egidio del Monte Albino, i Carabinieri della Stazione di Angri hanno arrestato, in flagranza...

Furgone in fiamme a Montecorvino Pugliano: provvidenziale l'intervento dei vigili del fuoco

Incendio stamattina alle 9:00 in zona Bivio Pratole (Montecorvino Pugliano) nei pressi del cimitero militare inglese. Per cause da accertare, un furgone che trasportava materassi ha preso fuoco durante la marcia. Immediatamente allertati i Vigili del Fuoco che sono intervenuti da Salerno per estinguere...

Nocera Inferiore, maltrattamenti alla moglie: uomo ai domiciliari

Nel rispetto della presunzione di innocenza e fermo restando che eventuali giudizi di responsabilità potranno conseguire solamente a pronunciamenti irrevocabili, si rende noto che la Polizia di Stato in data 11 giugno 2024 ha eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari a carico di un soggetto...

Droga, armi, estorsioni e rapine: blitz anti-camorra nell'Agro nocerino sarnese, 23 arresti

In data odierna, personale della Squadra Mobile della Questura di Salerno e del Reparto Territoriale Carabinieri di Nocera Inferiore hanno eseguito un'ordinanza di applicazione di misure cautelari personali, emessa dal GIP del Tribunale di Salerno su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di...

Il Portico - Il quotidiano di Cava de' Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.