Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Abbiamo a cuore la tua privacy

Come indicato nella cookie policy, noi e alcuni partner selezionati facciamo uso di tecnologie, quali i cookie, per raccogliere ed elaborare dati personali dai dispositivi (ad esempio l'indirizzo IP, tracciamenti precisi dei dispositivi e della posizione geografica), al fine di garantire le funzionalità tecniche, mostrarti pubblicità personalizzata, misurarne la performance, analizzare le nostre audience e migliorare i nostri prodotti e servizi. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalità indicate. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante "Preferenze". Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su "Accetta" o rifiutarne l'uso facendo click su "Rifiuta".

RifiutaPersonalizzaAccetta

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il rispetto della tua riservatezza è la nostra priorità

Noi e i nostri fornitori archiviamo informazioni su un dispositivo (e/o vi accediamo), quali cookie e trattiamo i dati personali, quali gli identificativi unici e informazioni generali inviate da un dispositivo per le finalità descritte sotto. Puoi fare clic per consentire a noi e ai nostri fornitori di trattarli per queste finalità. In alternativa puoi fare clic per negare il consenso o accedere a informazioni più dettagliate e modificare le tue preferenze prima di acconsentire. Le tue preferenze si applicheranno solo a questo sito web. Si rende noto che alcuni trattamenti dei dati personali possono non richiedere il tuo consenso, ma hai il diritto di opporti a tale trattamento. Puoi modificare le tue preferenze in qualsiasi momento ritornando su questo sito o consultando la nostra informativa sulla riservatezza.

Cookie strettamente necessari Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi. Di solito vengono impostati solo in risposta alle azioni da te effettuate che costituiscono una richiesta di servizi, come l'impostazione delle preferenze di privacy, l'accesso o la compilazione di moduli. È possibile impostare il browser per bloccare o avere avvisi riguardo questi cookie, ma di conseguenza alcune parti del sito non funzioneranno. Questi cookie non archiviano informazioni personali.

Cookie per pubblicità mirata Questi cookie possono essere impostati tramite il nostro sito dai nostri partner pubblicitari. Possono essere utilizzati da queste aziende per costruire un profilo dei tuoi interessi e mostrarti annunci pertinenti su altri siti. Non memorizzano direttamente informazioni personali, ma sono basati unicamente sull'individuazione del tuo browser e del tuo dispositivo internet. Se non si accettano questi cookie, riceverai una pubblicità meno mirata.

Rifiuta tuttoAccetta tuttoAccetta selezionati

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Corrado vescovo

Date rapide

Oggi: 26 novembre

Ieri: 25 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

https://pasticceriapansa.it/catalogo.asp?cat=22Maurizio Russo liquorificio e prodotti di eccellenza dal 1899 a Cava de' TirreniEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a Maiori

Tu sei qui: AttualitàA Salerno stasera la Celebrazione del 208esimo annuale della fondazione dell’Arma dei Carabinieri

Sal De Riso Costa d'Amalfi augura a tutti i nostri lettori buone feste e ricorda che i dolci di Natale possono essere acquistati sul portale e-commerce www.salderisoshop.comPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaLa storica pasticceria Pansa vi augura Buone Feste ricordando che è possibile acquistare tutta la produzione artigianale dallo shop on line www.pasticceriapansa.it
SalDeRisoShop è il portale della Sal De Riso Costa d'Amalfi dove è possibile acquistare i dolci delle feste e tutta la produzione del Maestro Pasticciere più amato d'Italia

Attualità

Salerno, Costiera Amalfitana, Carabinieri, celebrazione, arma

A Salerno stasera la Celebrazione del 208esimo annuale della fondazione dell’Arma dei Carabinieri

Stasera, 6 giugno, in via Salvatore Allende, all’interno della caserma del “Lido del Carabiniere”, si svolgerà la cerimonia per la celebrazione del 208° annuale della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, con la partecipazione di Autorità civili, militari e religiose

Inserito da (PNo Editorial Board), lunedì 6 giugno 2022 13:58:05

Stasera, 6 giugno, a Salerno, in via Salvatore Allende, all'interno della caserma del "Lido del Carabiniere", si svolgerà la cerimonia per la celebrazione del 208° annuale della fondazione dell'Arma dei Carabinieri, con la partecipazione di Autorità civili, militari e religiose.

Nella circostanza, sarà schierato un reparto di formazione in armi, composto da Comandanti di Stazione e militari in Grande Uniforme Speciale del Comando Provinciale, nonché una rappresentanza delle specialità dell'Arma presenti in provincia, con la cornice di alcuni mezzi in dotazione ai diversi reparti.

Il Comando Provinciale Carabinieri di Salerno è, infatti, presente sul territorio con un Reparto Territoriale (Nocera Inferiore), nove Compagnie (Salerno, Amalfi, Mercato San Severino, Battipaglia, Eboli, Agropoli, Sala Consilina, Sapri e Vallo della Lucania), tre Tenenze (Cava de' Tirreni, Pagani e Scafati) e novantadue Stazioni, dall'Agro Nocerino-Sarnese al Cilento, alla Costiera Amalfitana sino al Golfo di Policastro. Sono oltre 1600 le donne e gli uomini che operano in sinergia con le specialità dell'Arma in provincia: la Sezione Anticrimine, il Nucleo Operativo Ecologico, il Nucleo Antisofisticazioni e Sanità, il Reparto Tutela Agroalimentare, il Nucleo Ispettorato Lavoro, il Nucleo Elicotteri, il Nucleo Cinofili e i Carabinieri Forestali. Questi ultimi sono presenti sul territorio con il Gruppo Carabinieri Forestale di Salerno, il Reparto Carabinieri Parchi di Vallo della Lucania, 35 Stazioni Carabinieri Forestale e un Nucleo Carabinieri Cites.

Nel corso della cerimonia ci sarà l'intervento del Col. Gianluca Trombetti, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Salerno.

I duecent'otto anni di storia hanno contribuito a rendere l'Arma un'Istituzione straordinariamente moderna ed efficiente, basata su un modello i cui punti di forza sono la capillarità sul territorio e lo stretto legame con la popolazione. Un modello che oggi appare ancora più rafforzato dalla presenza delle Stazioni carabinieri forestale al fianco delle tradizionali Stazioni carabinieri, che rappresentano lo strumento operativo fondamentale dell'Arma ed il riferimento basilare per la gente.

Al riguardo, si evidenzia l'impegno profuso sul versante della prevenzione, con una costante attività di vigilanza svolta nei 158 comuni della provincia salernitana, dispiegando sempre maggiori servizi di controllo del territorio mirati a prevenire ogni forma di criminalità e, in particolare, i cosiddetti reati predatori, che più di tutti incidono negativamente sulla sicurezza reale e percepita dei cittadini.

In piena sintonia con l'Autorità Giudiziaria, è stata condotta una incisiva azione di contrasto della criminalità comune e organizzata mediante mirate attività investigative, riuscendo a fornire risposte rapide ed efficaci in occasione di efferati eventi criminosi di particolare allarme sociale.

Nel corso dell'ultimo anno sono state concluse varie indagini con particolare riguardo al contrasto del commercio all'ingrosso e al dettaglio di notevolissimi quantitativi di sostanze stupefacenti, che hanno consentito di trarre in arresto decine di soggetti, tutti componenti di un'organizzazione camorristica operante nel comprensorio dell'agro Nocerino - Sarnese. Inoltre, specifici controlli straordinari del territorio, in particolare del porto commerciale di Salerno, hanno portato al sequestro di circa 200 Kg di cocaina proveniente dall'Ecuador. La sostanza stupefacente sequestrata, di qualità purissima, poteva essere tagliata dai trafficanti di droga fino a quattro volte prima di essere immessa sul mercato, fruttando alla criminalità un introito che supera i 20 milioni di euro.

Anche con riferimento alle varie forme di violenza di genere, in particolare quella contro le donne, il Comando Provinciale Carabinieri di Salerno, da sempre vicino alle vittime nella sua attività di rassicurazione sociale, ha operato con una chiara visione della pervasività del fenomeno delittuoso.

Ha, infatti, realizzato all'interno della propria sede di via Mauri 99 ed in quella della Compagnia di Sala Consilina, una "sala accoglienza ed ascolto per le fasce deboli" per ricevere nella massima riservatezza le vittime dei reati di genere ed appartenenti ai c.d. gruppi vulnerabili e soddisfare, al contempo, il più ampio panorama delle esigenze giudiziarie e di polizia.

La terza sala, in via di costituzione presso la Compagnia di Battipaglia, è il naturale prosieguo di un intervento che contempla la creazione di una stanza per ognuno dei 10 Comandi intermedi dipendenti.

Tutti i reparti del Comando Provinciale, a cui l'Arma conferisce sempre maggiore attenzione con una costante attività di formazione in favore dei carabinieri, hanno profuso il massimo sforzo per assicurare alla giustizia autori di efferati delitti avvenuti tra le mura domestiche.

Nella lotta alla criminalità organizzata è stata condotta una manovra investigativa incentrata soprattutto sulle aree più sensibili di questa provincia, ovvero l'Agro Nocerino - Sarnese, la Piana del Sele e il Capoluogo salernitano, dove sono stati individuati e disarticolati sodalizi criminali dediti principalmente alle estorsioni, all'usura e al traffico di stupefacenti.

Riguardo a quest'ultimo fenomeno, nel tempo si è consolidata un'azione di contrasto basata sulla sinergia tra l'attività preventiva e il lavoro investigativo, che ha consentito di colpire sia la fitta rete di spaccio, sia la sovrastruttura che gestisce il traffico di stupefacenti, facendo emergere vere e proprie alleanze criminali strette da alcuni sodalizi.

Sempre in tema di contrasto al crimine organizzato, sono state intraprese mirate attività, in sinergia con i vari comparti di specialità dell'Arma (NAS, NIL, NOE, NAC e Forestale), finalizzate a prevenire tentativi di infiltrazione mafiosa nel tessuto economico e produttivo locale.

Ed ancora, nello scorso mese di gennaio è stata conclusa un'attività investigativa che ha portato all'esecuzione di decine di misure cautelari nei confronti di soggetti, sia italiani che stranieri, indagati, a vario titolo, di associazione a delinquere di tipo mafioso finalizzata alla commissione di una serie indeterminata di delitti in materia di giochi e scommesse illegali, intestazione fittizia di beni, riciclaggio, reimpiego di denaro provento di delitto in attività economiche, auto-riciclaggio. L'articolata attività d'indagine ha consentito di dimostrare la sussistenza dell'aggravante mafiosa di cui all'art. 416 bis.1 c.p. sotto il profilo dell'agevolazione alle organizzazioni di tipo mafioso (in particolare il clan dei Casalesi), configuratasi grazie alla consapevole fornitura della piattaforma di gioco illegale a soggetti appartenenti al sodalizio.

La tutela dell'ambiente e la polizia ambientale, la cui rilevanza è divenuta sempre più tangibile nel corso degli anni, poiché rivolta a funzioni di protezione del paesaggio, del territorio e del mare, nonché al contrasto degli illeciti in materia di rifiuti è uno dei pilastri d'intervento dell'Arma.

Con la riforma introdotta dal Decreto Legislativo 177 del 2016 e la conseguente unificazione tra l'Arma ed il Corpo Forestale dello Stato, la sua tutela si espleta sia sul piano della polizia giudiziaria che amministrativa, ove i Carabinieri esercitano competenze dirette e generali, tramite il Comando Unità Forestali ed Ambientali, cui fanno capo anche il Comando Tutela Ambiente ed i Nuclei Operativi Ecologici.

Molteplici e significativi gli interventi svolti, tra i quali si richiamano il contrasto all'abusivismo edilizio in zone vincolate dal punto di vista paesaggistico - ambientale ed idrogeologico (in particolare sulla costiera amalfitana e cilentana), con circa 400 controlli effettuati ed oltre 80 sequestri nell'ultimo biennio, e l'operazione "rinascita Sarno", avviata nel 2020 come campagna di controllo a tappeto degli impianti industriali dell'area divenuti maggiormente impattanti sul fiume e tuttora in corso, al fine di acclarare eventuali responsabilità in capo ad enti e gestori a vario titolo coinvolti nel processo depurativo.

Nella piena convinzione di come cruciali siano le progettualità volte ad una crescita civica e culturale della società, anche quest'anno l'Arma ha aderito con entusiasmo a molteplici iniziative per diffondere la cultura della legalità tra i giovani, collaborando con Istituzioni scolastiche, prendendo parte a dibattiti su disagio e forme di devianza giovanili, in tema di prevenzione dall'uso di droghe ed abuso di alcolici, di sicurezza stradale, di educazione ambientale, di pericoli della rete, di bullismo e cyberbullismo, con una partecipazione complessiva di oltre 5000 studenti in 58 diversi istituti.

Anche qui l'Istituzione è in uno con tutte le altre agenzie di protezione e sostegno dei più giovani per contribuire a migliorarne i processi di formazione ed educativi.

Nel corso della celebrazione, sarà rivolto un commosso ricordo a tutti i Carabinieri caduti in servizio, commemorati alla presenza dei familiari, esempio per continuare nell'adempimento del servizio con rinnovato vigore e costante abnegazione.

Un particolare pensiero sarà rivolto anche all'Associazione Nazionale Carabinieri, che, con i colleghi in servizio, costituisce una memoria storica dei valori e delle attitudini che l'Arma esprime nell'assolvere i suoi compiti quotidiani.

Durante la cerimonia saranno, inoltre, premiati i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno che si sono distinti durante il servizio.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

A Salerno una piazza intitolata ad Antonella Russo, vittima di femminicidio

Nella Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, il Comune di Salerno ha ufficializzato la decisione d'intitolare una nuova piazza ad Antonella Russo. La giovane donna, studentessa dell'Università di Salerno, è stata uccisa dal compagno della madre del quale aveva denunciato...

Giornata contro la violenze sulla donne: Cava de' Tirreni non dimentica Nunzia Maiorano

È stata riapposta, stamattina, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle Donne, che si celebra il 25 novembre, la targa dedicata a Nunzia Maiorano, sopra la panchina rossa, in piazza Amabile, che era stata rotta da qualche sconsiderato. Alla cerimonia erano presenti, insieme...

L’Associazione Fortis a sostegno di "Differenza Donna": il 25 novembre 3000 Post-it per scrivere sui vetri dell'Hub il 1522

Abbattere il muro dell'indifferenza. Dire no alla violenza. Il 25 novembre, in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne, Fortis, l'associazione senza scopo di lucro costola di FMTS Group, lancia una campagna a sostegno di Differenza Donna APS/ONG: le vetrate dell'HUB di Pontecagnano Faiano...

Cava de' Tirreni: il Sindaco riceve Luca Pastore, neo Cavaliere della Repubblica

Questa mattina il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, ha ricevuto il neo Cavaliere della Repubblica, Luca Pastore. Alla base dell'importante riconoscimento, ricevuto dalle mani del sign. Prefetto, Francesco Russo, gli approfondimenti e la divulgazione sulla vicenda relativa all'universo concentrazionario...

Follia alla stazione di Pompei, ragazzine si sdraiano sui binari per un selfie. Borelli: «Immagine inquietante»

Sta facendo il giro dei social la fotografia in cui due ragazze, molto probabilmente minorenni, sono stese sui binari della ferrovia della stazione di Pompei. La foto, pubblicata dal sito welcome to favelas, immortala le giovani intente a realizzare un selfie con i loro cellulari. L'immagine ha attirato...

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Abbiamo notato che stai usando uno strumento che blocca gli annunci pubblicitari.

La pubblicità ci permette di offrirti ogni giorno un servizio di qualità.

Per supportarci disattiva l'AdBlock che stai utilizzando.