Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Paolo eremita

Date rapide

Oggi: 15 gennaio

Ieri: 14 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiEgea Gas & Luce. La casa delle buone energie, presto in Costiera Amalfitana. EGEA energie del territorioMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniSalerno e Provincia«Un consumatore su due trascorrerà giornata al mare»: l’analisi di Federalberghi e ConfCommercio Salerno

La casa delle buone energia: EGEA energie del territorio. Presto in Costiera AmalfitanaMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Salerno e Provincia

«Un consumatore su due trascorrerà giornata al mare»: l’analisi di Federalberghi e ConfCommercio Salerno

Scritto da (Redazione), venerdì 15 maggio 2020 16:50:35

Ultimo aggiornamento venerdì 15 maggio 2020 18:32:48

Più sicurezza in alberghi e stabilimenti balneari, l'80% dei clienti acquisterà in negozi fisici. I risultati della ricerca sui consumatori dopo il Covid-19 un consumatore su due trascorrerà una giornata al mare in uno stabilimento balneare. Viaggi entro i prossimi 3/6 mesi Oggi pomeriggio nel corso di una diretta live sono stati presentati i risultati della ricerca "Il Consumatore dopo il Covid-19" promossa da Fondazione Saccone, Federalberghi Salerno e ConfCommercio sede di Salerno. La ricerca è stata curata dalla dottoressa in sociologia Lucia Landolfi, nell'ambito di un progetto di tirocinio curriculare con la Fondazione Saccone, sotto la supervisione della tutor Giuseppina Cersosimo del DISPS Dipartimento di studi Politici e Sociali dell'Unisa, facoltà di Sociologia. I dati sono il frutto della somministrazione di un questionario a due cluster di utenti, consumatori prevalentemente della provincia di Salerno e clienti di strutture ricettive e stabilimenti balneari.

 

Complessivamente sono stati somministrati 8541 questionari per un totale di 4414 unità valide per l'analisi (che hanno completato il questionario), così suddivise: 2277 consumatori del circuito Confcommercio Salerno, 2137 fruitori servizi turistici strutture associate a Federalberghi Salerno. Sugli stabilimenti balneari - Il 48% dei consumatori ha dichiarato che nei prossimi mesi trascorrerà almeno una giornata in uno stabilimento balneare, il 37% forse, il 15% no. Considerate importanti la distanza tra gli ombrelloni, l'attesa in fila alle docce e l'utilizzo di mascherine da parte degli operatori. I divisori in plexiglass tra gli ombrelloni è considerata la misura meno importante. Il 50% degli utenti sarebbe disposto a prenotare per avere accesso a un lido, il 28% non sarebbe disposto a farlo mentre il 22% forse lo farebbe. Sul commercio - Il 71% di coloro i quali hanno dichiarato che faranno acquisti si concentreranno su abbigliamento e calzature, il 36% prodotti alimentari e bevande, il 24% arredamento per la casa, il 20% libri e materiale d'ufficio, il 17% apparecchiature tecnologiche, il 15% acquisterà elettrodomestici mentre il 10% giocattoli. Il 9% dei rispondenti acquisterà farmaci mentre l'8% articoli per lo sport e il 7% dei rispondenti ha indicato "altro" come opzione di risposta specificando prevalentemente prodotti cosmetici e attrezzi da giardinaggio. Il 4% acquisterà vetture o componenti di vetture, il 4% tabacchi e il 3% dei rispondenti acquisterà gioielli. Più della metà delle persone che ha dichiarato di fare acquisti si recherà in negozio, ossia il 79%. Il 12% acquisterà online, l'8% usufruirà della vendita a distanza con consegna a casa e il 2% acquisterà in altri modi. L'80% di coloro i quali hanno intenzione di ordinare cibo a domicilio lo farà contattando telefonicamente l'esercizio, mentre il 19% utilizzando un'applicazione. Le misure considerate più importanti nei locali per i rispondenti sono l'utilizzo di mascherine e guanti da parte degli operatori, obbligo di distanza con gli altri clienti e presenza di gel igienizzanti per i clienti, segue con meno importanza la sanificazione del locale ogni qualvolta si raggiunge un numero di clienti. Il controllo della temperatura dei clienti all'ingresso è la misura considerata meno importante per i rispondenti. Quasi tutti (circa l'85%) gli utenti sarebbero disposti a sottoporsi al controllo della temperatura prima di entrare in un locale. Circa un utente su due è disponibile ad attendere il proprio turno per entrare in un negozio o in un ristorante. Sulle palestre - la disposizione più importante per i rispondenti è la presenza di gel igienizzanti per i clienti, seguita dalla prenotazione per poter andare in palestra e l'utilizzo di guanti e mascherine da parte degli operatori. Sul turismo - Tra coloro i quali hanno dichiarato che faranno una gita o un viaggio appena le restrizioni lo permetteranno, il 45% ha intenzione di visitare la propria regione, mentre il 40% ha intenzione di visitare l'Italia ma una regione diversa dalla Campania e il 15% vorrebbe andare all'estero. Sulle strutture ricettive - Il 27% degli utenti intervistati ha dichiarato di aver annullato una prenotazione in questo periodo. Il 21% degli utenti pensa di ritornare in una struttura ricettiva non appena le restrizioni termineranno, il 7% dopo un mese dalla fine delle restrizioni, 21% da uno a tre mesi dalla fine delle restrizioni. Il 20% degli utenti pensa di tornare in una struttura ricettiva da tre a sei mesi dopo il termine delle restrizioni, il 17% da sei mesi a un anno dopo il termine delle restrizioni dettate dal Coronavirus mentre il 14% delle persone pensa di farlo dopo un anno dal termine delle restrizioni. Il 43% dichiara che maggiori procedure di sicurezza lo convincerebbero ad andare in una struttura ricettiva, 21% dei rispondenti sarebbe convinto da sconti, mentre il 19% da cancellazioni flessibili. L'8% degli utenti dichiara che bonus vacanze detraibili dalle tasse lo convincerebbero ad andare in una struttura ricettiva e il 9% dichiara altre soluzioni che lo convincerebbero andare in una struttura ricettiva. i rispondenti sono molto d'accordo con informare dettagliatamente i clienti sulle norme intraprese dalla struttura prima del check-in e con l'utilizzo di mascherine e guanti da parte degli operatori. Il 32% degli utenti sceglierebbe il servizio in camera, il 27% il servizio al tavolo, mentre il 22% vassoi singoli con prodotti scelti la sera prima, 15% buffet con prodotti confezionati singolarmente e 3% altro. Per gli utenti le pratiche più importanti da adottare sono sanificazione delle superfici e la presenza di dispenser di gel igienizzanti nei luoghi comuni, seguite da kit per gli ospiti contenenti gel igienizzante, mascherina e guanti e la protezione al telecomando con imballaggio di plastica da cambiare a ogni cliente.

 

Il commento di Giuseppe Gagliano, presidente di Federalberghi Salerno e Confcommercio sede di Salerno: «Nella lettura dei risultati abbiamo scoperto, anche con piacevole sorpresa, alcuni dati che ci fanno affrontare il domani con un pizzico di ottimismo in più. Ad esempio abbiamo scoperto che la volontà dell'80% dei consumatori è di fare acquisti in un negozio, che la predisposizione di oltre 1 consumatore su 2 è di trascorrere una giornata al mare in uno stabilimento balneare o, ancora, che c'è un'alta propensione ai viaggi in un orizzonte temporale abbastanza breve, entro i prossimi 3/6 mesi. Anche da un punto di vista organizzativo l'indagine è servita a capire come prepararci alla missione del "servire" e a come dovremo interpretarla in futuro. Ci sembra chiaro che, al di là delle linee guida e dei protocolli a cui dovremo attenerci, i consumatori che acquisteranno beni e servizi da oggi si presentano con bisogni e secondo modalità differenti da quelle che conoscevamo. Abbiamo capito che i consumatori, per sentirsi al sicuro, sembrano disposti ad accettare di buon grado quello che prima della "crisi" avremmo identificato come un deficit organizzativo intollerabile (le attese, le procedure di controllo, la prenotazione dei servizi). Questo determina nuovi paradigmi che avranno certamente effetti non solo immediati ma anche nel lungo termine. Siamo propensi a ritenere quindi che alcune delle abitudini che si svilupperanno dopo l'emergenza Covid-19 siano destinate a durare nel tempo ed a diventare una prassi consolidata. La sfida che ci si pone davanti è quella di affrontare questo scenario correttamente. Dovremo essere capaci di individuare opportunità dove i più vedono problemi».

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Salerno e Provincia

Scuole chiuse, Codacons diffida 14 sindaci del salernitano

Dopo aver diffidato il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, Codacons ha avviato nuove iniziative contro 14 sindaci del Salernitano. Nello specifico, l'associazione per i consumatori ha diffidato i sindaci di Cava de' Tirreni, Battipaglia, Agropoli, Nocera Superiore, Nocera Inferiore, Fisciano,...

Paura del Covid, mamma di Pagani partorisce in casa

A Pagani una giovane mamma - come titola il quotidiano "Il Mattino", riprendendo una notizia diffusa dall'emittente televisiva Telenuova - partorisce in casa: «Paura Covid per me e la bambina». La 25enne aveva deciso di affrontare nella propria abitazione tutta la fase del travaglio, confidando nel fatto...

Scuole nel Salernitano: 450 cattedre di supplenza in più rispetto all'anno scorso

Nonostante le numerose difficoltà e disagi, la scuola in provincia di Salerno, così come in tutta la Campania, è finalmente ripartita e l'ufficio scolastico ha portato a termine le operazioni di nomina dei docenti sul territorio. Si tratta, secondo il quotidiano "Il Mattino", di ben 450 cattedre in più...

Covid: l'Università di Salerno esonera dalle tasse oltre il 50% degli studenti

Continua l'organizzazione della FASE 3 all'Università di Salerno per il rientro in aula in sicurezza degli studenti. L'anno accademico 2020/21 sarà caratterizzato dalla modalità mista: lezioni, esami, sedute di laurea e tutte le altre attività didattiche si svolgeranno sia in presenza che a distanza....

Il MUR premia l'Università di Salerno: assegnati ulteriori fondi ministeriali

Più 4,14% del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) è la dote a disposizione dell'Ateneo per l'anno 2020. Il Ministero dell'Università e della Ricerca premia UNISA con un incremento ulteriore di fondi ministeriali: rispetto al 2019 l'Università di Salerno guadagna, infatti,ulteriori 4,8 milioni di euro,...