Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa S. Agnese vergine

Date rapide

Oggi: 21 gennaio

Ieri: 20 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiEgea Gas & Luce. La casa delle buone energie, presto in Costiera Amalfitana. EGEA energie del territorioMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniRegioneCoronavirus, turismo in ginocchio: Confesercenti Campania chiede lo stato di crisi

La casa delle buone energia: EGEA energie del territorio. Presto in Costiera AmalfitanaMielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Regione

Coronavirus, Confesercenti Campania

Coronavirus, turismo in ginocchio: Confesercenti Campania chiede lo stato di crisi

Schiavo: «L’emergenza Covid-19 ha portato alla disdetta delle prenotazioni sino al 45% solo per la città di Napoli e al blocco totale da maggio in poi: la nostra economia sarà presto in ginocchio senza aiuti dal governo regionale e nazionale»

Scritto da (Redazione), mercoledì 26 febbraio 2020 15:51:30

Ultimo aggiornamento giovedì 27 febbraio 2020 07:52:41

L'emergenza dovuta al Coronavirus mette in grave difficoltà le aziende della nostra regione. Per questo motivo Confesercenti Campania, in linea con quanto richiesto da Confesercenti Nazionale, ha ufficialmente richiesto ieri al Presidente della Giunta della Regione Campania Vincenzo De Luca il "riconoscimento stato di crisi del comparto turismo, commercio e servizi".

Nella richiesta, già inviata ufficialmente, il presidente di Confesercenti Campania Vincenzo Schiavo sollecita la convocazione urgente di «un Tavolo Regionale di crisi con provvedimenti immediati, a supporto delle attività economiche del commercio, turismo e servizi».

Schiavo (presente ieri a Roma, in qualità di membro della Giunta Nazionale di Confesercenti, all'incontro con il MISE) infatti rivela i primi allarmanti dati dell'effetto della situazione legata al Coronavirus sull'economia delle aziende campane.

«Nella sola città di Napoli ci sono già state disdette e cancellazioni di prenotazioni per una percentuale che va dal 35% al 45% sino al mese di maggio e, inoltre, c'è un totale blocco di prenotazioni per i mesi successivi, con conseguenze tragiche per Pasqua e per i mesi estivi che rappresentano il 30-40% degli incassi annuali. Il comparto turistico rischia la paralisi, le ricadute sull'economia della nostra regione possono essere devastanti, dal momento che ad essere inficiata sarebbe l'intera filiera economica (bar, ristoranti, pubblici esercizi, cinema, trasporti, negozi di souvenir e abbigliamento, ecc...). E' l'intero indotto economico campano ad andare in crisi, con una forte contrazione dei consumi in generale e con conseguenze anche drammatiche sulla sopravvivenza delle nostre aziende e sulla conservazione dei posti di lavoro. Per questo- conclude Schiavo-chiediamo l'adozione di provvedimenti urgenti da parte del Governo Regionale, sulla scorta di quanto si sta decidendo a livello nazionale. C'è necessità di aiuti da parte dei governi nazionale e regionale».

Nella richiesta inviata al Governatore De Luca, sottoscritta dal Presidente Vincenzo Schiavo insieme al Direttore Generale Pasquale Giglio, c'è preoccupazione anche per le conseguenze "sulle attività relative al commercio su aree pubbliche, dal momento che in molti Comuni i mercati fieristici sono stati soppressi con apposite Ordinanze Comunali, nonostante la mancanza totale di episodi di contagio del Coronavirus".

I DATI NAZIONALI.

In vista del vertice tenutosi oggi al Ministero per lo Sviluppo Economico e con il Ministro Stefano Patuanelli, i dati dell'impatto sull'economia dell'emergenza per il Coronavirus sono stati già diffusi da Confesercenti Nazionale. La stima in Italia è di una perdita di circa 3,9 miliardi di euro di consumi. Una frenata che avrà infatti conseguenze pesanti sul tessuto imprenditoriale: potrebbe portare alla chiusura di circa 15mila piccole imprese in tutti i settori, dalla ristorazione alla ricettività, passando per il settore distributivo ed i servizi. L'impatto sull'occupazione potrebbe superare i 60mila posti di lavoro. E ovviamente queste criticità riguarderebbero anche la Campania.

IL COMUNICATO CONGIUNTO DI ASSOVIAGGI CONFESERCENTI, AIDIT, ASTOI E FTO.

A seguito del recente e repentino aggravarsi degli eventi, Aidit, Assoviaggi Confesercenti, ASTOI e Fto chiedono con forza, in un comunicato congiunto che riguarda l'intero territorio nazionale, che il turismo sia tutelato e supportato in questo momento di profonda crisi. E' necessario che le istituzioni mettano prontamente in campo misure di sostegno straordinarie per le imprese turistiche, che contribuiscono al PIL per il 13% e per il 14,7% all'occupazione nazionale. Tra le misure richieste rientrano: la sospensione dei pagamenti, dai versamenti contributivi a mutui e alle bollette, la riduzione dell'aliquota IRPEF, l'accesso agevolato al credito e agli ammortizzatori sociali esistenti per le imprese; istituzione di aiuti speciali per gli organizzatori di viaggi; fondi UE a sostegno delle imprese italiane.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Regione

Covid, in Campania rapporto tamponi/positivi al 6,3%. Il bollettino del 20 gennaio

Il bollettino della Regione Campania registra oggi 968 positivi su 15.343 tamponi effettuati. In percentuale, significa che è positivo il 6,31% dei test, poco meno di ieri quando l'indice di contagio era al 6,89%. Di tutti questi nuovi contagiati, 835 sono asintomatici e solo 68 presentano sintomi. Questo...

Scuole in Campania, Tar boccia De Luca: sì alle lezioni in presenza per elementari e medie

Il Tar della Campania apre al ritorno alle lezioni in presenza per le scuole elementari e medie, accogliendo così il ricorso presentato da alcuni genitori contro le ordinanze del presidente Vincenzo De Luca. La Regione, nelle prossime ore, dovrebbe far uscire una nuova ordinanza per riaprire le quarte...

Scuole, nuovo ricorso al Tar contro Regione Campania: «Riaprite tutto il primo ciclo»

E' stato depositato due giorni fa, lo scorso 18 gennaio, al Tar un nuovo ricorso contro il presidente Vincenzo De Luca e la Regione Campania in cui si sollecita la riapertura delle scuole del primo ciclo. Il ricorso nasce sulla scia del ricorso per l'apertura delle scuole superiori in Lombardia, già...

Covid, in Campania rapporto tamponi/positivi al 6,8%. Il bollettino del 19 gennaio

Il bollettino dell'Unità di Crisi della Regione Campania registra oggi 651 positivi su 9.441 tamponi effettuati. In percentuale, significa che è positivo il 6,89% dei test. Di tutti questi nuovi contagiati, 536 sono asintomatici e solo 30 presentano sintomi. Questo il bollettino di oggi: Positivi del...

Scuola in Campania, 25 gennaio possibile rientro per quarte e quinte elementari

Come già anticipato nelle scorse settimane, il presidente Vincenzo De Luca non ha intenzione di far tornare in presenza gli studenti degli istituti di ogni ordine e grado. In Campania torneranno, al momento, solo le elementari, cosa ribadita anche dall'assessore regionale Lucia Fortini: «La settimana...