Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Marciano

Date rapide

Oggi: 6 marzo

Ieri: 5 marzo

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Egea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniPoliticaSequestro Servalli-Senatore, Partito Comunista di Cava de' Tirreni: «La politica ha perso»

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Politica

Cava de' Tirreni, sequestro, finanza, politica, Partito Comunista

Sequestro Servalli-Senatore, Partito Comunista di Cava de' Tirreni: «La politica ha perso»

Sono le parole, affidate ad una nota stampa, del Partito Comunista di Cava de' Tirreni in merito al sequestro che ha coinvolto il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore ai lavori pubblici Nunzio Senatore.

Scritto da (redazioneip), giovedì 4 febbraio 2021 10:50:42

Ultimo aggiornamento giovedì 4 febbraio 2021 10:50:42

«Dopo la conferma del sequestro sui conti dei nostri amministratori a seguito di un'indagine che li vede interessati per una errata dichiarazione riguardo i propri contratti di lavoro extra-istituzionali, ci sentiamo di fare una riflessione che esca dalla polarizzazione sul caso. A differenza di qualcuno, molto più attento a pronunciarsi o meno a seconda del proprio posizionamento, o ad attaccare fingendo moderazione ed equidistanza, a noi Comunisti queste beghe da "questurini" poco interessano e nemmeno appassionano».

Sono le parole, affidate ad una nota stampa, del Partito Comunista di Cava de' Tirreni in merito al sequestro che ha coinvolto il sindaco Vincenzo Servalli e l'assessore ai lavori pubblici Nunzio Senatore.

«Non possiamo nascondere che una tale vicenda, se andasse a conclusione per come gli inquirenti la stanno preparando, sarebbe una brutta tegola per la Città. Un piccolo scandalo, in aggiunta ad un altro che ha toccato solo di striscio il Sindaco e che pare essersi allontanato dal medesimo, per dirigersi completamente su un dirigente della nostra amministrazione (ci riferiamo, ovviamente, alla questione Cariello-Concorsi, ancora tutta in divenire). E però, dal giorno successivo le elezioni, di smottamenti ne sono avvenuti, e non si può sempre e solo far finta di nulla. Nulla da eccepire sulle dichiarazioni a caldo degli interessati, se non fosse che appaiono molto vaghe, fumose, quasi incoerenti, anzi, inadatte. Si difendono da qualcosa per la quale non sono accusati, in quanto dicono di non aver ricevuto alcuna somma sui propri conti, quando invece gli si contesta l'aver dichiarato il falso sui propri rapporti di lavoro (se per errore, per uno scivolone, o per una "furbata", come ha scritto qualche testata, al momento non è dato saperlo, e neanche ci interessa granché esprimerci a riguardo). Quello che invece perplime è come la notizia abbia polarizzato le reazioni in città, tra chi chiedeva a gran voce le dimissioni degli amministratori e chi andava molto oltre l'essere garantisti, affermando che non potesse mai essere vero, in nessun modo, che i due fossero colpevoli, anche solo di un errore. Da una parte i super garantisti, che preferirebbero immaginare l'incompetenza degli inquirenti piuttosto che una débacle di un proprio "idolo", dall'altra chi vede l'eventuale conferma di colpevolezza come già scritta e si affanna a inveire sul corpo del nemico.

In entrambi i casi ciò che perde è la politica.

Si discute di "onestà" come se questa fosse una categoria della politica, quando invece dovrebbe essere un semplice prerequisito morale. Se dovesse essere confermata l'accusa a noi non stupirebbe. E non perché gli interessati siano "disonesti", ma perché il funzionamento del sistema politico-economico-sociale in cui viviamo, nelle zone grigie, al limite tra giusto e sbagliato, tra lecito ed illecito, ci sguazza da sempre, in maniera trasversale, e non sarà certo questo a cambiare il nostro giudizio sull'operato di chi ci amministra, ma la loro visione di città, di società, di mondo, che ci vede agli antipodi. Allo stesso modo, se dovessero essere completamente scagionati, non avrebbero fatto nulla di straordinario, di eclatante, nulla che li possa elevare moralmente nei confronti degli avversari politici. In caso contrario si utilizzerebbe una categoria morale in funzione politica; questo sì, sarebbe strumentale e disonesto. E chi nei giorni scorsi ha cavalcato l'una o l'altra visione delle cose fa della becera propaganda a favore o contro, né migliore né peggiore di chi stuzzica la "pancia" dell'elettorato per i propri tornaconti elettorali.

Ciò che è chiaro, ad ogni modo, è il rispetto e la trasparenza che si dovrebbe nei confronti dei propri elettori. Sia il Sindaco che l'Assessore hanno ricevuto un mandato ampio dai cittadini alle ultime elezioni, una valanga di preferenze. Non devono conto quindi solo alla magistratura, delle proprie azioni, ma anche e soprattutto a chi li ha votati. Per questo motivo quello che ci chiediamo è se sia opportuno, nelle settimane a venire, che si continui a mettere sotto il tappeto il polverone che si sta alzando attorno alla questione. Se non sia più corretto che gli interessati affrontino di petto la questione parlandone direttamente e apertamente coi cittadini. Se, nel frattempo, non sia stata minata la credibilità granitica che avevano nei confronti dei cittadini e, quindi, se non sia opportuno che la situazione si chiarisca davvero il prima possibile, in un senso o nell'altro, mettendo fine al balletto delle parole di circostanza e delle attese».

Leggi anche:

Prendevano contributi dal Comune di Cava: confermato sequestro sui conti di Servalli e Senatore

Prendevano contributi dal Comune di Cava pur svolgendo altri lavori: nei guai sindaco e assessore

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Infermieri Ospedale Cava, Sindaco ironizza: «Se non arrivano è colpa mia, in caso contrario è merito dei sindacati e delle opposizioni»

L'arrivo degli infermieri all'ospedale di Cava de' Tirreni è stata certamente una grande notizia per i cittadini metelliani. In due note stampa, i sindacati e le forze di opposizione hanno manifestato tutta la loro soddisfazione, sottolineando anche il loro merito per questi nuovi ingressi al nosocomio...

Cava, Senatore smentisce le dimissioni: «Continuerò a lavorare per la città»

Solo voci o addirittura speculazioni giornalistiche. Così Nunzio Senatore definisce i rumors che da qualche ora circolano nei corridoi di Palazzo di Città sulla presunta volontà di dimettersi. Con un messaggio affidato alla sua pagina Facebook, il vicesindaco con delega ai lavori pubblici e ambiente...

Ritardi vaccinazione a Cava, "La Fratellanza" ironizza: «Finirà alle calende greche?»

«A Cava è iniziata la vaccinazione. Ok, e finiranno alle calende greche?». A Cava de' Tirreni continua la polemica politica attorno alla campagna di vaccinazione. Attraverso un messaggio affidato ai social, "La Fratellanza" di Luigi Petrone punta nuovamente il dito contro i ritardi dell'amministrazione...

Arrivo infermieri all'ospedale di Cava e vaccinazione a Santa Lucia, le opposizioni: «Nostro ruolo determinante»

Oggi, 5 marzo, all'Ospedale di Cava de' Tirreni prendono servizio 10 infermieri, un rafforzamento dell'organico che, a detta delle forze di opposizione (La Fratellanza, Siamo Cavesi, Fratelli D'Italia e Forza Italia), «consentirà di far tornare a funzionare a pieno regime i reparti di Ortopedia e Chirurgia,...

Covid in Campania, la proposta di Carpentieri a De Luca: «Subito il vaccino ai Sindaci»

«I numeri sui contagi degli ultimi giorni nel territorio dell'Agro nocerino sarnese impressionano ed allarmano: siamo di fronte ad una impennata dei casi che non lascia presagire nulla di buono. Il rischio è che, se non si mettono immediatamente in campo misure drastiche, i contagi possano dilagare....