Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. M.Maddalena di Marsiglia

Date rapide

Oggi: 22 luglio

Ieri: 21 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniPolitica‘Mi disse: Baldi non si deve candidare'

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Politica

‘Mi disse: Baldi non si deve candidare'

Scritto da (admin), giovedì 30 ottobre 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 30 ottobre 2003 00:00:00

Sarà interrogato oggi, assistito dagli avvocati Alfonso Senatore ed Alberto Clarizia, il dipendente comunale Vincenzo Lambiase, accusato di violenza privata in relazione a voti di scambio nello stesso procedimento penale (il numero è 9560/2003) che vede indagati il sindaco Alfredo Messina ed il capostaff Pasquale Petrillo. Il pm titolare delle indagini dovrà cercare di verificare se, come si legge dal provvedimento emesso dalla Procura di Salerno, durante la campagna elettorale per l'elezione del sindaco e del Consiglio comunale del 2000, Alfredo Messina, all'epoca candidato sindaco, Petrillo e Lambiase, come sostenitori della campagna elettorale, abbiano commesso effettivamente il reato di cui sono indagati. Gli inquirenti cercheranno così i primi riscontri alle accuse lanciate la scorsa estate dallo stesso Lambiase e raccolte in un dossier inviato alla Direzione antimafia di Salerno. L'ombra del voto di scambio, che oggi aleggia su Palazzo di Città, appare nelle prime frasi del dossier al vaglio della magistratura: «Voglio fare queste dichiarazioni per un senso di giustizia... - scrive Lambiase - fanno cose solo per loro interessi personali, concedono posti di lavoro a chi vogliono loro, approfittano del potere che hanno, sfruttano il potere». Lambiase racconta di una collaborazione decennale con l'attuale sindaco Messina, che risalirebbe anche alle passate campagne elettorali del 1992 e del 1997: «Mi chiedeva di stare con lui, che mi avrebbe aiutato sia sotto il profilo legale, essendo lui il mio avvocato, sia per ripagare tutte le ingiustizie che mi avevano fatto al Comune. Io lo dovevo aiutare a farlo votare sia dalla gente che dalle persone che facevano una vita politica in un altro partito. Mi disse che dovevo rivolgermi ai miei amici. Prometteva, se avesse fatto il sindaco, di risolvere tutti i problemi che avevamo sia io che i miei amici». Gli stessi discorsi sarebbero stati ripetuti da Messina nella campagna elettorale del 2000. «Sia Messina che Petrillo mi invitarono a fare le tessere per Forza Italia - si legge nel dossier - ed io, tramite le mie amicizie ed alcuni amici del Centro Commerciale Cavese, sono riuscito a fargli fare molte tessere, perché lui doveva essere il candidato a sindaco. Capitò, poi, che come candidato si mise il dott. Giovanni Baldi, attuale presidente del Consiglio comunale». E su questo particolare si è fermata la lente d'ngrandimento della Procura, ipotizzando il reato di violenza privata. «Petrillo e Messina - continua Lambiase - mi chiamavano sempre, fino a sera tardi, dicendomi: "Hai visto questo delinquente cosa ha fatto? Si vuole candidare, insiste per la sua candidatura a sindaco, o c'è qualcuno che lo sta forzando. Trova tu la strada, lo dovete costringere a non fare il sindaco...". L'ultima chiamata l'ho avuta la sera prima che io intervenni e mi disse: "Ti vuoi muovere?". Io lo invitai a stare calmo, perché il problema l'avrei risolto io». Lambiase racconta, poi, di quella sera in cui si sarebbe recato a casa del padre di Baldi, Torquato: «Gli dissi: "Vostro figlio si deve ritirare da candidato a sindaco...". Lui rispose: "Enzo, non ti preoccupare, per domani mattina sarà tutto a posto". Non sicuro, mi sono recato a Santa Lucia a casa del dottor Baldi, ho bussato il campanello e l'ho invitato a scendere. Gli ho detto: "Ho già parlato con tuo padre. Ritira la candidatura, perché le elezioni le deve vincere Alfredo Messina...e, una volta vinte le elezioni, avrai tutto quello che vuoi". Lui si impaurì e mi disse che dovevamo aspettare che si facesse giorno e "sistemo tutto". Il giorno dopo, Messina e Petrillo mi cercarono e si congratularono e, mentre mi abbracciavano, mi dissero di andare a bere qualcosa lontano dal Comune. Mi dissero: "Sei stato grande"».

La replica di Baldi: «Nessuna minaccia»

Giovanni Baldi, presidente del Consiglio comunale, contro Vincenzo Lambiase: «Non ha mai varcato la soglia di casa mia o di mio padre, non ho mai ricevuto minacce. Non mi candidai a sindaco solo per valutazioni politiche e personali». Ed aggiunge: «Mai sarei venuto meno al patto di lealtà con gli elettori. Accettai di guidare la lista del Ccd per battere la sinistra e non perché dovevo diventare il presidente del Consiglio comunale».

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Vietri sul Mare: la maggioranza boccia un nuovo tavolo tecnico sulla condotta sottomarina

Di Antonio Di Giovanni Bocciata dalla maggioranza, in Consiglio comunale a Vietri sul Mare, la proposta di una nuova convocazione di un tavolo tecnico, dopo il "fallimento" del primo, che puntasse, con tutte le parti interessate, a dirimere dubbi, perplessità e incomprensioni, tra i comuni di Vietri...

"La sfida dei democratici per il futuro", segretario De Rosa commenta rinvio dell'assemblea

«Sabato 7 luglio saranno prese importanti decisioni durante l'Assemblea Nazionale del PD, pertanto è auspicabile rimandare l'assemblea cittadina fissata a Cava de' Tirreni per la giornata di mercoledì 4 luglio». Questa la motivazione alla base della decisione del segretario provinciale, Vincenzo Luciano...

"Basta speculazioni sugli incendi dei boschi", a Cava de' Tirreni la raccolta firme di Spazio Pueblo

di Donato Bella Dopo il lancio on-line della petizione Basta speculazioni sugli incendi dei boschi, a cura del Comitato "Basta incendi!", che può essere firmata sulla piattaforma Progressi, sabato mattina, nei pressi di Piazza Duomo, a Cava de' Tirreni, gli attivisti di Spazio Pueblo, associazione trai...

Vietri dice no alla condotta sottomarina, raccolte 500 firme

Di Antonio Di Giovanni La raccolta di firme contro la condotta fognaria che da Cetara dovrebbe collegarsi a Vietri sul mare sull’impianto di sollevamento dei reflui, è stato, secondo il promotore Daniele Benincasa, «un grande successo». 500 le firme raccolte in pochi giorni da parte dei cittadini, ma...

Empasse lavori condotta sottomarina Vietri, rup Cavaliere rassicura Civale: «Il progetto è ben studiato»

Sta tenendo banco a Vietri sul Mare la vicenda dell'empasse dei lavori di realizzazione dell'impianto di depurazione del Comune di Cetara che entro il mese di maggio scorso doveva essere allacciato, attraverso una condotta sottomarina, all'impianto di sollevamento di Vietri sul Mare per poi convogliare...