Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 15 ore fa S. Margherita da Cortona

Date rapide

Oggi: 22 febbraio

Ieri: 21 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel I Saldi più attesi sono quelli di Petrillo Abbigliamento che vi aspetta a Contursi Terme con le migliori occasioni di fine stagione I Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniPoliticaMarco Galdi lascia An

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Politica

Marco Galdi lascia An

Scritto da (admin), lunedì 4 aprile 2005 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 4 aprile 2005 00:00:00

Marco Galdi, il candidato sindaco avversario di Messina, lascia Alleanza Nazionale. Lo fa con garbo, ma con determinazione. «Dopo lunga riflessione ed ulteriori verifiche per continuare - ha spiegato - debbo annunciare che la mia esperienza politica in An si è conclusa. Un'esperienza costruttiva, valida ed utile sul piano umano e per la crescita politica». La scelta di Marco Galdi, alla vigilia di uno dei momenti più difficili per An, fa rumore. Cirielli comprende gli aspetti umani della vicenda, condivide anche alcuni aspetti politici, ma non accetta che si possa rinunciare ad una fede ed a valori condivisi con forza in questi anni: «È forse una decisione emotiva. Mi auguro che Marco possa tornare in dietro». Ma Galdi è deciso. La sua scelta nasce dalla fede in un progetto politico in cui il cittadino debba sentirsi sempre più protagonista e concorrere con determinazione alle scelte. È per un progetto di città con minore cemento, con migliore qualità della vita, maggiore difesa dell'ambiente, attenzione alle frazioni, al turismo, alla storia. «Il mio progetto è diverso da quello di Messina. Erroneamente pensavo che in An, che aveva condiviso le mie idee appoggiandomi nel 2001, si potesse lavorare per un'inversione di rotta». Ripercorre le tappe del suo cammino politico, dall'opposizione in Consiglio comunale all'iscrizione ad An, dalle dimissioni all'assunzione di un ruolo nel partito. «Ben presto mi resi conto che l'uomo del Confronto era completamente negato al confronto», osserva. Di qui le prime difficoltà. Poi la defenestrazione di An dal Palazzo. Si pensò ad una nuova fase politica del partito, ma una volontà provinciale impose il ritorno. L'ultimo tentativo di recupero fu il documento firmato dalla Casa delle Libertà con richieste precise, tutte disattese. L'ultimo atto, l'approvazione di un Bilancio senza alcuna motivazione politica. «E così, si è consumata una storia, una speranza». Oggi Marco Galdi lavora per il suo progetto, appellandosi ai giovani, alle donne, ai professionisti, alle varie categorie, a tutta la città, per riprendere un antico e comune cammino. «Un progetto che parte dalla gente, dove offrire il proprio contributo senza primogeniture e senza preclusioni, ma come umile servitore di un amore che è quello della città». In An, intanto, ha lasciato il segno l'intervento in Consiglio di Umberto Ferrigno, che per avallare il suo no al Bilancio aveva chiamato in causa la Federazione Provinciale e per essa il presidente. Cirielli non smentisce, ma chiarisce i termini della questione. Era come iscritto di An preoccupato per la redazione di un Bilancio redatto in breve tempo e senza il dovuto approfondimento, ma era rispettoso della volontà che percepiva in gran parte del partito e nella città di non rompere con il governo Messina.

I COMMENTI

Nelle segreterie politiche, tra i politici e nella stessa città, sono stati vari i commenti sulla decisione di Marco Galdi. Dall'entusiasmo di quanti nel 2001 lo sostennero all'attenzione della Margherita ed alla non chiusura dei diessini, il cui segretario, Marco Ascoli, commenta: «È il segno di una grande insofferenza nel centrodestra che non va sottovalutata, e proprio alla vigilia di uno dei momenti più importanti per la vita della democrazia, le elezioni. Il progetto politico di Galdi va valutato con serenità e serietà, non sotto l'emozione di una rottura nel centrodestra. Nel tempo ne valuteremo le opportunità, il senso vero e ciò che può significare per la città». Chiuso e critico il sindaco Messina, che in Marco Galdi ha avuto un duro avversario, come candidato sindaco, come consigliere comunale di opposizione e poi come alleato critico quando An era entrata in maggioranza: «La mossa di Marco Galdi non ci ha sorpreso, egli non è nuovo. Riteniamo che il suo gesto, pur giustificato dal voler riprendere il cammino del suo progetto di città, a suo dire ontologicamente diverso dal nostro, è un'ulteriore prova per imporre il personaggio ed una propria candidatura a sindaco per il 2006. Comunque, il gesto di abbandonare il partito alla vigilia del voto è grave». Entusiasti quanti nel 2001 furono catturati dal suo progetto di città e politica nuova. «Finalmente Marco è tornato alle origini. La volontà di fare dei cittadini i protagonisti della propria storia ci restituisce entusiasmo e fiducia», afferma Teodoro Iacobucci. Nella Margherita c'è attenzione, ma dopo una verifica dei contenuti di questo appello alla città, come sottolineano all'unisono il segretario, Franco Ragni, ed i membri del Direttivo, Gennaro Galdo e Federico de Filippis. «Si aprono gli spazi dello scenario politico», conferma Germano Baldi dell'Udeur. Nell'Udc, infine, c'è rispetto per le doti umane e politiche di Marco Galdi: «È una risorsa politica che deve pur trovare la sua collocazione. Oggi l'Udc, però, è impegnata a costruire intorno a Giovanni Baldi una nuova prospettiva politica. Un discorso che avvieremo subito».

rank:

Ultimi articoli in Politica

Dimissioni Bastolla, sindaco Servalli: «Terrò personalmente la delega alle Politiche Sociali»

Dopo le dimissioni di Enrico Bastolla, il sindaco di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli, non sembra intenzionato a cercare un sostituto. «Terrò personalmente la delega alle Politiche Sociali e lavoreremo tutti insieme con il personale del Piano di Zona e dei Servizi Sociali comunali in un continuo dialogo...

Cava de' Tirreni, Bastolla: «Continuerò il mio percorso politico»

A circa due settimane di distanza dalle sue dimissioni a sorpresa, l'ex assessore Enrico Bastolla ha tenuto a Palazzo di Città un incontro per ripercorrere i lavoro svolto nei suoi anni di mandato: dagli inizi come assessore al commercio fino a alle politiche sociali. Come riporta la redazione.eu, Bastolla...

Cava, comitato gemellaggi: firmato il protocollo d'intesa

E' stato rinnovato stamattina, presso la Sala dei Gemellaggi di Palazzo di Città, il Protocollo d'Intesa tra il Comune di Cava de' Tirreni ed il Comitato per la promozione dei gemellaggi di Cava de' Tirreni, per il triennio 2017-2020. Con la firma congiunta del sindaco Vincenzo Servalli e del presidente...

Cava de' Tirreni, Consulta dei Popoli: eletti presidente e vice

Ieri pomeriggio, venerdì 16 febbraio, nella Sala dei Gemellaggi di Palazzo di Città, si sono svolte le elezioni del presidente e del vice della Consulta Cittadina dei Popoli comunitari ed extra comunitari. Alla presenza del sindaco Vincenzo Servalli, del presidente Consiglio comunale, Lorena Iuliano...

A proposito di elezioni

di Paolo Russo Nell'imminenza delle elezioni per il rinnovo del Parlamento, è forse il caso di riflettere su di un tema particolare, che investe i meccanismi stessi della democrazia. Mi riferisco al discrimine tra la rappresentanza di interessi (ed in democrazia è appunto questa la funzione della politica)...