Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 ore fa S. M.Maddalena di Marsiglia

Date rapide

Oggi: 22 luglio

Ieri: 21 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniPoliticaLambiase rilancia le accuse

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Politica

Lambiase rilancia le accuse

Scritto da (admin), venerdì 31 ottobre 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 31 ottobre 2003 00:00:00

Quattro ore di interrogatorio per il dipendente comunale Vincenzo Lambiase, l'uomo che, con le sue rivelazioni sulle presunte minacce a Giovanni Baldi, ha fatto scattare la tempesta giudiziaria che ha coinvolto il sindaco Alfredo Messina ed il capo del suo staff, Pasquale Petrillo. Un lungo colloquio a porte chiuse per cercare di trovare i primi riscontri alla pesante accusa piombata sulla campagna elettorale del 2000: violenza privata in relazioni a voti di scambio. Questa è l'ipotesi di reato contestata nel procedimento numero 9560/2003, che vede in veste di indagati, insieme al Lambiase, già raggiunto da avviso di garanzia, anche il sindaco Alfredo Messina e Pasquale Petrillo, per i quali la Procura sta indagando in riferimento alla misteriosa uscita di scena come candidato a sindaco dell'attuale presidente del Consiglio comunale, Giovanni Baldi. Lambiase è comparso ieri pomeriggio, alle 15, davanti al dirigente della Digos, Raffaele Battista. Jeans, maglione rosso e lungo piumino nero, accompagnato dai suoi due avvocati, Alberto Clarizia ed Alfonso Senatore. Quattro ore dopo è sceso dagli uffici della Questura di Salerno, infilandosi subito nell'auto. All'uscita Lambiase non commenta, però fa sapere «di aver parlato serenamente con gli inquirenti» e ritiene «di aver detto tutto quello che serve per fare giustizia». La conclusione appare quasi ovvia: «Si tratta di un'indagine - dice l'avvocato Alberto Clarizia - molto delicata ed approfondita. Lo dimostrano la durata di questo interrogatorio e la volontà del nostro assistito di fornire riscontri. Lambiase ha indicato una serie di testimoni che saranno ascoltati, e non solo in relazione alle minacce rivolte al dott. Giovanni Baldi per il ritiro della candidatura. Credo che nei prossimi giorni ci saranno ispezioni al Comune, perché abbiamo indicato le delibere e gli atti che sono le prove delle irregolarità perpetuate dal sindaco di Cava, come per le assunzioni di figlie di amministratori, gli incarichi d'oro. Tutti favoritismi verso chi lo aveva aiutato a vincere le elezioni». Saltano fuori, così, le dichiarazioni raccolte in un supplemento del dossier di Lambiase, depositato a distanza di un mese dalla sua prima comparizione davanti agli agenti della Direzione Investigativa Antimafia. Era il luglio scorso e Lambiase lanciò altre accuse, invitando la Procura ad indagare sui garage realizzati in città, la concessione data al Bingo, le assunzioni al Comune delle figlie di amministratori, gli incarichi esterni, gli avanzamenti di carriera, il bando di concorso per Vigili Urbani, l'assunzione per il Corpo della Protezione Civile. Tutte iniziative, secondo Lambiase, finalizzate ad avvantaggiare chi aveva partecipato alla campagna elettorale per Messina. Da uno stralcio del suo dossier si legge: «La campagna elettorale di Messina è stata finanziata da Antonio Della Monica in cambio di favori da approfondire... verificare il Centro Commerciale uscita autostrada ed in località Pregiato, nei pressi del supermercato di loro proprietà attualmente stanno costruendo una casa buttata giù ed ora stanno facendo degli appartamenti per fare altre attività commerciali». Stando alle prime indiscrezioni, ieri pomeriggio Lambiase avrebbe ripetuto quelle frasi, indicando riscontri precisi. Dalla sua voce sarebbero stati svelati i numeri ed i riferimenti precisi di delibere ed atti comunali relativi ad incarichi, assunzioni, concessioni. Ma non basta. Il dipendente comunale avrebbe fatto anche una serie di nomi: testimoni da sentire, personaggi vicini all'attuale Amministrazione. Il tutto con minuzia di particolari e doverosi approfondimenti, incalzati dalle domande dei funzionari della Digos. «Tutto quello che dico lo so perché ero presente nelle stanze del Palazzo», ha ripetuto più volte nel suo memoriale.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Vietri sul Mare: la maggioranza boccia un nuovo tavolo tecnico sulla condotta sottomarina

Di Antonio Di Giovanni Bocciata dalla maggioranza, in Consiglio comunale a Vietri sul Mare, la proposta di una nuova convocazione di un tavolo tecnico, dopo il "fallimento" del primo, che puntasse, con tutte le parti interessate, a dirimere dubbi, perplessità e incomprensioni, tra i comuni di Vietri...

"La sfida dei democratici per il futuro", segretario De Rosa commenta rinvio dell'assemblea

«Sabato 7 luglio saranno prese importanti decisioni durante l'Assemblea Nazionale del PD, pertanto è auspicabile rimandare l'assemblea cittadina fissata a Cava de' Tirreni per la giornata di mercoledì 4 luglio». Questa la motivazione alla base della decisione del segretario provinciale, Vincenzo Luciano...

"Basta speculazioni sugli incendi dei boschi", a Cava de' Tirreni la raccolta firme di Spazio Pueblo

di Donato Bella Dopo il lancio on-line della petizione Basta speculazioni sugli incendi dei boschi, a cura del Comitato "Basta incendi!", che può essere firmata sulla piattaforma Progressi, sabato mattina, nei pressi di Piazza Duomo, a Cava de' Tirreni, gli attivisti di Spazio Pueblo, associazione trai...

Vietri dice no alla condotta sottomarina, raccolte 500 firme

Di Antonio Di Giovanni La raccolta di firme contro la condotta fognaria che da Cetara dovrebbe collegarsi a Vietri sul mare sull’impianto di sollevamento dei reflui, è stato, secondo il promotore Daniele Benincasa, «un grande successo». 500 le firme raccolte in pochi giorni da parte dei cittadini, ma...

Empasse lavori condotta sottomarina Vietri, rup Cavaliere rassicura Civale: «Il progetto è ben studiato»

Sta tenendo banco a Vietri sul Mare la vicenda dell'empasse dei lavori di realizzazione dell'impianto di depurazione del Comune di Cetara che entro il mese di maggio scorso doveva essere allacciato, attraverso una condotta sottomarina, all'impianto di sollevamento di Vietri sul Mare per poi convogliare...