Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 6 ore fa S. Chiara da Montefalco

Date rapide

Oggi: 17 agosto

Ieri: 16 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Varietà: l'edizione 2018 del Gusta Minori in Costa d'Amalfi - Arte e Sapori di un territorio unico Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniPoliticaGestone Rifiuti Solidi Urbani: di male in peggio non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire

Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera Amalfitana La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giorno D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Politica

Gestone Rifiuti Solidi Urbani: di male in peggio, non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire

Scritto da (Redazione), venerdì 30 giugno 2017 23:17:32

Ultimo aggiornamento sabato 1 luglio 2017 08:23:49

In questi giorni l'amministrazione comunale ha diffuso la nota con la quale comunica alla cittadinanza che tra qualche settimana nella frazione S. Anna verranno posizionati cassonetti per la raccolta differenziata. Si tornerà indietro di 10 anni. Dieci anni fa infatti si decise di eliminare i cassonetti dalla città per stimolare i cittadini a differenziare e a conferire ad orari e in posti stabiliti le varie frazioni di rifiuto. Ora, dopo tanto lavoro ed essere riusciti a sensibilizzare una grande quantità di cittadini che con impegno hanno aderito alla nuova strategia abituandosi a differenziare e a rispettare gli orari e i giorni di conferimento in strada consentendo di raggiungere notevoli risultati con la raccolta differenziata ad una percentuale vicino al 65%, si decide un dietro front inspiegabile. Invece di lavorare sullo zoccolo duro di coloro che, anche se minoranza, non hanno mai provato ad adeguarsi al cambiamento della raccolta, prevedendo una ulteriore e più capillare campagna di sensibilizzazione, si consente a pochi irresponsabili di cantare vittoria.

Con la delibera di giunta del 27/4 u.s., l'amministrazione ha deciso anche di proseguire con la sperimentazione del "porta-porta spinto" iniziato a marzo 2016. Si legge nella delibera "visti i risultati incoraggianti", ma non si presenta alcun dato che consenta di valutare i risultati di questa sperimentazione iniziata 15 mesi fa. Unico dato certo sono gli oltre 5000 gli euro spesi per l'acquisto delle buste con un codice a barre. E il fatto più paradossale è che sembra che il codice a barre non venga utilizzato, in quanto la Metellia, da quanto ci risulta, non è dotata di apparecchiature che permettono la lettura degli stessi codici. Ancora una volta una spesa inutile che si fa gravare sulle tasche dei cittadini. Come noto abbiamo la cattiva abitudine di farci delle domanda a cui troppo spesso non riusciamo a dare risposta.
Quali sono gli obiettivi di questa sperimentazione?
Perché non ascoltare e replicare esperienze di altri Comuni? Andare a Capannori dove Rossano Ercolini, premio Nobel per l'ambiente, promotore della strategia Rifiuti Zero, ha effettuato una rivoluzione culturale nei cittadini, e poi applicare nella nostra città tutt'altro, che senso ha?
Già dal Settembre 2015 abbiamo provato a suggerire all'assessore all'ambiente quale poteva essere la strada da seguire, certamente lunga, tortuosa e irta di difficoltà ma che avrebbe portato Cava ed i suoi cittadini ad aumentare la differenziata, farla di qualità, con l'auspicato obiettivo di conseguire una notevole riduzione del volume dei rifiuti. Invece nulla: " .... è vietato disturbare il manovratore". La gestione dei rifiuti è un argomento delicato il cui miglioramento richiede anni di impegno costante, ma bisogna avere le idee chiare, e fare scelte inusuali e spesso impopolari. L'attuale amministrazione metelliana, ha scelto, in buona sostanza, di continuare sulla strada di chi l'aveva preceduta, anzi con le scelte di questi ultimi giorni addirittura, se possibile, peggiorando la situazione. Risultato, il volume dei rifiuti sarà sempre alto.
L'associazione Cava5Stelle - Libro Bianco è consapevole dei problemi che la città si trova ad affrontare, pur tuttavia è portatrice di una "visione" diversa.
E' opinione degli attivisti che l'amministrazione sembra troppo legata ad un desiderio di risultati immediati (soprattutto economici) che rischia di impedire di avere una "visione" lungimirante nell'approccio alla gestione dei rifiuti. O meglio dei materiali che fanno parte del nostro quotidiano e che una volta usati possono continuare ad essere una risorsa, se giustamente valorizzati, e non un problema. Si cominci dalla raccolta: la scelta, il cambio di passo, dovrebbe essere applicato il principio che ci suggerisce l'Europa: "chi inquina paga". L'utilizzo di buste con i tag RFID permetterebbe di identificare i cittadini ed i loro depositi ed in base quelli tassarli; l'impiego, sugli attuali bidoncini per l'umido, di un sistema con serratura (per l'identificazione dei cittadini), l'utilizzo delle card, già in possesso dei cittadini per l'area ecologica, e l'ausilio di una bilancia per pesare il contenuto depositato sarebbero parte integrante dell'idea (vale la pena ricordare che la frazione umida è quella più pesante e viene smaltita con costi di oltre 130 euro a tonnellate), e anche qui far pagare in base al peso conferito. E' rimasta inascoltata da parte dell'amministrazione anche la proposta, presentata dalla nostra associazione, di aderire a livello regionale al bando per l'assegnazione di compostiere di comunità, non vorremmo sbagliare ma non si legge il nome di Cava de' Tirreni nell'elenco. Un'altra opportunità, a costo zero, persa per la nostra comunità.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Cava, sindaco Servalli: «Il mondo del lavoro va difeso tutto»

«Sono meravigliato per la presa di posizione del Segretario generale Angelo De Angelis, del Dirigente provinciale Erasmo Venosi della CGIL e del Rappresentante della Rsu dello STIR di Battipaglia, Sandro Caporaso - afferma il sindaco Vincenzo Servalli - conoscendo la sensibilità di questa grande organizzazione...

Vietri sul Mare: la maggioranza boccia un nuovo tavolo tecnico sulla condotta sottomarina

Di Antonio Di Giovanni Bocciata dalla maggioranza, in Consiglio comunale a Vietri sul Mare, la proposta di una nuova convocazione di un tavolo tecnico, dopo il "fallimento" del primo, che puntasse, con tutte le parti interessate, a dirimere dubbi, perplessità e incomprensioni, tra i comuni di Vietri...

"La sfida dei democratici per il futuro", segretario De Rosa commenta rinvio dell'assemblea

«Sabato 7 luglio saranno prese importanti decisioni durante l'Assemblea Nazionale del PD, pertanto è auspicabile rimandare l'assemblea cittadina fissata a Cava de' Tirreni per la giornata di mercoledì 4 luglio». Questa la motivazione alla base della decisione del segretario provinciale, Vincenzo Luciano...

"Basta speculazioni sugli incendi dei boschi", a Cava de' Tirreni la raccolta firme di Spazio Pueblo

di Donato Bella Dopo il lancio on-line della petizione Basta speculazioni sugli incendi dei boschi, a cura del Comitato "Basta incendi!", che può essere firmata sulla piattaforma Progressi, sabato mattina, nei pressi di Piazza Duomo, a Cava de' Tirreni, gli attivisti di Spazio Pueblo, associazione trai...

Vietri dice no alla condotta sottomarina, raccolte 500 firme

Di Antonio Di Giovanni La raccolta di firme contro la condotta fognaria che da Cetara dovrebbe collegarsi a Vietri sul mare sull’impianto di sollevamento dei reflui, è stato, secondo il promotore Daniele Benincasa, «un grande successo». 500 le firme raccolte in pochi giorni da parte dei cittadini, ma...