Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Filippo Neri sacerdote

Date rapide

Oggi: 26 maggio

Ieri: 25 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniPoliticaForza Italia: ‘Se ne vada Laudato'

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Politica

Forza Italia: ‘Se ne vada Laudato'

Scritto da Il Salernitano (admin), lunedì 24 novembre 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento lunedì 24 novembre 2003 00:00:00

La vicenda Barbuti parte da Pagani, rimbalza sul Palazzo di Città e diventa un caso politico. Antonella Gaeta, coordinatrice di Forza Italia, risponde a muso duro all'assessore Laudato, chiedendone le dimissioni. Mentre in casa Udc Laudato insiste e chiede un segnale forte, Daniele Fasano, ex coordinatore di FI, oggi rappresentante degli uomini di Casini, avverte la necessità di una svolta e l'assessore Carmine Salsano, ex Dc, teme il clima forcaiolo e giustizialista degli anni '90. L'uscita di Alfonso Laudato ha scosso la maggioranza, ma non ha sorpreso. Laudato mise in crisi il mito di Abbro, oggi ha chiesto a Messina una scelta: «Ora spetta a Messina ed alle forze politiche della maggioranza trarre le dovute conseguenze, e forse allo stesso Barbuti, che con un suo gesto, in attesa di chiarire definitivamente la posizione, sgomberi il campo da ogni equivoco». Immediata e dura la risposta di Forza Italia. Antonella Gaeta, coordinatrice cittadina, chiede le dimissioni di Laudato: «Come può chiedere la testa di Barbuti chi ha due processi sul groppone ed un rinvio a giudizio, mentre Barbuti non è indagato né ha ricevuto comunicazione giudiziaria? Se Laudato si rifiuta di entrare in Giunta, presente Barbuti, non entrerò in Consiglio comunale se Laudato rimane al suo posto». La crisi è tutta nelle mani di Alfredo Messina, che dovrà risolvere la stasi creatasi con la dura presa di posizione dell'assessore alla Viabilità. Una tesi in netto contrasto con quella di Carmine Salsano: «Si sta ricreando un clima forcaiolo e giustizialista di cui fummo vittime noi democristiani negli anni '90. La posizione di Laudato è a titolo personale. Non si può chiedere la testa di un assessore senza che ci siano riscontri acclarati e legittimati da rinvii a giudizio o da sentenze». Ma l'atmosfera in casa degli uomini di Follini e Casini è tesa. Daniele Fasano, già coordinatore azzurro, ex assessore della Giunta Messina, oggi membro del coordinamento provinciale e del direttivo cittadino, chiede, unitamente ad Annamaria Garofalo, un'inversione di rotta: «La politica del Palazzo non regge alle attese della città. Occorre una revisione dei programmi, degli equilibri. Non riusciamo più a captare le vere istanze della gente. Cava è una città moderata e noi possiamo rappresentare l'unica forza trainante, ma dobbiamo liberarci di pesi, anche rinunciando agli attuali incarichi». E la vicenda Barbuti, e prima ancora il caso Lambiase, sono una spia di un malessere che la maggioranza sta vivendo con sofferenza. Renato Salerno, forzista, esprime piena solidarietà all'amico ed è fiducioso nell'operato della magistratura: «Non condivido la politica fatta di processi a mezzo stampa. Si rischia solo di intralciare il cammino politico-amministrativo e quello della magistratura. Basta con gli sciacallaggi della politica». Mentre proseguono gli interrogatori, è stato inviato ed acquisito agli atti un documento anonimo che ripercorre alcune fasi della vicenda, con accuse a personaggi protagonisti della storia.

L'OPPOSIZIONE ALL'ATTACCO

«Si ritorni alle urne, mai come ora si è toccato il fondo. C'è una spaccatura insanabile nel centrodestra»

Terremoto politico nella Valle metelliana dopo il presunto coinvolgimento dell'assessore Antonio Barbuti nell'affaire rifiuti. «In 50 anni di politica democratica cavese, mai abbiamo avuto modo di assistere all'esposizione della nostra cittadina sui giornali perché protagonista in negativo di fatti di cronaca. Non so se Barbuti centri qualcosa con le accuse che gli sono state mosse, ma è pur vero che sia il caso Lambiase che quest'ultimo non depongono certo a favore di quest'Amministrazione, di cui Barbuti fa parte»: sono le dure affermazioni del dott. Franco Prisco, membro dell'opposizione cavese, sponda Democratici di Sinistra. «Non siamo giustizialisti - commenta Prisco - ma stiamo assistendo all'imbarbarimento della politica cavese. Spero solo che la magistratura faccia subito chiarezza sulla vicenda, che mette in cattiva luce l'Amministrazione, anche per fatti cui è estranea». L'opposizione si coalizza e, forte delle proprie idee politiche, è raccolta in un unico desiderio: «Vogliamo che si ritorni alle urne, perché mai come ora si è toccato il fondo. Mai c'è stato un momento così drammatico per il Governo cavese. C'è una spaccatura insanabile nel centrodestra che non fa altro che alterare continuamente il precario equilibrio. Vogliamo che Messina vada a casa e che l'Assise cittadina venga affidata ad una classe dirigente seria e, soprattutto, all'altezza del compito».

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Politica

Cava, Udc contro Fratelli d'Italia: «Da loro solo critiche sterili, l'Amministrazione è con i cittadini»

In una nota diffusa agli organi di stampa, l'Udc di Cava de' Tirreni, nel rinnovare il proprio sostegno al sindaco Vincenzo Servalli, ha parlato dell'allarma sicurezza nel capoluogo metelliano e delle dichiarazioni del Partito Fratelli d'Italia. Di seguito il comunicato integrale a garanzia della completezza...

Incendi sul Monte Faito, Cimmino: «Rischio idrogeologico, intervenire prima della tragedia»

«Sul centro antico pende la mannaia del rischio idrogeologico. Bisogna sbrigarsi ad intervenire prima che accada una tragedia». Così Gaetano Cimmino, candidato sindaco del centrodestra alle elezioni amministrative del 10 giugno. «Gli incendi che hanno messo in ginocchio il Monte Faito durante la scorsa...

Forza Italia, domenica 20 gazebo informativo sul Lungomare di Maiori

Domenica 20 maggio, dalle 9 alle 18, presso il Lungomare di Maiori all'altezza della zona antistante il lido "Reghinna" il coordinamento cittadino di Forza Italia Giovani col coordinamento di Forza Italia per la Costa d'Amalfi pronuoverà un gazebo informativo. Saranno illustrate le attività del movimento...

Allarme sicurezza a Cava,"Responsabili per Cava" contro la maggioranza: «Non si può vivere in una perenne sensazione di pericolo»

Dopo l'ennesimo furto a Cava de' Tirreni, avvenuto domenica scorsa in un'abitazione nella zona dell’ex mattatoio, vicino al parcheggio del trincerone, Marcello Murolo, portavoce del gruppo civico "Responsabili per Cava "ed ex assessore comunale, è intervenuto a proposito del problema sicurezza nel capoluogo...

Udc sulle dimissioni di Ida Damiani: «Ha operato con dedizione e professionalità»

In una nota diffusa agli organi di stampa, l'Udc di Cava de' Tirreni, nel rinnovare il proprio sostegno al sindaco Vincenzo Servalli, ha parlato delle dimissioni a ciel sereno di Ida Damiani che, questa mattina, ha rassegnato le dimissioni dal ruolo di assessore con delega alle Politiche Giovanili e...