Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 13 minuti fa S. Lamberto martire

Date rapide

Oggi: 16 aprile

Ieri: 15 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

MielePiù la scelta infinita, arredo bagno, Clima, Riscaldamento, azienda leader in Campania per la vendita e distribuzione di soluzioni tecniche per la climatizzazioneEgea Luce e Gas. La casa delle buone energie, in Costiera Amalfitana aperto il nuovo punto energia a MaioriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniPolitica“Cava Città Aperta”, ecco il programma del candidato sindaco Enrico Bastolla

MielePiù, la scelta infinita. Ecobuonus 65% con sconto diretto in fattura, migliora l'efficienza energetica della tua abitazione, fonditalSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Politica

Cava de' Tirreni, elezioni, politica

“Cava Città Aperta”, ecco il programma del candidato sindaco Enrico Bastolla

Competenze, programmazione e sinergie: sono le parole chiave e le idee portanti di “Cava Città Aperta”, il programma di Enrico Bastolla, candidato sindaco alle elezioni amministrative a Cava de’ Tirreni

Scritto da (redazioneip), lunedì 13 luglio 2020 15:07:10

Ultimo aggiornamento lunedì 13 luglio 2020 15:07:10

Competenze, programmazione e sinergie: sono le parole chiave e le idee portanti di "Cava Città Aperta", il programma di Enrico Bastolla, candidato sindaco alle elezioni amministrative a Cava de' Tirreni, sostenuto dal Movimento civico "Liberi di..." e dalla lista civica "Cava per Cava".

Le competenze giuste al posto giusto, una programmazione che individua obiettivi precisi e perseguibili, la creazione di sinergie capaci di coinvolgere tutte le componenti della struttura amministrativa e quei cittadini che, uniti in varie forme associative, desiderano proporsi come artefici principali dello sviluppo della propria città.

«Vogliamo realizzare un rapporto organico - afferma il candidato sindaco Enrico Bastolla - tra lo straordinario patrimonio costituito dall'associazionismo cavese ed il governo del territorio. Intendiamo porre il "cittadino attivo" al centro della nostra idea di Città. Vogliamo costruire una grande "casa comune" alla cui gestione concorreranno tutti coloro che davvero amano la propria terra».

Fondamentale in tale prospettiva sarà una "politica" dai due livelli operativi, fortemente legati all'analisi della realtà urbana. Il primo livello rappresentato dalla gestione dell'ordinario (tutela e conservazione delle risorse esistenti, materiali e non) ed il secondo livello consistente nella gestione dello straordinario l'insieme delle proposte e delle ipotesi progettuali necessarie per lo sviluppo ottimale del territorio). Alla base di questo modello organizzativo si pone la profonda conoscenza del territorio, che consentirà di individuare gli interventi prioritari e gli obiettivi "congruenti" - a breve ed a lunga scadenza - strutturanti l'idea di Città.

Seguendo questa idea progettuale, il programma si sviluppa attraverso la trattazione di sei capitoli, ciascuno dei quali approfondisce tematiche fondamentali per una gestione "appropriata" della città: Cultura e Turismo, Urbanistica, Politiche sociali, Attività produttive, Ambiente, Sicurezza.

In apertura il capitolo "Cultura e Turismo". «Volendo fare della cultura un fattore di sviluppo della città - spiega Enrico Bastolla - più che produrla, un'Amministrazione deve saperla "offrire", in modo che tale offerta possa diventare "formativa" rispetto ai singoli individui fruitori ed al contempo fortemente "caratterizzante" la società in cui viene proposta. Infatti, una destinazione diventa turistica se ha una "personalità" e delle caratteristiche che la posizionano nel mercato. In tale ottica occorre innanzitutto avere la "cultura della cultura", bisogna cioè essere coscienti del patrimonio culturale del territorio e soprattutto dei nessi che esso ha con la struttura economica ed il sistema politico di una società».

L'area tematica della Cultura è strutturata in quattro grandi direttrici, corrispondenti ad altrettante "linee di prodotti turistici": Paesaggio - Storia e tradizioni - Patrimonio artistico - Sport. Tutto ciò che costituisce il patrimonio culturale di un territorio può e deve essere occasione di sviluppo e di offerta turistica dello stesso. Diventa fondamentale, quindi, l'individuazione degli obiettivi che vanno a strutturare l'idea di Città e che indirizzano sinergicamente l'opera di governo. Il tutto attraverso un'analisi metodologica tesa ad individuare quelle realtà culturali del territorio che andranno a costituire le eccellenze cavesi da offrire come asset alla domanda del mercato turistico.

Questo screening approfondito si materializza in una "mappatura dei beni culturali e paesaggistici", propedeutica ad un "piano di valorizzazione dei beni" e ad un "piano di comunicazione e promozione dell'offerta turistica". Tale processo di pianificazione sarà messo in atto da un "Ufficio di Piano", che sarà formato da competenze specifiche (urbanisti, esperti di marketing territoriale, economi ed uomini di cultura) e che, autofinanziandosi, si occuperà di Urbanistica e Cultura e della creazione di un Polo Culturale in cui convergeranno tutte le associazioni culturali cavesi, le cui iniziative ed energie saranno indirizzate in due progetti portanti: Cava città della Cultura e del Folklore (dal Medioevo al Barocco) - Cava città della Solidarietà (Mamma Lucia ed il "Premio Donne Coraggio").

Il Polo Culturale troverà ubicazione negli spazi comprendenti la Mediateca e l'ex Monastero di San Giovanni. «Si tratta di un grande atto di coraggio e di apertura alla cittadinanza - sottolinea il candidato sindaco Enrico Bastolla - Finalmente le associazioni culturali, che tanto hanno dato a questa città e poco hanno finora ricevuto, avranno un posto dignitoso e un'organizzazione dove poter sviluppare in sinergia le loro attività. Troveranno così nuovo significato e motivo d'essere la creazione di spazi per il teatro, per eventi ed esposizioni, spazi museali interattivi e nuovi laboratori artistico/artigianali».

In questo modo iniziative e manifestazioni attualmente organizzate in modo disomogeneo struttureranno i due grandi progetti e costituiranno il volano per la valorizzazione di strutture e contenitori urbani. Sarà fondamentale in tal senso l'azione delle locali associazioni folkloristiche, storicamente legate ai Casali cittadini.

Tutto ciò consentirà lo sviluppo di un'"industria culturale creativa". Un nuovo modo di offrire il prodotto turistico-culturale, che comprende attività di teatro, musica, artigianato, folklore, enogastronomia e consiste nell'assecondare il turista a vivere esperienze di "immersione" all'interno della "destinazione", svolgendo attività con la popolazione locale. Un modello, questo, di industria turistica che si adegua perfettamente alla realtà cavese e che si baserà anche su "percorsi paesaggistici", itinerari turistici attrezzati in modo da essere fruibili da diverse tipologie di visitatori rispetto alle due modalità dell'esperienza passiva visiva e di quella attiva di immersione.

«In definitiva - chiosa Enrico Bastolla - se la struttura progettuale della nostra idea di Città si basa sull'analisi approfondita del territorio, quella ideologica si fonda su un concetto rivisitato di "Città Aperta". Aperta alle competenze ed alla meritocrazia, alla programmazione ed alle sinergie, ai cittadini "attivi" ed a quelli in difficoltà».

La versione integrale del Capitolo 1 - Cultura e Turismo - del programma "Cava Città Aperta" è consultabile sul sito www.liberidi.eu o si può richiedere via mail all'indirizzo info@liberidi.eu.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Politica

A Cava de' Tirreni servizio di supporto per registrazione al vaccino, la proposta di Fratelli d'Italia

«L'amministrazione comunale di Cava de' Tirreni si impegni a garantire un servizio di supporto ai cittadini per la registrazione al portale regionale dedicato alla vaccinazione anti-Covid». E' la proposta, presentata con apposita mozione, dai consiglieri comunali di Fratelli d'Italo Italo Cirielli e...

Vaccinazione Cava de' Tirreni, Petrone: «Avremmo avuto meno decessi con migliore organizzazione»

«Io vengo da una formazione di organizzazione. La campagna di vaccinazione è partita male, ora si cerca di recuperare. Purtroppo il tempo perso non si può recuperare. Non c'è una vera e propria l'organizzazione. Per fare ciò serve stare sul posto, vedere come è sorto il problema e come risolverlo. Certamente...

Discarica amianto al Diecimare, Potere al Popolo: «Cava de' Tirreni avvelenata da un certo tipo di imprenditoria»

Attraverso una nota stampa, Potere al Popolo - Cava de' Tirreni interviene sulla discarica di amianto scoperta nei pressi del Parco Diecimare (clicca qui per approfondire). «I cittadini parlano di anni di denunce inascoltate, di "ritrovamenti" di rifiuti di questo tipo sono pieni i siti dei giornali...

Vaccini, Pd Cava de' Tirreni difende suo operato: «Stiamo facendo il massimo per i cittadini»

Attraverso un comunicato stampa, il Partito Democratico di Cava de' Tirreni ha risposto alle critiche legate ai disagi della campagna di vaccinazione. Pur ammettendo di essere in difficoltà, il Pd cavese ha difeso il suo operato e il suo lavoro: «Anche qui a Cava siamo in difficoltà, come abbiamo visto...

Vaccinazione Cava de' Tirreni, Sindaco Servalli: «Dal Governo solo parole, qui non si è visto niente»

«Dal Governo centrale sentiamo solo parole. Qui non si è visto niente, né come risorse ai comuni né come contributo organizzativo nella campagna di vaccinazione. Noi dobbiamo essere consapevoli che battaglia stiamo facendo e di quali risorse abbiamo a disposizione». Sono le parole del sindaco di Cava...