Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. M.Maddalena di Marsiglia

Date rapide

Oggi: 22 luglio

Ieri: 21 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniPoliticaBilancio polemiche ed approvazione

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Politica

Bilancio, polemiche ed approvazione

Scritto da Il Salernitano (admin), venerdì 28 marzo 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 28 marzo 2003 00:00:00

Approvato, non senza problemi, il Bilancio di previsione 2003. La seduta di ieri del Consiglio comunale è iniziata con la commemorazione del senatore del Pci, Riccardo Romano, scomparso nelle scorse settimane. Il "question time", la prima ora dedicata alle interrogazioni al sindaco, è stato inaugurato dall'intervento di Antonio Armenante, capogruppo dei DS, che ha posto un'interrogazione al primo cittadino Alfredo Messina in merito alla nota vicenda della scomparsa de "Il Salernitano" dalla rassegna stampa elaborata dall'ufficio di staff del sindaco. «Pasquale Petrillo - ha sottolineato il consigliere diessino - non è il padrone del Comune. L'eliminazione de "Il Salernitano" è un fatto gravissimo. Indipendentemente dai giornali, si è sempre scelto negli anni di implementare tutte le testate locali nella quotidiana rassegna stampa. Per questo, chiedo formalmente il ritorno del suddetto quotidiano all'interno della rassegna stampa». Sulla stessa lunghezza d'onda anche l'intervento del consigliere Francesco Ragni: «Ogni quotidiano ha una storia a sé e non si può pretendere di avere le notizie in fotocopia su ognuno di essi. Mi associo alla richiesta di Armenante e chiedo che "Il Salernitano" venga riammesso immediatamente all'interno della rassegna stampa». Solidarietà è stata espressa, a nome dell'intero partito, dal consigliere e coordinatore cittadino di Forza Italia, Antonella Gaeta: «Mi farò portavoce della questione presso il sindaco e lo staff. Non credo che questa sia una decisione giusta. "Il Salernitano, stando ai dati in mio possesso, è un quotidiano che merita il massimo rispetto». Il sindaco Messina, dal canto suo, ha così risposto: «Voglio sottolineare il fatto che io ed il mio staff elaboriamo la rassegna stampa su nostra discrezione. Questa serve innanzitutto per aiutare assessori e capigruppo a conoscere le novità in campo legislativo e non meramente per conoscere la cronaca locale. Crediamo di aver scelto di implementare i giornali locali più diffusi. Non puniamo "Il Salernitano" ed i suoi corrispondenti. Abbiamo mirato ad abbassare i costi e per questo il suddetto quotidiano è stato accantonato». Insomma, Messina vuol risparmiare in questo modo poche centinaia di euro l'anno, mentre vengono dispensati incarichi per decine di migliaia di euro. Una risposta, quella del sindaco, che cozza in maniera evidente con le dichiarazioni di Pasquale Petrillo: «"Il Salernitano" non è più funzionale all'interno della rassegna». Antonio Armenante, attraverso un ulteriore intervento, ha così commentato la decisione: «Non condivido assolutamente le posizioni del sindaco. La rassegna stampa viene fatta coi soldi pubblici, dunque le chiedo, di nuovo, di inserire i giornali che parlano della nostra città. Le dichiarazioni di Petrillo sono lesive. Dire che "non è funzionale" è una presa di posizione assolutamente non condivisibile, che mina la libertà di stampa». A dissentire con il sindaco è anche il consigliere del Cdu, Alfonso Laudato: «Quando si assumono atteggiamenti di isolamento, si sbaglia. Non è consentito minimamente eliminare "Il Salernitano". Se questo non verrà di nuovo implementato nella rassegna, sarò io a provvedere personalmente, distribuendolo quotidianamente ai capigruppo, facendo così di nuovo circolare le notizie riportate dal quotidiano. Non credo che questi metodi censori siano la giusta risposta. Credo, invece, che bisogna mettere in campo un dialogo col quotidiano, a tutela della democrazia». Ma adesso concentriamo l'attenzione sui lavori consiliari. Le maggiori tensioni si sono registrate in occasione dell'approvazione dei vari capitoli di spesa del Bilancio. Numerose le discussioni sorte tra gli scanni consiliari, con critiche espresse all'Amministrazione non solo da parte dell'opposizione. In particolare, è stato criticato il metodo che ha portato alla stesura dell'importante strumento finanziario, redatto dall'assessore alle Finanze, Giovanni Carleo, e dal suo staff. Una considerazione fatta dal consigliere diessino Adolfo Salsano è stata recepita come un attacco diretto all'operato della maggioranza. E così, la sua proposta ha suscitato numerose polemiche. «Vogliamo presentare un maxi emendamento - ha sottolineato Salsano - che mira ad aumentare le spese in uno dei capitoli più delicati del Bilancio, quello della spesa sociale, ridotto all'osso dalle scelte operate dall'Amministrazione». Ma la maggioranza ha fatto quadrato intorno al sindaco e, per bocca del capogruppo di Forza Italia, l'avvocato Giuseppe Bisogno, ha difeso strenuamente lo strumento finanziario così come è arrivato all'attenzione del civico consesso. «Secondo noi - ha evidenziato Bisogno - sono molti i segnali che vanno a tutela dei cittadini e delle fasce deboli». Sarebbero, dunque, solamente strumentali le polemiche portate avanti dall'opposizione consiliare di centrosinistra. «Non vi è stato - ha sottolineato compatta la maggioranza - alcun aumento della pressione fiscale. Abbiamo raggiunto importanti obiettivi, quali la riduzione della Tassa sui rifiuti solidi urbani (Tarsu) e la riduzione della tassa sull'acqua. Sono rimaste invariate anche le aliquote ICI per il prossimo anno. Crediamo, insomma, di aver fatto un ottimo lavoro». Critiche sull'operato della Giunta sono state espresse anche dal consigliere comunale del Cdu, Alfonso Laudato: «E' inammissibile che gran parte degli assessori municipali non siedono questa mattina tra i banchi del Consiglio comunale. Credo che il sindaco Messina dovrebbe prendere seri provvedimenti, anzi, ritengo che questa squadra assessoriale vada mandata via in blocco, perché assolutamente improduttiva». Al di là, comunque, delle numerose polemiche, alla fine il Bilancio di previsione per il 2003 ha ricevuto l'approvazione del Consiglio comunale, con la maggioranza che ha votato in maniera compatta a favore dello strumento finanziario, rintuzzando, così, gli attacchi ed il voto negativo da parte dell'opposizione.

rank:

Ultimi articoli in Politica

Vietri sul Mare: la maggioranza boccia un nuovo tavolo tecnico sulla condotta sottomarina

Di Antonio Di Giovanni Bocciata dalla maggioranza, in Consiglio comunale a Vietri sul Mare, la proposta di una nuova convocazione di un tavolo tecnico, dopo il "fallimento" del primo, che puntasse, con tutte le parti interessate, a dirimere dubbi, perplessità e incomprensioni, tra i comuni di Vietri...

"La sfida dei democratici per il futuro", segretario De Rosa commenta rinvio dell'assemblea

«Sabato 7 luglio saranno prese importanti decisioni durante l'Assemblea Nazionale del PD, pertanto è auspicabile rimandare l'assemblea cittadina fissata a Cava de' Tirreni per la giornata di mercoledì 4 luglio». Questa la motivazione alla base della decisione del segretario provinciale, Vincenzo Luciano...

"Basta speculazioni sugli incendi dei boschi", a Cava de' Tirreni la raccolta firme di Spazio Pueblo

di Donato Bella Dopo il lancio on-line della petizione Basta speculazioni sugli incendi dei boschi, a cura del Comitato "Basta incendi!", che può essere firmata sulla piattaforma Progressi, sabato mattina, nei pressi di Piazza Duomo, a Cava de' Tirreni, gli attivisti di Spazio Pueblo, associazione trai...

Vietri dice no alla condotta sottomarina, raccolte 500 firme

Di Antonio Di Giovanni La raccolta di firme contro la condotta fognaria che da Cetara dovrebbe collegarsi a Vietri sul mare sull’impianto di sollevamento dei reflui, è stato, secondo il promotore Daniele Benincasa, «un grande successo». 500 le firme raccolte in pochi giorni da parte dei cittadini, ma...

Empasse lavori condotta sottomarina Vietri, rup Cavaliere rassicura Civale: «Il progetto è ben studiato»

Sta tenendo banco a Vietri sul Mare la vicenda dell'empasse dei lavori di realizzazione dell'impianto di depurazione del Comune di Cetara che entro il mese di maggio scorso doveva essere allacciato, attraverso una condotta sottomarina, all'impianto di sollevamento di Vietri sul Mare per poi convogliare...