Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Pacifico da S. Severino

Date rapide

Oggi: 24 settembre

Ieri: 23 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniPoliticaBarbuti e Baldi lasciano la maggioranza

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Politica

Barbuti e Baldi lasciano la maggioranza

Scritto da (admin), venerdì 27 luglio 2007 00:00:00

Ultimo aggiornamento venerdì 27 luglio 2007 00:00:00

In Consiglio comunale, in un'atmosfera di grande tensione, si consuma la prima e vera rottura nella coalizione che regge il sindaco Gravagnuolo. Antonio Barbuti e Gerardo Baldi lasciano la Margherita e danno vita al gruppo consiliare "Unione Popolare". Una scissione che ha dato vita ad un intenso dibattito politico, che ha visto protagonisti Barbuti, Baldi, Lampis ed il sindaco Gravagnuolo, con il contributo intelligente dei rappresentanti delle varie forze politiche. Una lunga carrellata di interventi che, tra scontri e polemiche, tra provocazioni e difese, ha evidenziato una forte tensione. I vari Messina, Gravagnuolo, Lampis, Barbuti, Baldi, Pisapia, Salsano, Napoli, Giovanni Baldi, Marco Senatore, hanno restituito dignità alla figura del consigliere comunale ed affermato, pur nell'asprezza dei toni, il primato della politica.

Barbuti e Baldi hanno annunciato il loro distacco dalla Margherita e dall'attuale maggioranza al termine di un lungo travaglio politico-amministrativo, rivendicando autonomia di pensiero e libertà di azione nell'esercizio della funzione di consigliere comunale. «Ci siamo battuti - ha affermato Barbuti - per la centralità dei partiti e dei consiglieri ed abbiamo ritenuto l'Aula Consiliare l'unico luogo per la politica. Purtroppo, ci siamo scontrati con chi ritiene di poter gestire il potere, incurante della dignità degli altri. E l'episodio della revoca della delega al consigliere Baldi, senza alcuna motivazione se non quella di una ritorsione personale, è emblematico».

É un Barbuti caricato, polemico, ma attento, che non manca di bacchettare i suoi ex compagni di cordata, responsabili di supina accondiscendenza al «re padrone». Per la Margherita la risposta del neo capogruppo, Enzo Lampis. Misurato, senza sbavature, ha espresso la tristezza per la scissione, ma la Margherita continuerà il suo cammino e terrà fede agli impegni assunti. «La nostra bussola è il programma e l'impegno assunto con la gente. Noi siamo per la strategia dell'attenzione e non per la tensione. Le differenze sono solo politiche e non personali. E su queste ci confronteremo senza riserve e senza acredine».

E Gravagnuolo non si è sottratto alle dure accuse di Barbuti e Baldi. Con consumata tecnica ha seguito il dibattito e la sua risposta è apparsa fredda, calcolata e certamente controllata: «La nostra risposta non è stata mai emotiva, ma di atti politici ad atti politici. Per la vicenda Baldi, il rapporto di fiducia era venuto meno e rientrava nelle mie prerogative confermare o revocare. Quanto al caso Barbuti, tolleranza e rispetto sì, ma non quando ci si trova di fronte ad azioni sistematiche di contrapposizioni. Ribadiamo la nostra disponibilità a confronti e dialogo a 360 gradi. Come tutto il Consiglio comunale, siamo impegnati per la realizzazione del progetto di città per il quale abbiamo chiesto il consenso». Sul futuro Pierfederico De Filippis, vice segretario del fiorellino: «Occorre accelerare la costruzione del Pd con segnali forti, come la costituzione del gruppo unico in Consiglio comunale e la creazione di un coordinamento tra Margherita e Ds. Non è tempo di tatticismi».

Un volantino finisce in Procura
«Barbuti finalmente cacciato dalla maggioranza», firmato CBG, comitato per il buon governo. É il testo di un volantino fatto circolare in città già nel pomeriggio della seduta del Consiglio comunale che ha visto Barbuti e Baldi uscire dalla Margherita e dare vita ad un nuovo gruppo consiliare, fuori dalla maggioranza Gravagnuolo. Il volantino ha suscitato le ire di Barbuti e la piena solidarietà del sindaco e dei vari gruppi consiliari. «Chiedo che il volantino venga allegato ai lavori del Consiglio comunale ed inviato alla Procura per accertare quanti sono dietro la sigla. É un atto che serve solo a rendere l'atmosfera più tesa». Lampis, capogruppo della Margherita, ha espresso a Barbuti la solidarietà del gruppo: «La dignità del consigliere comunale prima di ogni cosa». Il sindaco Gravagnuolo ha indicato nel gesto «un'offesa all'uomo ed alla dignità dell'Istituzione». Intanto, sono in corso indagini per accertare le modalità della distribuzione ed i mandanti del volantinaggio.

Galleria Fotografica

rank:

Politica

Cava de' Tirreni: CasaPound mette i sigilli al Comune

Continua a fare notizia la situazione comunale a Cava de' Tirreni dopo gli episodi di camorra che hanno coinvolto sia la politica e che l'intero capoluogo metelliano. Per contrastare l'infangante vicenda dei presunti rapporti tra membri della giunta comunale e clan malavitosi, questa notte i militanti...

Cava, Servalli incontra il Prefetto: «Illustrata la situazione, a breve la nuova Giunta»

Come già annunciato (clicca qui per approfondire), questa mattina, martedì 18 settembre, il sindaco Vincenzo Servalli, ha incontrato S. E. il Prefetto Francesco Russo, alla presenza del vicario, Giuseppe Forlenza e del Comandante della Polizia Locale di Cava de' Tirreni, Saverio Valio. «Avevo chiesto...

Cava de' Tirreni, slitta la convocazione del Consiglio comunale

Slitta la seduta del Consiglio comunale. Non più questa settimana (molti ipotizzavano tra mercoledì e venerdì) ma la prossima. La data ancora non è certa ma il presidente del Consiglio, Lorena Iuliano, ha fatto sapere che convocherà, nei prossimi giorni, tutti i capigruppo consiliari per fissarla. Lo...

Cava de' Tirreni, Servalli al lavoro per la nuova Giunta: Polichetti resterà fuori

Clima teso a Palazzo di Città dopo gli episodi di camorra che hanno coinvolto la politica e il capoluogo metelliano. Mentre le forze di opposizione invocano le sue dimissioni, il sindaco cavese Vincenzo Servalli continua il suo lavoro. Ieri il primo cittadino, come annunciato, ha chiesto un incontro...

Anche Cava5stelle Libro Bianco contro Servalli: «Città allo sbando, deve dimettersi»

Anche l'associazione Cava5stelle Libro Bianco, insieme ai tre partiti politici Fratelli d'Italia, Forza Italia e Responsabili per Cava (clicca qui per approfondire) chiede le dimissioni del primo cittadino di Cava de' Tirreni dopo gli episodi di camorra che hanno coinvolto la politica e il capoluogo...