Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 minuto fa S. Matteo apostolo

Date rapide

Oggi: 21 settembre

Ieri: 20 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Hotel Santa Caterina Amalfi - Lifestyle Luxury Hotel on the Amalfi CoastMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaTerra di Limoni - Limoncello e liquori della Costa d'AmalfiLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiConnectivia Fiber & Wireless Solution. Soluzioni Business e Home di connettività ad alte prestazioni, videosorveglianza e soluzioni personalizzate

Tu sei qui: SezioniL'EditorialeChi alza le mani o fa la voce grossa ha pochi argomenti per discutere e confrontarsi

Soluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

L'Editoriale

Chi alza le mani o fa la voce grossa ha pochi argomenti per discutere e confrontarsi

Scritto da (Redazione), venerdì 3 gennaio 2020 11:44:55

Ultimo aggiornamento venerdì 3 gennaio 2020 11:44:55

di Patrizia Reso

A cavallo tra il 31 dicembre e il Primo gennaio sono avvenuti degli episodi che hanno di fatto riassunto, tra immagini e commenti, quello in cui si è trasformata, tra l'indifferenza della maggior parte, la nostra società. Il primo episodio, che ha destato molto scalpore a livello internazionale, è stato quello in cui, umanamente, papa Francesco ha ammesso di aver perso la pazienza e di aver chiesto scusa per questo (scuse che non sono mai state presentate da altre persone per questioni molto più gravi). Per chiunque abbia avuto modo di vedere il video incriminato, può facilmente realizzare la "veemenza" con cui la "fedele" ha richiesto la sua attenzione. Forse in altri tempi non sarebbe stato necessario chiamare neppure in causa i servizi di scorta oppure fare appello agli acciacchi di cui può soffrire un ottuagenario, che di fatto gli impediscono la padronanza che aveva un tempo del suo corpo. A mio avviso è solo questione di buona educazione, di rispetto per la figura che si ha di fronte. Oggi infatti assistiamo molto spesso al denigrare comune di particolari personaggi, con la precisa volontà di volerne sminuire lo spirito che rappresentano, che può essere istituzionale, religioso o laico, non importa. Se hai di fronte una persona che si è affermata per particolari doti o percorsi compiuti, automaticamente si aziona la macchina del fango, per rendere quella persona quanto più simile a noi e, quindi, non meritevole di rispetto ma da trattare come tuo compagno di merenda. Un secondo episodio coinvolge la figura del Presidente della Repubblica, che come di consueto ha dedicato pensieri al popolo che si onora di rappresentare, nonostante tutto. "Questa sera, care concittadine e cari concittadini, entriamo negli anni venti del nuovo secolo. Si avvia a conclusione un decennio impegnativo, contrassegnato da una lunga crisi economica e da mutamenti tanto veloci quanto impetuosi. In questo tempo sono cambiate molte cose attorno a noi, nella nostra vita e nella società." Un incipit di tutto rispetto quello di Mattarella, che guarda alla realtà, senza ignorarne i problemi, né i cambiamenti, anzi un invito alla consapevolezza degli stessi. Un discorso equilibrato come si addice ad una figura che è garante dell'Unità Nazionale. Siccome da mesi e mesi è partita anche nei suoi confronti la micidiale macchina che macina solo fango, non si può non notare la qualità dei commenti che accompagnano il video del suo discorso di fine anno, diffuso in rete (un tempo lo si leggeva sui giornali del giorno dopo oppure lo si ascoltava in contemporanea alla diffusione simultanea sulle reti della Rai). Tra i più "gentili" primeggiano quelli che lo definiscono cariatide e parassita del popolo italiano, poi trivialità spicciola, ancora sintomo di questa bassa cultura che si sta radicalizzando, fondata prevalentemente sulla mancanza di eduzione e di rispetto. Intendo solo ricordare un altro passaggio del suo discorso che trovo esplicativo per illustrare questo periodo storico che stiamo vivendo: "Una associazione di disabili mi ha donato per Natale una sedia.Molto semplice ma che conserverò con cura perché reca questa scritta: Quando perdiamo il diritto di essere differenti, perdiamo il privilegio di essere liberi. Esprime appieno il vero senso della convivenza".

Ovviamente lo spirito di convivenza all'interno di una società è fortemente minato quando alla base ha pregiudizi, preconcetti, livore e asti che non promettono nulla di buono.

Ora col terzo episodio mi avvio alla fine. Ci troviamo a Venezia: Arturo Scotto, dirigente nazionale di Articolo 1, insieme alla sua famiglia, viene aggredito da una banda di delinquenti, tutti vigliaccamente a volto coperto, che inneggiavano cori al duce e cori antisemiti. Questo durante la notte che ci portava nel 2020. Un vergognoso pestaggio che ricorda i giorni più bui del nostro Paese. Ancora una volta non posso non pensare che si tratta di cultura, formazione, rispetto, banale educazione. Ancora unna volta mi viene da pensare che chi alza le mani o fa la voce grossa ha ben pochi argomenti per discutere e confrontarsi, per accettare anche un pensiero diverso dal suo.

A tutti voi il mio augurio per l'inizio di questo nuovo decennio con le parole di uno dei massimi rappresentanti della Resistenza Italiana, Arrigo Boldrini: "Ciò che conta ora è riscoprire in fretta un altro mondo politico, sociale, culturale, ideale ...".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

L'Editoriale

La relatività e il Covid-19

di Antonio Schiavo Per spiegare ai non addetti ai lavori la teoria della relatività pare che lo stesso Einstein abbia usato il seguente aforisma: "Provate a stare due minuti con la mano (lui avrebbe utilizzato un altro organo) su una stufa calda e due minuti abbracciati ad una bella donna. Questa è la...

Parlare chiaro

di Antonio Schiavo Il parlar chiaro è fatto per gli amici, dice un vecchio proverbio. Appunto. Alzi la mano chi ha capito qualcosa del discorso di ieri sera del nostro sempre azzimato Presidente del Consiglio (a proposito ma chi gli sistema la capigliatura se i barbieri sono chiusi?). Nel mio caso, forse...

Un Uomo solo

di Antonio Schiavo Un uomo vestito di bianco, solo, in una piazza immensa. Si avvia: i passi incerti, la pioggia battente, luci che tremolano sull'asfalto bagnato. Un uomo solo si avvia verso un altro Uomo, solo anche Lui, inchiodato ad assi di legno. China il capo, gli occhi fissi verso l'Altro, dalle...

Non c’è più tempo

di Antonio Schiavo "Non c'è più tempo!". Cos'era? Un diktat, una richiesta formale, una disposizione, un proclama impositivo del Presidente del Consiglio? O, piuttosto un'invocazione? Perentoria ma accorata, severa ma profonda. Tra le tante reiterate prescrizioni, i decreti, i suggerimenti questa piccola...

Umanità e amore: la grande forza delle donne

di Antonio Schiavo Saana piange. E' stanca, ha percorso quasi dodici chilometri tra il confine della Turchia e la Grecia, si trascina, fugge dal suo villaggio in Siria. Ha visto cose brutte, Saana: granate scoppiate ad un passo dalla sua piccola casa, un amico mutilato da una mina, le strade ridotte...