Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 12 ore fa S. Fausta martire

Date rapide

Oggi: 19 dicembre

Ieri: 18 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2018 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle festeDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniDall'Italia e dal MondoSiria: Trump attacca insieme a Londra e Parigi. Ira di Russia e Iran

La dolcezza del Natale a portata di Click con i Panettoni e le specialità natalizie di Sal De RisoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Acquista on line i capolavori di dolcezza e genuinità artigianale del Maestro Pasticciere Sal De Riso

Dall'Italia e dal Mondo

Siria: Trump attacca insieme a Londra e Parigi. Ira di Russia e Iran

Scritto da (Redazione), sabato 14 aprile 2018 12:26:50

Ultimo aggiornamento sabato 14 aprile 2018 12:26:50

Sarebbero oltre cento i missili lanciati da Usa, Francia e Gran Bretagna contro tre siti chimici del regime siriano, ma "un numero considerevole" sarebbe stato "intercettato e abbattuto" dai sistemi di difesa di Damasco.

E' la versione di Mosca sull'attacco avvenuto nella notte in Siria che presenta ancora numerosi punti oscuri, a partire dalle modalità del coordinamento dell'azione e dal fatto che questa sia stata preventivamente comunicata al Cremlino: una circostanza negata dal capo di Stato maggiore delle forze armate americane, Joseph Dunford, e invece sostenuta dalla ministra della Difesa francese, Florence Parly. L'attacco è stato ordinato dal presidente americano Trump che ha sciolto le riserve a una settimana dall'attacco chimico alla città siriana di Duma ed ha agito in stretto coordinamento con Londra e Parigi. Trump ha annunciato l'azione in un drammatico discorso alla nazione in diretta tv, in cui ha insistito sulla necessità di agire contro i crimini e la barbarie perpetrati dal regime di Bashar al Assad, definito "un mostro" che massacra il proprio popolo. E i primi missili Tomahawk sono partiti proprio mentre il presidente stava ancora parlando, intorno alle 21 ora di Washington, le tre del mattino in Italia.

Si è trattato di un'operazione unica durata poco più di un'ora, nel corso della quale sono stati colpiti tre obiettivi legati alla produzione o stoccaggio di armi chimiche: un centro di ricerca scientifica a Damasco, un sito a ovest della città di Homs e un importante posto di comando situato nei pressi del secondo obiettivo. I missili sono partiti da alcuni bombardieri e da almeno una delle navi militari americane nel Mar Rosso. In azione anche fregate e caccia francesi e britannici. Da parte sua, la premier britannica Theresa May ha chiarito che lo scopo dell'azione "non è un cambio di regime", ma dissuadere Assad dal fare uso di armi chimiche e ammonire che non ci può essere "impunità" al riguardo. Anche il presidente francese Macron ha spiegato che "la linea rossa fissata dalla Francia nel maggio 2017 è stata oltrepassata". La prima reazione di Damasco è stata rivolta a sminuire i risultati dell'operazione: se i raid sono finiti qui, hanno affermato fonti del governo di Assad, i danni sono limitati. Anche Mosca ha di fatto ridimensionato le conseguenze degli attacchi, sostenendo che i missili in arrivo sono stati in gran parte intercettati e distrutti dai sistemi di difesa siriani, tutti "fabbricati in Unione Sovietica oltre 30 anni fa". Mosca però non ha esitato a condannare le azioni degli Usa e dei loro alleati che "non resteranno senza conseguenze". Vladimir Putin ha parlato di "atto di aggressione" e ha annunciato che la Russia chiederà una riunione urgente del Consiglio di Sicurezza dell'Onu. Anche Teheran, l'altro grande alleato di Assad, ha fatto sapere che "gli Stati Uniti e i loro alleati sono responsabili per le conseguenze regionali che seguiranno all'attacco", con la guida suprema Khamenei che ha definito Trump, Macron e May "criminali". E mentre il segretario generale dell'Onu Guterres invita alla "moderazione e alla responsabilità", il segretario generale della Nato Stoltenberg ha dato il suo sostegno all'operazione. Un appoggio all'attacco è arrivato anche da Ue, Germania (Merkel: risposta "necessaria e appropriata" agli attacchi chimici), Giappone, Canada e Israele.

Parigi, 'distrutta buona parte arsenale' - Una "buona parte dell'arsenale chimico" del regime di Damasco è stata distrutta dai raid aerei di questa notte sulla Siria. Lo ha detto il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, intervistato da BFM-TV. "L'obiettivo di questa operazione - ha dichiarato il ministro - era di distruggere gli strumenti chimici clandestini del regime di Bashar al Assad e, per quanto riguarda questo, l'obiettivo è stato raggiunto".

Corbyn si smarca, le bombe non portano la pace - "Le bombe non salvano le vite e non portano la pace". Così oggi il leader laburista britannico Jeremy Corbyn sui raid in Siria. Raid "legalmente discutibili" che rischiano di aggravare "un conflitto già devastante". "La Gran Bretagna - accusa Corbyn - avrebbe dovuto assumere un ruolo di leadership" per "spingere Russa e Usa a concordare un'investigazione indipendente guidata dall'Onu" sul presunto attacco chimico di Duma, non "seguire le istruzioni" di Trump. Corbyn critica poi Theresa May per non aver chiesto l'ok in Parlamento.

"Gli obiettivi fissati sono stati raggiunti": lo ha detto il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian, intervistato da BFM-TV sugli attacchi in Siria, e avverte: "Se la linea rossa (di attacchi chimici) sarà di nuovo oltrepassata, ci saranno altri raid, ma penso che la lezione sia stata compresa".

Riunione ambasciatori Nato a Bruxelles - Gli ambasciatori del Consiglio nord Atlantico si riuniranno, nel pomeriggio, nel quartier generale della Nato, a Bruxelles. Obiettivo dell'incontro - si legge in una nota - è un aggiornamento di Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti, sugli ultimi sviluppi in Siria. Al termine della riunione è prevista una conferenza stampa del segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.

Fonte: ANSA

Galleria Fotografica

Galleria Video

rank:

Dall'Italia e dal Mondo

«Schumacher non è più costretto a letto, si sta riprendendo». Le indiscrezioni del Daily Mail

Michael Schumacher non sarebbe più allettato: secondo quanto riporta il giornale britannico Daily Mail, infatti, il campione di Formula Uno si starebbe riprendendo dopo il gravissimo incidente di sci che lo ha lasciato con gravi ferite alla testa e costretto in un letto cinque anni fa. Il pilota tedesco,...

Se non c’è l’avvocato, l’alcoltest è da invalidare

Il diritto alla difesa è costituzionalmente inviolabile. E così l’errore delle forze dell’ordine di non comunicare tempestivamente ad un indagato che ha la possibilità di farsi assistere da un avvocato diventa un motivo di nullità di tutto il procedimento penale. Ne ha avuto la prova Arjan Gjoni, 36...

Strasburgo: spari al mercatino di Natale, tre morti e undici feriti

Spari in un mercato di Natale a Strasburgo, in Francia. Si parla di diverse vittime. Un primo bilancio comunicato dai pompieri a diversi media parla di tre morti e undici feriti. Il Comune di Strasburgo invita la cittadinanza a restare chiusi dentro casa. Secondo il sindaco della città, Roland Ries,...

Ministro Bussetti ai docenti: meno compiti per le vacanze. Ci sarà circolare

Compiti per le vacanze: sì o no. Un dibattito che da qualche anno infiamma le aule scolastiche, con sostenitori dell'una e dell'altra tesi. Il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Marco Bussetti interverrà nei prossimi giorni con specifica circolare. Bussetti ai docenti: meno compiti...

Si potrà lavorare fino al nono mese di gravidanza

Cambia con la manovra il congedo per le neomamme lavoratrici. Chi vorrà (con via libera del medico) potrà rimanere al lavoro fino al nono mese, portandosi 'in dote' l'intero periodo di astensione di 5 mesi a dopo il parto. E' quanto prevede un emendamento della Lega dedicato alle politiche delle famiglia...