Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Filippo Neri sacerdote

Date rapide

Oggi: 26 maggio

Ieri: 25 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiCardine lavori in quota, opere edili, ripristino costoni rocciosi, pagina social ufficialeGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniDall'Italia e dal MondoBollo auto 2019, ecco la novità: tassa mini per 4 milioni di veicoli

Cardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoAcquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.D'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Terra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera Amalfitana

Dall'Italia e dal Mondo

Bollo auto 2019, ecco la novità: tassa mini per 4 milioni di veicoli

Scritto da (Redazione), mercoledì 23 gennaio 2019 18:08:24

Ultimo aggiornamento mercoledì 23 gennaio 2019 18:08:24

Bollo auto 2019, ci sono novità in arrivo. In attesa di capire come e quando entrerà in vigore il nuovo metodo europeo di calcolo per il bollo auto - al momento le ipotesi parlano di importi conteggiati sui consumi, misurando emissioni e percorrenze, invece della pura potenza – oggi in Parlamento approda un provvedimento inserito nel decreto semplificazione che riguarda proprio la tassa di possesso di auto e moto.

 

Come anticipavamo in questo articolo, la legge di bilancio 2019 contiene una importante agevolazione sul bollo auto 2019, riservata però a pochi "fortunati", i possessori di auto e moto di interesse storico e collezionistico di età da 20 a 29 anni dalla data di prima immatricolazione. Tutti i veicoli con più di 20 anni (e meno di 30) per cui è stato rilasciato il Certificato di Rilevanza Storica e Collezionistica dai registri ASI, Storico Lancia, Italiano FIAT, Italiano Alfa Romeo, Storico FMI, pagherebbero un bollo ridotto del 50%. Tassa dimezzata, dunque. Se ne discute oggi in aula, come detto.

Bollo auto 2019, tassa dimezzata per 4 milioni di auto: come funziona

E quante sarebbero le auto dai 20 ai 29 anni di anzianità in Italia coinvolte nel dimezzamento del bollo? Circa 4 milioni. Secondo i dati più recenti in possesso dell’Automobile Club Italia queste auto sono 3.855.585, 286.215 in più rispetto al 2017 (il 9,8% del totale). Vanno aggiunte le due ruote, circa 500mila. Si tratta di uno sgravio importante per auto e moto d’epoca ultraventennali, che dal 2015 non avevano diritto ad alcuna agevolazione e oggi, con un semplice "certificato di rilevanza storica", hanno diritto a beneficiare del taglio. La norma precedente, infatti, aveva alzato da 20 a 30 anni la soglia per l’esenzione totale dal bollo (in altre parole: per gli "over 30" c’è l’esenzione totale dal bollo).

Bollo auto, quando scade e chi ha lo sconto: le novità del 2019

Il dimezzamento del bollo auto per le vetture con un’anzianità di servizio fra i 20 e i 29 anni potrebbe rappresentare un aiuto per le fasce meno agiate della popolazione. D’altra parte, però, parlare di "auto d’epoca" per una vettura di venti anni rischia di essere contraddittorio. E questo perché la misura va contro i principi inseriti nell’ecotassa dal governo stesso. Il governo ha infatti cercato di disincentivare l’acquisto di auto inquinanti, offrendo bonus a chi compra mezzi ibridi con un impatto inquinante più basso.

Dimezzare il bollo auto per questi veicoli così vecchi di fatto ha una conseguenza diretta: non incentiva i proprietari a sostituire le auto prendendone una meno inquinante. Il tutto perché con un mezzo nuovo si pagherebbe una tassa più alta. Una sorta di cortocircuito. Se da una parte sarebbero fondamentali incentivi per gli automobilisti in difficoltà, gli sconti dovrebbero essere finalizzati alla sostituzione delle loro auto (vecchie, inquinanti, poco sicure) con delle vetture usate, ma più recenti, con emissioni più contenute e sicurezza più elevata.

Come ottenere il bollo 2019 dimezzato

Ad ogni modo, per ottenere la riduzione del 50% sul bollo auto e moto, prima di tutto è necessario avere il certificato di rilevanza storica. Quest’ultimo viene rilasciato da parte dei cinque registri ad oggi riconosciuti: ASI, Registro Storico Lancia, Registro Italiano FIAT, Registro Italiano Alfa Romeo, Registro Storico FMI. Questi enti richiedono una quota annuale di iscrizione ai club federati locali, mentre per le spese legate al rilascio del certificato bisogna poi sborsare una cifra che varia da club a club locale.

Si tratta di 100-150 euro circa. Non solo. Per avere la riduzione del bollo, la storicità del veicolo deve essere annotata sulla carta di circolazione. Per ottenerla bisogna dunque presentare alla Motorizzazione civile domanda di aggiornamento della carta di circolazione allegando l’originale e la fotocopia del certificato di rilevanza storica e collezionistica o del certificato di iscrizione; fotocopia della carta di circolazione; attestazione del versamento di € 9,00 sul c/c 9001; attestazione del versamento di € 14,62 sul c/c 4028. Aggiornare da sé la carta di circolazione costa circa 25 euro, mentre se si opta per uno studio di consulenza automobilistica quest’ultimo applicherà il proprio specifico tariffario.

Abolizione del Super bollo auto: la proposta e le novità

Non solo. Ci sono novità anche sul super bollo, la tassa aggiuntiva per chi possiede auto di lusso o sportive (veicoli, cioè, con più di 185 kW di potenza, pari a 251,6 cavalli). Al momento è in attesa di essere discusso in Senato un disegno di legge promosso dal senatore di Fratelli d’Italia Andrea De Bertoldi, che propone l’eliminazione del super bollo auto (il testo del documento è visibile a questo link). Perché abolire la super tassa?

Secondo il proponente, le entrate per lo Stato derivanti dal super bollo sarebbero state minori durante gli anni: si stima una perdita generale (tra introiti Iva, bollo, Ipt e addizionali) di ben 140 milioni di euro, dal 2012. L’abolizione del super bollo auto avrebbe poi effetti positivi per la filiera nazionale di quelle auto (di lusso e sportive) soggette alla tassa extra.

Fonte: LaRepubblica.it

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Portico!

Scegli il tuo contributo con

Galleria Fotografica

rank:

Dall'Italia e dal Mondo

Coronavirus, Trenitalia distribuisce un kit di sicurezza gratuito su treni alta velocità

Mascherina, gel igienizzante, guanti in lattice e poggiatesta monouso. E' il contenuto del kit di sicurezza che da oggi, lunedì 18 maggio, sarà distribuito gratuitamente da Trenitalia a bordo dei treni Frecciarossa e Frecciargento. Con l'aumento dei passeggeri, legato all'allentamento delle restrizioni...

Maturità, ora è ufficiale: niente scritti, solo esame orale

La maturità inizierà il 17 giugno, non ci saranno prove scritte ma un colloquio orale di un'ora massimo: lo ha detto la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina. "Ci sarà la discussione di un elaborato sulle discipline di indirizzo che i nostri studenti concorderanno con i docenti, secondo la discussione...

Lutto nel giornalismo: è morto Sandro Petrone, storico conduttore del Tg2

È morto Sandro Petrone, storico conduttore dell'edizione delle 13 del Tg2 dal 1997 al 2012 e inviato di guerra. Aveva 66 anni si e è spento a causa di una grave malattia che tre anni fa lo aveva costretto ad andare in pensione. Un aspetto della sua vita di cui aveva parlato anche pubblicamente. Petrone...

È morto Ezio Bosso, il pianista "speciale". Aveva 48 anni

E' morto a Bologna il pianista e direttore d'orchestra Ezio Bosso. Aveva 48 anni. Bosso era nato a Torino il 13 settembre 1971 e si era avvicinato alla musica all'età di 4 anni. Nel 2011 era stato operato al cervello per l'asportazione di un tumore ed è stato anche colpito da una sindrome autoimmune....

Decreto Rilancio, ok del cdm "Aiuti a famiglie e imprese". Sul piatto 25,6 miliardi

Via libera del Cdm al decreto Rilancio. "Vi posso assicurare che ogni ora di lavoro pesava perché sapevamo di dover intervenire quanto prima. Abbiamo impiegato un po' di tempo ma posso assicurarvi che non abbiamo impiegato un minuto di più di quello strettamente necessario per un testo cosi complesso"....