Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 ore fa S. Luca evangelista

Date rapide

Oggi: 18 ottobre

Ieri: 17 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaUsura ed estorsione, fermati padre e figlio

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Usura ed estorsione, fermati padre e figlio

Scritto da (admin), mercoledì 18 luglio 2012 00:00:00

Ultimo aggiornamento mercoledì 18 luglio 2012 00:00:00

Tra la tarda serata di ieri e questa notte, i Carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore hanno eseguito a Cava de’ Tirreni, Palma Campania e Battipaglia un decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Salerno nei confronti di:

1. Zullo Dante, cl. 1961, pregiudicato, già condannato anche per associazione per delinquere di stampo camorristico ed altro;
2. Zullo Vincenzo, cl. 1981, pregiudicato, in atto sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno;
3. Santese Renato, cl. 1965, imprenditore, pregiudicato;
4. Prisco Michele, cl. 1961.

Sulla scorta di articolata attività investigativa diretta da questa A.G., che vede indagate a piede libero anche altre tre persone, per concorso nei reati commessi dai primi quattro, nonché per favoreggiamento personale e riciclaggio, sono stati raccolti gravi e concordanti indizi di colpevolezza a carico:

a. dei sunnominati, in relazione ad attività usuraia, condotta anche sotto minacce di natura estorsiva, aggravati dal metodo mafioso, formulate in particolare da Zullo Dante, in pregiudizio di noto commerciante cavese, così costretto a:
(1) corrispondere su prestito, che ha raggiunto un valore massimo di 220.000 euro, interessi usurai stimati nel 10% mensile;
(2) subire contestualmente sistematici prelievi di champagne, vini e bevande varie, dal deposito della propria ditta di vendita all’ingrosso di bibite, per un danno complessivo di circa 20.000 euro;

b. di Zullo Dante, in relazione ad estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni di altro commerciante cavese, intimato con minacce di sottoscrivere cambiali per un controvalore di euro 9.500 a fronte di un debito di euro 8.000, contratto e solo parzialmente onorato, da un suo ex dipendente a titolo personale e poi di fatto resosi irrintracciabile;

c. Zullo Dante e terza indagata a piede libero, in relazione ad attività usuraia ed estorsione aggravata dal metodo mafioso ai danni ulteriore commerciante, percettore di prestito per euro 8.000 e costretto altresì a fornire materiale commerciale dalla propria attività senza ricevere corrispettivo per un danno di euro 1.000 circa;

d. Zullo Dante e terzo indagato a piede libero, in relazione ad attività usuraia, condotta sotto minacce di natura estorsiva, aggravata dal metodo mafioso, in pregiudizio di operaio cavese, così costretto a corrispondere interessi usurai di euro 300 mensili a fronte di prestito per euro 2.000.

Le perquisizioni delegate nei confronti di tutti gli indagati hanno infine consentito il sequestro di euro 14.125 in contanti, custoditi in cassaforte dallo Zullo, nonché assegni e copiosa documentazione, sia di riscontro che utile alla ricostruzione dei movimenti d’interesse investigativo.

L’indagine, in definitiva, ha messo in luce un significativo radicamento del fenomeno dell’usura, e connessa pressione estorsiva, sul territorio metelliano, che, per il coinvolgimento di elementi dalla oggettiva gravitazione in seno a noto sodalizio criminale di stampo camorristico, richiama l’attenzione sulla possibile “rivitalizzazione operativa” sull’area di forme organizzate nel controllo e gestione di tali remunerative azioni delittuose, distorsive del mercato.

Il Procuratore della Repubblica, Franco Roberti

Galleria Fotografica

rank:

Cronaca

Aggrediti tifosi del Matera diretti a Cava de' Tirreni: tre denunce

Tanta paura ieri sera sul raccordo Potenza-Sicignano: tre tifosi del Potenza, infatti, sono stati denunciati dalla Polizia come responsabili di un raid contro un pulmino che stava trasportando nove sostenitori del Matera a Cava dei Tirreni dove la loro squadra era impegnata contro la Cavese (match vinto...

Paura a Cava de' Tirreni: cede cornicione della Mediateca

Cedimento alla Mediateca di Cava de' Tirreni. Giovedì sera, poco dopo le 21, un cornicione è finito nella piccola traversa Parisi dove ci sono già da ben dieci anni una serie di transenne per delimitare l'area a rischio. Come riporta "Il Mattino" oggi in edicola l'episodio non ha provocato feriti. Un...

Cava de' Tirreni, gare di moto e spaccio a via Sorrentino: residenti esasperati

Gare notturne di moto, musica ad altissimo volume, alcool e consumo di stupefacenti si verificherebbero tutti i giorni, dalle 18 alle 3 di notte a Cava de' Tirreni, più precisamente in via Andrea Sorrentino. Questo è quanto denunciano 23 residenti della zona, sempre più esasperati da questa situazione,...

Cava de' Tirreni, torna in azione la banda della truffa dello specchietto

Torna a colpire la banda dello specchietto a Cava de' Tirreni. Numerose segnalazioni stanno arrivando in questi giorni su tre uomini, a bordo di una macchina bianca, che cercano, con o senza successo, di truffare i cittadini cavesi. Il modus operandi è ampiamente noto, ma lo ripetiamo. Solitamente il...

Omicidio Maiorano: Nunzia uccisa da Salvatore per una carezza rifiutata

Uccisa dal marito per una carezza rifiutata. È questa l'ultima rivelazione sulla morte di Nunzia Maiorano, la 41enne di Cava de' Tirreni uccisa a coltellate lo scorso 22 gennaio dal marito Salvatore Siani. Questa ed altre informazioni arrivano dal gip Gustavo Danise, riportate su "La Città". «Siani possedeva...