Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 ore fa S. Marco vescovo

Date rapide

Oggi: 22 ottobre

Ieri: 21 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaUltrà aquilotti, pugno duro del Riesame

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Ultrà aquilotti, pugno duro del Riesame

Scritto da (admin), giovedì 3 giugno 2004 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 3 giugno 2004 00:00:00

Pugno di ferro dei giudici del Tribunale del Riesame nei confronti degli ultrà aquilotti indagati nella maxi-inchiesta avviata dal pm Massimo Lo Mastro per i reati di adunanza sediziosa, vilipendio ed istigazione alla violenza nei confronti degli agenti del Commissariato di Polizia locale. È di queste ore il provvedimento di rigetto emesso dai giudici togati, che hanno così respinto l'istanza di dissequestro presentata dagli avvocati Enrico Farano e Roberto Lanzi, che assistono alcuni dei giovani finiti sotto inchiesta. La richiesta di dissequestro riguardava il materiale prelevato nelle abitazioni dei tifosi nel corso del maxi-blitz del maggio scorso, quando più di 180 poliziotti all'alba fecero irruzione nelle loro case, mettendo a soqquadro anche le loro automobili e le sedi di alcuni circoli cittadini, alla ricerca di tracce del corpo del reato: oggetti, armi e pubblicazioni che potessero servire a porre in essere comportamenti di violenza o minaccia, documenti dimostrativi, nonché striscioni, manifesti, giornali. Nelle scorse settimane gli avvocati Farano e Lanzi hanno presentato ricorso, ritenendo i risultati del blitz non pertinenti con i fatti per i quali la Procura sta indagando. Secondo la difesa, il materiale prelevato dagli agenti - nella fattispecie, sciarpe, fotografie, giubbotti, drappi, bombolette ed anche alcune aste per striscioni - sarebbe espressione della passione calcistica e non rappresenterebbero corpo di reato. Quali per l'appunto lo striscione recante la scritta "uccidete la polizia perchè sono come quelli della uno bianca" (l'ipotesi di reato è istigazione alla violenza) ed altre frasi ingiuriose e volgari (l'ipotesi di reato è vilipendio nei confronti delle forze di Polizia) pronunciate nel corso del corteo non autorizzato, dal quale ha preso il via l'inchiesta. Lunedì e martedì scorso, i giudici del Tribunale del Riesame hanno emesso il duplice dispositivo di rigetto, mentre per le prossime ore è atteso il deposito della motivazione. In attesa di conoscere le ragioni che hanno spinto i giudici a respingere la richiesta di dissequestro, saltano fuori nuove indiscrezioni sul tenore dell'inchiesta avviata dalla Procura di Salerno e su nuovi possibili sviluppi. Nel corso delle perquisizioni, disposte dal sostituto procuratore Lo Mastro, gli agenti avrebbero scovato e sequestrato videocassette, fotografie e materiale per la diffusione dell'Acidino, foglio di tifo biancoblu. L'attenzione degli inquirenti si sarebbe soffermata sui collegamenti con gruppi politici aventi finalità eversive delle istituzioni a sfondo razzistico-xenofobo, oltre che sui rapporti tra gli ultrà cavesi e la tifoseria veronese.

GLI ULTRAS NON CI STANNO

"Libero cittadino? No, ultras! La coscienza non si denuncia": è la firma in calce ad un volantino distribuito dagli ultras aquilotti in seguito al maxi-blitz della Polizia ed alle conseguenti denunce di circa 60 tifosi per i reati di adunanza sediziosa, vilipendio ed istigazione alla violenza. Leggiamolo insieme:

«FIERI DI ESSERE ULTRAS. Siamo ULTRAS, non criminali! Questo è il messaggio che lanciamo forte alla nostra città! Pensiamo che mai come questa volta si sia superato il limite e perso il senso della misura, se non della ragione! 150 agenti nel cuore della notte a perquisire le abitazioni di circa 60 ultras della Cavese (immaginate le nostre mamme!!!), con l'intento di trovare bombe, bastoni o armi in genere, facendo un clamoroso buco nell'acqua. Le uniche armi trovate e sequestrate, senza alcun motivo logico, sono state: striscioni che da anni compaiono nella CURVA SUD del Lamberti, bandiere, sciarpe, adesivi, fotografie della Cavese e addirittura rotoli di nastro adesivo. Tutto questo in conseguenza di una manifestazione svolta nei pressi del Commissariato di Polizia (fatta sì senza permesso, ma per protestare legittimamente contro le tante ed ingiuste diffide, facili e sommarie, subite negli ultimi anni) e di alcuni nostri cori tipo "arrestate i poliziotti", travisato volutamente in "uccidete i poliziotti", solo per accusarci del reato di istigazione all'omicidio plurimo...VERGOGNA!!!».

rank:

Cronaca

Provocò sparatoria a Cava de' Tirreni: Criscuolo chiede al giudice di patteggiare

Luca Criscuolo, il 27enne nocerino che alla fine dello scorso maggio terrorizzò l'agro nocerino - Cava, Pagani, Sarno e Nocera Inferiore - armato della sua pistola, una Glock 9×21, ha chiesto di accedere alla pena concordata con la formula del patteggiamento. Incensurato e affetto da disturbi psichici,...

Cava, gare di moto e spaccio in via Sorrentino: Del Vecchio garantisce maggiori controlli

Qualche giorno fa 23 cittadini cavesi, tutti residenti nei dintorni di via Andrea Sorrentino, avevano denunciato delle gare notturne di moto, musica ad altissimo volume, alcool e consumo di stupefacenti nella loro zona (clicca qui per approfondire). Sempre più esasperati da questa situazione, nei giorni...

Aggrediti tifosi del Matera diretti a Cava de' Tirreni: tre denunce

Tanta paura ieri sera sul raccordo Potenza-Sicignano: tre tifosi del Potenza, infatti, sono stati denunciati dalla Polizia come responsabili di un raid contro un pulmino che stava trasportando nove sostenitori del Matera a Cava dei Tirreni dove la loro squadra era impegnata contro la Cavese (match vinto...

Paura a Cava de' Tirreni: cede cornicione della Mediateca

Cedimento alla Mediateca di Cava de' Tirreni. Giovedì sera, poco dopo le 21, un cornicione è finito nella piccola traversa Parisi dove ci sono già da ben dieci anni una serie di transenne per delimitare l'area a rischio. Come riporta "Il Mattino" oggi in edicola l'episodio non ha provocato feriti. Un...

Cava de' Tirreni, gare di moto e spaccio a via Sorrentino: residenti esasperati

Gare notturne di moto, musica ad altissimo volume, alcool e consumo di stupefacenti si verificherebbero tutti i giorni, dalle 18 alle 3 di notte a Cava de' Tirreni, più precisamente in via Andrea Sorrentino. Questo è quanto denunciano 23 residenti della zona, sempre più esasperati da questa situazione,...