Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Arsenio diacono

Date rapide

Oggi: 19 luglio

Ieri: 18 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Divin Baguette Maiori Costa d'Amalfi Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniCronacaTraffico di anabolizzanti 13 arresti

D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Traffico di anabolizzanti, 13 arresti

Scritto da (admin), giovedì 20 novembre 2014 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 20 novembre 2014 00:00:00

13 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari sono scattate all’alba di ieri, mercoledì 19 novembre, nell’operazione “Movida” contro un’associazione a delinquere dedita al traffico di anabolizzanti e farmaci proibiti, a cura del reparto Nas dei Carabinieri di Napoli, col coordinamento della Procura di Nocera Inferiore.

Le accuse contestate sono di associazione a delinquere finalizzata all’approvvigionamento, traffico e spaccio di sostanze dopanti per 5 persone costituenti il nucleo dell’organizzazione, col coinvolgimento di 2 personal trainer, i cavesi Giuseppe Cicalese e Valentino Flauto, della compagna di Cicalese, Maria Giovanna Sessa, anche lei residente a Cava, del farmacista Edoardo Lambiase e del faccendiere Gabriele Barone, impegnato per conto di Cicalese a vendere la stessa merce illecita fuori zona.

Gli altri 8 indagati, destinatari di misura cautelare identica, sono clienti accusati del reato di ricettazione di sostanze illecite, in gran parte di provenienza furtiva, con materiale ospedaliero tracciato e qualificato come rubato o proveniente sempre in via illegale da Paesi stranieri. I provvedimenti sono stati emessi dal Tribunale di Nocera su richiesta del sostituto Lenza, col supporto del procuratore capo Gianfranco Izzo, firmati dal gip Giovanna Pacifico, che ha disposto identica restrizione per tutti i coinvolti, ritenendo non necessario il carcere originariamente chiesto dall’accusa per i promotori.

Il sistema rimesso insieme dal lavoro dei Carabinieri del Reparto speciale antisofisticazione di Napoli, stralcio di una precedente attività investigativa concentrata nell’area del capoluogo campano, riguarda un giro portato avanti in gran parte dai due preparatori atletici con il ricco mercato dei frequentatori di palestre locali, con il coinvolgimento di un farmacista, figlio della titolare della farmacia Bindo a Vietri sul Mare, quale referente principale per approvvigionamento di farmaci illeciti, con ulteriori canali esteri. In particolare, secondo le indagini, il farmacista riusciva a procurarsi farmaci ad alto costo rubati negli ospedali per rivenderli, con un sequestro complessivo effettuato per 700 diverse specialità medicinali, con azione stupefacente e dopante, tra cui somatropina, testosterone, nandrolone ed insulina, destinate ad utilizzo controllato specifico.

Il filone decisivo nasceva nel 2013, con l’intercettazione di un personal trainer dell’area napoletana, impegnato in una conversazione telefonica con un collega, concentrati dall’incidente di un atleta cavese 37enne, finito in ospedale in gravi condizioni per aver assunto anabolizzanti, in particolare “ormoni sessuali con insulina”. L’uomo versava in coma ipoglicemico, ricoverato dopo l’assunzione di ormoni tiroidei. Dal clamore suscitato nell’ambiente dei frequentatori delle palestre arrivava il decisivo spunto investigativo, perché la sua identità era praticamente nota agli appassionati. A seguirlo nella preparazione c’era Cicalese.

Ecco tutti gli indagati

Gli indagati sono complessivamente 13, tutti destinatari di ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, anche se i livelli di responsabilità sono chiaramente differenti. Non ci sono, almeno per il momento, altre persone iscritte nel registro degli indagati, anche se l’inchiesta prosegue.

Ecco le persone coinvolte: Giuseppe Cicalese, 31enne di Cava de’ Tirreni; Valentino Flauto, 26enne di Cava de’ Tirreni; Maria Giovanna Sessa, 29enne, residente a Cava de’ Tirreni e nata a Roccapiemonte; Gabriele Barone, 36enne di San Cipriano Picentino; Alfonso Iovine, 24enne di Castellammare di Stabia; Ettore Troiano, 38enne di Sant’Angelo a Cupolo (provincia di Benevento); Michele Amodio, 24enne di Cava de’ Tirreni; Giovanni Gallonardo, 24enne di Torrioni (provincia di Avellino); Guglielmo Ansalone, 40enne, nato a Pagani e residente a Mercato San Severino; Eduardo Lambiase, 34enne di Cava de’ Tirreni; Michele La Marca, 31enne di Nola; Luigi D’Elia, 28enne di Cava de’ Tirreni; Luigi De Pisapia, 22enne di Cava de’ Tirreni.

Alfonso T. Guerritore

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Sal De Riso, battaglia legale col fratello a tutela del marchio registrato

Se il noto pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo ha vinto la sfida del marchio "Sorbillo" dalla sezione imprese del Tribunale di Napoli, che gli ha dato ragione riconoscendogli il diritto a utilizzare il marchio Sorbillo, al di là del fatto che sia un cognome in comune con un parente, Salvatore De Riso,...

Aggredì ispettore ambientale: condannato giovane cavese

di Livio Trapanese Condannato giovane pregiudicato cavese per aver aggredito, minacciato, profferite frasi con minacce di morte e cagionate lesioni ad un Ispettore Ambientale nel novembre 2017. Nell'autunno dello scorso anno, un Ispettore Ambientale, unitamente ad altro collega, nell'apprestarsi ad intraprendere...

Scassinava distributori automatici delle scuole: quattro anni a 40enne cavese

E' stato condannato a 4 anni di carcere Antonio Vincolo, il 40enne cavese noto come il "ladro seriale di merendine". L'uomo è passato agli onori della cronaca per aver scassinato i distributori automatici di merendine dell'Istituto superiore Filangieri in tre occasioni: 26 e 28 ottobre e 5 luglio 2017....

Omicidio Maiorano: celebrata l'udienza preliminare

di Patrizia Reso Ieri mattina, presso il Tribunale di Nocera Inferiore si è svolta l'udienza preliminare che vede imputato per omicidio Salvatore Siani. Il collegio difensore dell'imputato, avvocati Agostino De Caro e Pierluigi Spadafora, ha presentato richiesta di rito abbreviato "nell'interesse" dell'imputato....

Omicidio Maiorano: udienza rinviata al 23 luglio

È stata rinviata al 23 luglio la prima udienza del processo a carico di Salvatore Siani, il barbiere 48enne di Cava de' Tirreni che lo scorso 22 gennaio uccise, al culmine di un violento litigio, sua moglie, Nunzia Maiorano. Siani è accusato di omicidio volontario premeditato e le prove contro di lui...