Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 16 ore fa S. Damaso I papa

Date rapide

Oggi: 11 dicembre

Ieri: 10 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico, il quotidiano di Cava dei Tirreni

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniCronacaStuprò una 14enne al via l'appello

Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Associazione Giornalisti Lucio Barone, Cava dei Tirreni e Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Legambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania Italia Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi MTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - Italia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Il Vescovado, il giornale on line della Costiera Amalfitana Acquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tua Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana AB Tech Informatica - La soluzione ai tuoi problemi di Information Technology - Web - Hosting - Server - Home Office e Personal Computer Internet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi Booble Italia - Notizie virali, senza virus, senza interferenze. La notiza dalla parte del lettore

Cronaca

Stuprò una 14enne, al via l'appello

Scritto da (admin), martedì 20 maggio 2003 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 20 maggio 2003 00:00:00

Il commerciante e la studentessa bene. Ritorna alla ribalta, dopo quasi 10 anni, lo scandalo sul presunto stupro di cui sarebbe stata vittima una ragazzina di 14 anni nel lontano 1994. Accusato ed accusatrice, due persone ben note a Cava. E l'intera città, all'epoca dei fatti, si divise su una storia dai risvolti oscuri ed inquietanti. Questa mattina, i giudici della Corte d'Appello interrogheranno la ragazza, ormai maggiorenne, ed il medico che, nel corso delle prime indagini, era stato nominato consulente dalla Procura. Si riapre, così, il processo d'appello nei confronti del giovane commerciante cavese, che fu condannato in primo grado, nel maggio del 1999, a 4 anni e 6 mesi per presunta violenza carnale. Presente all'udienza anche la parte civile, rappresentata dall'avvocato Alfonso Senatore. Il commerciante, difeso dall'avvocato Andrea Antonio Dalia, era già ricomparso in aula il 4 dicembre scorso. L'udienza fu rinviata, su richiesta della difesa, per far deporre la ragazza ed il consulente. La vicenda risale al 1994. All'epoca la giovane studentessa, figlia di un noto professionista cavese, aveva 14 anni. A sconvolgere la sua tranquilla esistenza di adolescente un'aggressione che, secondo la denuncia presentata dal padre della ragazza ai Carabinieri, sarebbe stata messa in opera dal commerciante. Scattarono, così, le prime indagini. Alcuni mesi più tardi, nell'inverno del 1995, i fatti si ripeterono. Stavolta, all'accusa di violenza si aggiunse quella di stupro. In un primo momento, la ragazza non rivelò l'accaduto. Furono le sue compagne di classe, venute a conoscenza del presunto stupro, a convincerla a confessare il nome del suo violentatore. Partì, così, la nuova denuncia nei confronti del giovane commerciante, che venne fermato ed arrestato. Dopo alcuni mesi, prese il via il processo, che ha visto dapprima la costituzione di parte civile dei genitori della ragazza, rappresentata dall'avvocato Alfonso Senatore, e poi della vittima. La difesa, invece, rappresentata dall'avvocato Dalia, contò sulla testimonianza dei familiari e di un gruppo di amici dell'imputato. Una difesa strenua: il ragazzo era innocente, le accuse false e frutto di una pura invenzione. Anche la città, sconvolta dalla terribile storia, si divise. Alla fine del processo, la sentenza di primo grado diede ragione all'accusa: il commerciante fu condannato a 4 anni e 6 mesi. Oggi il giovane ritorna in aula per essere processato dai giudici della Corte d'Appello.

rank:

Ultimi articoli in Cronaca

Mise bomba carta davanti all'Insomnia Caffé: condannato a due anni

Due anni di reclusione per Gennaro Avella, il ventisettenne salernitano che, lo scorso 5 agosto, piazzò una bomba carta davanti all'Insomnia Caffè, un noto bar in via Umberto Mandoli a Cava de' Tirreni. L'episodio si verificò poco dopo le 4 del mattino quando Avella si avvicinò alla saracinesca abbassata...

Cava, incidente in località Li Curti: anziano si ferisce alla gamba con motosega

Incidente a Cava de' Tirreni, nel pomeriggio di ieri: un anziano di 70 anni si è ferito accidentalmente alla gamba con la propria motosega, mentre era intento a svolgere alcuni lavori nella sua proprietà. A rivelarlo è "Il Mattino". Non si conosce ancora la chiara dinamica dell'incidente, ma con tutta...

Cetara: frontale tra due auto sull'Amalfitana, traffico in tilt [FOTO]

Un incidente tra due auto è avvenuto intorno alle 14 e 30 sulla Statale 163 Amalfitana, nel comune di Cetara. Con tutta probabilità l'impatto è stato provocato a causa della perdita del controllo dell'auto da parte di uno dei conducenti, finita contro l'altra auto proveniente dalla direzione opposta....

Cava de' Tirreni, discoteca non a norma: scatta il sequestro

Lo scorso weekend, una discoteca di Cava de' Tirreni è stata sequestrata dopo un controllo effettuato dagli agenti della Polizia di Salerno. Al momento dell'ingresso nel locale, le forze dell'ordine hanno trovato il normale scenario di un locale notturno: persone che ballavano o bevevano e mangiavano....

Cava de' Tirreni, finta raccolta fondi: denunciati due giovani

Avevano avvicinato alcuni clienti di un supermercato di Cava de' Tirreni per raccogliere fondi per i bambini affetti da patologie oncologiche, ma si trattava di una truffa. Ad orchestrarla sono stati due giovani originari del napoletano. I due, sprovvisti di qualsiasi cartellino identificativo, avrebbero...