Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 11 minuti fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Portico

Il quotidiano di Cava dei Tirreni

Il Portico - Il quotidiano di Cava dei Tirreni

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaDivin Baguette Maiori Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniCronacaScontri a Verona, gli ultrà picchiati

Acquista on line il limoncello ed i liquori della Costiera Amalfitana. Terra di Limoni la genuitià della lavorazione artigianale direttamente a casa tua.Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoCentro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneRistorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGeljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera AmalfitanaLegambiente Città di Cava de' Tirreni - Salerno Campania ItaliaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiMTN Company Comunicazione integrata Cava dei Tirreni (SA) Campania - ItaliaIl Vescovado, il giornale on line della Costiera AmalfitanaAcquista on line i limoni della Costa d'Amalfi, ti saranno consegnati freschi appena raccolti direttamente a casa tuaAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaInternet ad alta velocità in Costiera Amalfitana, la banda larga in Costa d'Amalfi

Cronaca

Scontri a Verona, gli ultrà picchiati

Scritto da (admin), martedì 27 maggio 2008 00:00:00

Ultimo aggiornamento martedì 27 maggio 2008 00:00:00

Scontri al "Bentegodi": fissata per la metà di luglio la conclusione del procedimento a carico degli ultras aquilotti, arrestati per gli scontri prima della gara Verona-Cavese con l'accusa di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Per quella data gli avvocati Mario Secondino e Giovanni Adami (difensori di Andrea Alfieri, 22 anni; Enrico Coppola, 20 anni; Antonio Ferrara, 27 anni; Giovanni Ragosta, 28 anni; Angelo Salsano, 33 anni; Umberto Sorrentino, 30 anni; Claudio Vernacchio, 22 anni; Luigi Vitale, 36 anni), che hanno scelto il rito abbreviato e già ottenuto la revoca di qualsiasi forma cautelare, hanno presentato i certificati medici che comproverebbero le lesioni subite dai giovani, le foto scattate da alcuni tifosi ed un filmato sulle presunte violenze subite dagli ultrà, malmenati con manganelli dagli agenti impiegati per il servizio d'ordine.

In attesa del verdetto le mamme dei tifosi, da tempo promotrici di una battaglia contro la violenza e per una giustizia giusta, fanno sentire la loro voce. «Non bisogna dimenticare - dice la portavoce Elvira D'Amore - che, anche prima della sentenza, i nostri ragazzi stanno pagando ingiustamente: sono diffidati per 3 anni dai campi di calcio e devono sostenere cospicue spese». E rincara: «La questione violenza non deve essere affrontata solo quando accadono gli scontri. Noi chiediamo alla società di sostenerci nelle trasferte. Nel caso di Verona, in tanti hanno visto quello che è accaduto. I nostri ragazzi sono stati provocati e trattati come bestie senza alcun motivo. Chi ha visto parli». Nei giorni scorsi c'è stato un primo incontro in uno studio televisivo con il patron della Cavese. «Della Monica ci ha fatto i complimenti e ci ha detto di continuare la nostra battaglia - dice la D'Amore - Noi chiediamo alla società ed alle istituzioni di collaborare per la buona riuscita delle trasferte, evitando che la cattiva organizzazione posso generare dei disguidi all'origine di proteste, tensioni e scontri».

A Verona, secondo la ricostruzione fornita dalla Questura di Verona, gli scontri sarebbero nati all'ingresso del settore riservato agli ospiti. Secondo la Polizia da Cava erano giunti 400 tifosi, un centinaio di loro non erano in regola con i biglietti. Circa la metà ne erano sprovvisti, gli altri si erano presentati con tagliandi i cui nominativi non corrispondevano con quelli relativi ai possessori. È stata la scintilla che ha acceso la miccia. Quando gli agenti impiegati per il servizio d'ordine hanno vietato l'ingresso, gli ultrà avrebbero iniziato a rumoreggiare. Dapprima insulti e spintoni, poi tutto è degenerato. Gli ultrà che si trovavano fuori dallo stadio hanno incominciato a forzare i cancelli. Sono scoppiati gli scontri. «Chi ha le responsabilità non ha pagato - conclude la D'Amore - Noi dobbiamo essere uniti. Per fortuna in questi mesi la Curva si è ricompattata, dando prove tangibili dello spirito di unione, impegno e solidarietà. Lunedì partirà alla frazione Maddalena il torneo intitolato "Per quelli che ci guardano da lassù"».

rank:

Cronaca

Cava de' Tirreni, incendio in zona Spineta: vigili del fuoco in azione

Un incendio di entità consistente si sta consumando nella zona a confine tra Cava de' Tirreni e Nocera Superiore, nella zona denomina Spineta. Grossi e densi nuvoloni di fumo nero e lingue di fuoco si stanno spargendo nell'aria e nella zona circostante. Ancora non ci sono informazioni dettagliate sull'accaduto....

Incidente sulla statale 18: fuori pericolo il bambino investito da scooter

E' fuori pericolo il bambino che ieri pomeriggio, insieme al padre, è stato investito da uno scooter guidato da una 16enne sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare. Il piccolo era stato condotto prima al pronto soccorso del Santa Maria dell'Olmo in codice rosso, poi, dopo le prime cure,...

Tentato furto alla "Bcc" di Campigliano: cinque arresti

Avevano pianificato il colpo da tempo e nei minimi dettagli ma qualcosa, questa notte, deve essere andato storto. E così è saltato il furto ai danni della filiale della BCC di Campigliano orchestrato da una banda specializzata in queste azioni sulle cui tracce c'erano anche i poliziotti di Napoli. Cinque...

Incidente tra Cava e Vietri: padre e figlio investiti da uno scooter

Grave incidente stamattina sulla SS18 che collega Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare: mentre attraversavano la strada, padre e figlio sono stati investiti da uno scooter guidato da una ragazza. Stando alla prima ricostruzione dei testimoni presenti sulla scena l'uomo e il bimbo stavano attraversando...

Cava de' Tirreni, 47enne evade dai domiciliari: scoperta e arrestata

Evade dai domiciliari per poi essere sorpresa dai carabinieri e arrestata. E' accaduto a Cava de' Tirreni lo scorso 17 settembre. Protagonista dell'episodio è una 47enne, agli arresti domiciliari dall'11 ottobre 2017, già pregiudicata per analoghi reati e non solo. Come scrive il giornalista di cavese,...